Hockey Club Fassa Falcons, l’H.c. Gherdëina e la  Sportivi Ghiaccio Cortina  saranno  protagoniste del I° TROFEO LADINO – ELITE di hockey su ghiaccio, che si terrà dal 6 al 19 febbraio.

Hockey Club Fassa Falcons, l’H.c. Gherdëina e la Sportivi Ghiaccio Cortina saranno protagoniste del I° TROFEO LADINO – ELITE di hockey su ghiaccio, che si terrà dal 6 al 19 febbraio.

L’ Hockey come veicolo della tradizione Ladina.

La cultura e la tradizione Ladina, così sapientemente mantenuta e curata dalla Union Generela di Ladins dla Dolomites, si arricchisce di un nuovo capitolo.

L’ Hockey su ghiaccio è da decenni protagonista nelle valli Ladine, promuovendo e orientando l’attività sportiva come veicolo di aggregazione, principalmente verso i giovani locali e per questo di grande importanza sociale e culturale. Tantissimi sono stati i giocatori Ladini che hanno praticato questo sport e onorato la maglia delle società sportive di appartenenza.

Da qui nasce l’idea di organizzare un nuovo, entusiasmante Torneo, tra le tre società storiche della zona ladina. L’ Hockey Club Fassa Falcons, l’H.c. Gherdëina e la Sportivi Ghiaccio Cortina saranno infatti protagoniste del I° TROFEO LADINO – ELITE di hockey su ghiaccio, che si terrà dal 6 al 19 febbraio “approfittando” della sosta Olimpica del campionato di massima serie, al quale le tre compagini partecipano.
Non mancherà di certo l’ agonismo tra i giocatori, ma lo scopo principale è di far godere ad appassionati e turisti delle belle serate di sport e spettacolo.

L’ Union Generela di Ladins dla Dolomites, contattata dalle società sportive, ha subito “sposato” questo progetto e patrocinato l’iniziativa.
Quest’ anno ci sarà la prima edizione, ma la volontà di tutti è che diventi un appuntamento annuale fisso.
Anche la Federazione Italiana Sport Ghiaccio ha voluto patrocinare e collaborare alla buona riuscita di questo evento.

Durante le partite si potranno apprezzare alcuni rappresentanti delle associazioni Ladine di valle vestiti con gli abiti tipici e anche cimentarsi nella parlata Ladina che, seppur così diversa all’ orecchio, nasce dalle stesse radici.

Il torneo è strutturato con un’andata e un ritorno da giocarsi all’ Olimpico di Cortina, allo Scola di Alba di Canazei e al Pranives di Selva di Val Gardena. Le partite si svolgeranno con lo stesso regolamento del campionato Italiano e il vincitore avrà modo di “ospitare” nella propria bacheca il Trofeo sino all’ edizione successiva.

Il calendario delle partite è consultabile sul sito delle squadre partecipanti.

Related posts

ANCORA SENZA ESITO RICERCA SEREN DEL GRAPPA

ANCORA SENZA ESITO RICERCA SEREN DEL GRAPPA

Seren del Grappa (BL), 16 - 07 - 18 Nemmeno la giornata di ricerche odierna ha portato qualche novità in merito alla scomparsa di Attilio Beghetto, allontanatosi dalla propria abitazione venerdì scorso senza dare più notizie di sé. Sette squadre a partire dalle 8 di questa mattina si sono...

Incendio abitazione Loc. Corlo

Incendio abitazione Loc. Corlo

COMUNICATO STAMPA VIGILI DEL FUOCO - Personale di questo comando del Distaccamento permanente di Feltre è intervenuto questa mattina alle 6:50 circa per l'incendio di un'abitazione in loc. Corlo sopra il lago omonimo. L'abitazione per cause ancora da accertare (pare si sia trattato del...

CORTINA 2026. ZAIA A ROMA DA GIORGETTI E MALAGÒ

CORTINA 2026. ZAIA A ROMA DA GIORGETTI E MALAGÒ

Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha personalmente presentato stamane a Roma, prima al sottosegretario allo sport, Giancarlo Giorgetti e successivamente al presidente del CONI, Giovanni Malagò, lo studio di fattibilità, ufficialmente già inviato ieri, che accompagna la...

ZAIA A ROMA CONSEGNA DOSSIER CORTINA 2026 Al SOTTOSEGRETARIO GIORGETTI E AL PRESIDENTE CONI MALAGO’

ZAIA A ROMA CONSEGNA DOSSIER CORTINA 2026 Al SOTTOSEGRETARIO GIORGETTI E AL PRESIDENTE CONI MALAGO’

Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia si trova a Roma per due significativi incontri istituzionali, con al centro la candidatura italiana alle Olimpiadi invernali del 2026. Alle ore 10, Zaia incontrerà a Palazzo Chigi il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo...

CORTINA 2026: IL COMUNE DOLOMITICO HA UFFICIALMENTE PRESENTATO IL DOSSIER PER CANDIDARSI A SEDE DEI GIOCHI OLIMPICI E PARALIMPICI

CORTINA 2026: IL COMUNE DOLOMITICO HA UFFICIALMENTE PRESENTATO IL DOSSIER PER CANDIDARSI A SEDE DEI GIOCHI OLIMPICI E PARALIMPICI

Dalle ore 10.30 di oggi Cortina è ufficialmente in corsa per ospitare le Olimpiadi invernali del 2026. A quell’ora, infatti, è stato notificato via PEC dall’amministrazione comunale cortinese al Coni il dossier che accompagna la candidatura della “Perla delle Dolomiti” a essere designata sede...

MALORE MORTALE ALLE CASCATE DI FANES

MALORE MORTALE ALLE CASCATE DI FANES

Cortina d'Ampezzo (BL), 02 - 07 - 18 Poco prima di mezzogiorno il 118 è stato allertato per un escursionista colto da malore sul sentiero nella zona delle Cascate di Fanes, a circa 1.480 metri di quota. Alcuni passanti erano stati richiamati dalle grida della compagna e, accorsi, avevano subito...

Muore colto da malore a gara di corsa in montagna

Muore colto da malore a gara di corsa in montagna

Livinallongo del Col di Lana (BL), 01 - 06 - 18 Questa mattina attorno alle 10.40 è scattato l'allarme per uno dei partecipanti alla gara di corsa in montagna Marmolada Historic Trail che si era sentito male all'altezza del muro di Porta Vescovo. L'uomo, partito con gli altri atleti da Passo...

Soccorso alpinista sul Campanil di Toro a Domegge di Cadore

Soccorso alpinista sul Campanil di Toro a Domegge di Cadore

Domegge di Cadore (BL), 30 - 06 - 18 Alle 15.30 circa il 118 è stato allertato per un alpinista infortunatosi sulle doppie di rientro da una via sul Campanil di Toro. Il rocciatore, che faceva parte di una cordata di tre, sulla penultima calata, a 2.100 metri di quota circa, aveva sbattuto un...

RICERCA IERI SERA, ALLARME RIENTRATO

RICERCA IERI SERA, ALLARME RIENTRATO

San Vito di Cadore (BL), 28 - 06 - 18 Ieri attorno alle 22 il Soccorso alpino di San Vito di Cadore è stato allertato dal 118, poiché un'auto era stata rinvenuta fuori strada e non si trovava il conducente, un trentaquattrenne originario di Venezia. Il mezzo era caduto per una decina di metri...