Un piano strategico per il futuro del turismo a Cortina   nel segno di sostenibilità, accessibilità e inclusività

Un piano strategico per il futuro del turismo a Cortina nel segno di sostenibilità, accessibilità e inclusività

Cortina d’Ampezzo gode di un’ottima reputazione fra quanti la conoscono e l’hanno visitata, ma può e deve allargare l’orizzonte del suo pubblico, valorizzando pienamente l’opportunità dei prossimi Giochi Olimpici invernali del 2026, soprattutto a livello internazionale, destagionalizzando la sua proposta turistica e, in particolare, lavorando di squadra.

“Abbiamo una ben chiara road map – dichiara la vice Sindaco e assessore al turismo Roberta Alverà – ed una squadra forte e coesa. Insieme abbiamo elaborato un progetto strategico, curato da un esperto come Josep Ejarque di Four Tourism Marketing,nella consapevolezza che non si può vivere solo di ricordi, per quanto stupendi, ma bisogna affrontare i mercati di tutto il mondo con una proposta che valorizzi tutte le leve che abbiamo a nostra disposizione e che presenti Cortina come una delle più importanti mete turistiche internazionali. Partiamo dallo scenario incommensurabile delle nostre montagne e prevediamo di creare offerte per le famiglie e per chi desidera fare sport, per chi ama passeggiare, o ciaspolare d’inverno, e per chi ama sciare, per chi arriva dall’altra parte del mondo e per il turista di prossimità. Un’offerta che si fonda su una nuova consapevolezza, basata sull’analisi attenta e costante delle località che competono con noi, ma anche delle tendenze del turismo a livello nazionale ed internazionale.”

Uniti per Cortina

Una nuova e rafforzata sinergia fra pubblico e privato è, inoltre, la chiave dello sviluppo dei prossimi anni, nell’ottica della sostenibilità, dell’accessibilità e dell’inclusività.

Non a caso questa conferenza stampa vede sedere allo stesso tavolo l’amministrazione comunale, con la vice Sindaco Roberta Alverà, la Fondazione Cortina, rappresentata dal presidente Stefano Longo, l’Associazione Albergatori con il presidente Stefano Pirro, Cortina Skiworld con il presidente Marzo Zardini, Cortina For Us con la consigliera Emanuela De Zanna.

Il contesto

Il mercato turistico sta delineando alcune tendenze di cui si deve tenere conto per proporsi in maniera adeguata anche nel confronto con altre importanti destinazioni europee. Intanto il turismo di prossimità in deciso incremento, così come quello internazionale e intercontinentale; poi più periodi di vacanza, ma in meno giorni; una minore stagionalità; una crescita della vacanza well-being; maggiore attenzione all’accessibilità ed all’inclusività.

Per quanto riguarda poi il turismo montano, i maggiori competitor di Cortina sono in costante crescita, dal 2015 ad oggi, per quanto riguarda i flussi estivi; mentre infatti lo sci appare un prodotto maturo, le attività estive hanno ampio margine di sviluppo; inoltre, il turista montano predilige permanenze brevi e spesso ripetute.

Sullo scenario si affacciano, peraltro, alcune problematiche che vanno ben valutate, come l’impatto del cambiamento climatico; la sempre maggiore attenzione agli aspetti di sostenibilità nell’offerta; la riduzione del potere d’acquisto dei turisti; la maggiore attenzione alla qualità del servizio.

Le sfide per Cortina

Quali sono allora le sfide che Cortina d’Ampezzo intende affrontare da qui al 2027? Adeguare e potenziare la sua proposta di turismo montano estate-inverno; sviluppare un’offerta turistica integrata, in particolare per la stagione estiva; estendere il periodo di attività turistica nella destinazione, diminuendo i periodi di inattività e chiusura; innovare l’offerta, incrementando la notorietà di Cortina d’Ampezzo come Winter & Summer Mountain Resort nei mercati turistici internazionali e come una delle Best of the Alps Destinations nei mercati intercontinentali.

Gli obiettivi di Cortina

“Cortina d’Ampezzo è da sempre un riferimento del turismo alpino – sostiene Roberta Alverà, vice Sindaco – grazie ad una natura spettacolare ed anche ad un’offerta ricettiva e di servizi che contribuisce a fornire un’esperienza unica e di valore ai nostri turisti. Per questo vogliamo fornire sempre più ai nostri ospiti un’esperienza friendly, accogliente, tradizionale e allo stesso tempo innovativa, negli ambiti dello sport, del lifestyle, del benessere e dell’enogastronomia, attirandoli con le montagne, le tradizioni e la natura che ci distinguono perché solo noi abbiamo.”

Utilizzare tutte le leve

Cortina aspira, inoltre, a diventare un territorio sempre più adatto all’utilizzo della bicicletta, dotato di percorsi e servizi necessari e funzionali alla pratica di questa attività.

Un comprensorio in cui possano svilupparsi le diverse modalità di pratica outdoor a due ruote (MTB, gravel, road bike, ecc..), anche con l’installazione di punti di ricarica e-bike.

Poi una destinazione ideale per la camminata in montagna, con una maggiore offerta di itinerari e circuiti, ben mantenuti e segnati; ed un’area specializzata sul segmento familiare, con servizi e proposte turistiche orientate alla soddisfazione dei bisogni delle famiglie che vogliono vivere insieme un’esperienza a contatto con la natura. Un territorio, inoltre, in cui è presente un insieme di risorse e di imprese fornitrici di beni, servizi ed esperienze turistiche di well-being, con un alto valore aggiunto e con una forte componente esperienziale. E, ovviamente, una destinazione che offre servizi di supporto per la pratica dello sci e snowboard come strutture ricettive (boutique hotel, B&B, chalet), noleggio attrezzature, scuole di sci e impianti di risalita, ecc.

La ricettività

“Olimpiadi e Paralimpiadi – sottolinea Stefano Pirro, presidente dell’Associazione Albergatori – rappresentano senza ombra di dubbio un’imperdibile occasione per riscrivere il futuro della nostra destinazione. Non è un caso se numerosi hotel (otto allo stato attuale) hanno scelto di sacrificare due anni di attività per procedere alle dovute ristrutturazioni, laddove altri sono in attesa delle autorizzazioni necessarie per intraprendere a loro volta interventi di miglioria e risanamento. Cortina, partendo proprio dal comparto hospitality, si propone di dare, e di fatto sta già dando, un importante segnale di ammodernamento. Il nostro impegno è quello di andare oltre Milano-Cortina 2026 e di rendere la Conca pienamente sostenibile e accessibile per tutti a livello internazionale.”

Mobilità

Altro obiettivo fondamentale è quello di migliorare il servizio di mobilità interna di Cortina d’Ampezzo, tanto in inverno quanto in estate.

“Gli impianti a fune, per loro natura intrinseca – conferma Marco Zardini, presidente degli impiantisti del Consorzio Cortina Skiworld – da sempre concorrono alla salvaguardia della montagna, grazie all’attività di gestione e manutenzione del territorio. Inoltre, in questi ultimi anni gli impianti a fune si attestano nella stagione estiva come una valida alternativa al trasporto su gomma, per muoversi in montagna in modo sostenibile e sicuro. Ne è l’esempio perfetto la nuova cabinovia Cortina Skyline, inaugurata a Natale 2021. Il collegamento tra le Tofane (Son dei Prade) e le 5 Torri (Bai de Dones) rappresenta un traguardo significativo per l’ampezzano.

Tra gli obiettivi, e i risultati, del nuovo impianto, c’è proprio anche lo snellimento del traffico automobilistico a vantaggio di una mobilità più sostenibile a livello ambientale, oltre alla possibilità di poter percorrere, sci ai piedi, praticamente tutto il domaine skiable di Cortina senza bisogno di spostarsi con l’auto tra una zona e l’altra.

Grazie all’apertura estiva, a partire dall’estate 2023, la nuova cabinovia è stata scelta da numerosi turisti, soprattutto stranieri, come mezzo di trasporto – alternativo all’auto – per raggiungere le alte vie. Del resto sulle Dolomiti molti impianti nacquero con l’intento di rendere accessibili agli appassionati le Dolomiti e le sue ‘palestre’ di arrampicata naturali. Per questo motivo – dichiara ancora Marco Zardini – come impiantisti crediamo molto nella mobilità integrata al fine di facilitare la viabilità per residenti, turisti e visitatori. I grandi eventi, congiuntamente con il lavoro di squadra con la destinazione e gli enti preposti, stanno favorendo questo processo di miglioramento infrastrutturale”.

La sostenibilità

“L’accessibilità e la sostenibilità rappresentano missioni importanti per il Consorzio Cortina Skiworld – dichiara Cinzia Confortola, Senior Expert in Winter Tourism Destination e Management e Project Manager per Cortina Skiworld– che grazie alle società che rappresenta, rende la montagna aperta tutto l’anno, accessibile a tutti e la salvaguarda dallo spopolamento e dall’abbandono, generando un indotto economico per le vallate. Dal 2020 gli impiantisti hanno lavorato, e lo stanno tuttora facendo, per migliorare il comprensorio. E dopo gli oltre 68 milioni di euro in occasione dei Mondiali di sci alpino 2021 investiti nelle infrastrutture, nel miglioramento della sicurezza delle piste e nel potenziamento dell’innevamento programmato, nei prossimi anni sono previsti ulteriori investimenti per oltre 150 milioni.”

L’inclusività

Dal 26 gennaio al 2 febbraio si terrà poi a Cortina una settimana all’insegna dell’inclusione e della sostenibilità. Prima una tre giorni dedicata alle “regine della velocità” con la Audi FIS Cortina Ski World Cup, evento per eccellenza del circuito dello sci alpino femminile con due discese libere e il Super-G da disputare sulla pista Olympia delle Tofane (in collaborazione con lo Sci club Cortina). “I protagonisti – ricorda Stefano Longo, presidente di Fondazione Cortina – saranno poi gli atleti paralimpici che disputeranno le gare del quinto appuntamento 2023-2024 dellaFIS Para Alpine World Cup. Sarà una settimana che avrà l’inclusività come valore fondamentale, visto l’impegno di Cortina e del Bellunese nell’offrire un territorio montano sempre più accessibile, grazie ad un evento sportivo che sarà fruibile con parità di condizioni per tutti, sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista dei servizi dedicati ad accreditati e spettatori.

Per celebrare al meglio l’occasione, tutti gli atleti correranno con un pettorale speciale con la scritta “sNOw DIFFERENCE. Un gioco di parole, un gioco di lettere che vuole essere non un semplice slogan ma la testimonianza, concreta e non solo ideale, di come Cortina d’Ampezzo stia divenendo sempre più un hub dell’inclusività.”

Anche il Comune di Cortina d’Ampezzo è da sempre attento all’inclusione e, nell’ambito del progetto “Turismo sociale e inclusivo nel Veneto” gestisce un servizio di comodato d’uso gratuito di carrozzine elettriche e monosci, di proprietà del Comune di Cortina d’Ampezzo, per utenti con disabilità, così da consentire spostamenti off road e la pratica dello sci agli utenti con disabilità agli arti inferiori. Un servizio gestito dal Comune tramite Servizi Ampezzo S.r.l.

Le manifestazioni tra cultura e folklore

“Tutte le manifestazioni firmate Cortina For Us – spiega la consigliera Emanuela De Zanna – non hanno solo lo scopo di intrattenere e divertire il turista o il cittadino locale, ma anche di integrare l’impegno sociale dell’associazione, ad esempio comprendendo finalità benefiche oppure borse di studio nell’ambito o nel tema dell’evento in questione. Ogni anno gli eventi organizzati da Cortina For Us crescono in terminidi visibilità e numero di presenze.” Fin da principio, CFU (attiva da oltre 9 anni, con più di 150 aziende iscritte) si è proposta di affiancare e supportare manifestazioni di elevata caratura come la Coppa del Mondo di Sci Femminile, per cui si rese disponibile nel coordinare gli eventi annessi, diffusi nel centro cittadino, fino ad arrivare, con lo Chef Team, ad organizzare il Catering dei Mondiali di Sci Alpino a Febbraio 2021.

Poi sono da annoverare Il Carnevaledi Cortina; The Queen of Taste, una due giorni all’insegna della cucina e dei prodottienogastronomici del territorio; Il Natale a Cortina; il Cortina Fashion Weekend, l’evento più importante e più glamourdella stagione invernale; il Cortina Design Weekend, che mira a valorizzare il patrimonio culturale e il territorio di Cortina, con un percorso di attività legate al design, all’architettura e al paesaggio.

Novità assoluta di quest’anno saranno cinque installazioni artigianali, realizzate dai ragazzi e ragazze del Liceo Artistico di Cortina, che verranno dislocate lungo il centro del paese. Vere e proprie opere d’arte che hanno la forma dello “Skiattolo” con alcune particolarità legate al mondo delle Olimpiadi.

Tanto sport

“Si apre la stagione invernale 2024 e con 5 discipline e 12 gare – aggiunge Stefano Longo – la conca Ampezzana sarà la località invernale che ospiterà il maggior numero di eventi di Coppa del Mondo in una sola stagione. Una stagione che sarà, come sempre, all’insegna della collaborazione con associazioni e club sportivi del territorio e in partnership con oltre 27 imprese che hanno scelto di sostenere lo sviluppo dell’offerta sportiva e turistica internazionale in Ampezzo.”

Fondazione Cortina, ente organizzatore dei grandi eventi sportivi a Cortina e braccio operativo regionale per le prossime Olimpiadi e Paralimpiadi Milano-Cortina, si appresta dunque ad ospitare il 16 dicembre il gigante parallelo della Coppa del Mondo di Snowboard; poi l’8 e 9 marzo porterà sulla pista San Zan di Socrepes la Coppa del Mondo di snowboardcross. Quindi Curling Cup (11-13 gennaio), Audi FIS Cortina Ski World Cup (26 gennaio 2 febbraio); FIS Para Alpine World Cup (26 gennaio 2 febbraio); la Dobbiaco-Cortina, granfondo (3-4 febbraio); Cortina Skimo Cup (6-10 aprile 2024); l’Alpinathlon, manifestazione di corsa più sci alpinismo (13 aprile).

“Tutte queste manifestazioni – conferma Longo – consentiranno di portare a Cortina oltre 12.000 persone da tutto il mondo che presenzieranno alle gare e potranno godere dell’offerta turistica ed enogastronomica della Conca, cui si aggiungeranno 2.500 accreditati tra atleti, staff e ospiti e oltre 250 giornalisti da tutto il mondo.”

Il gioco di squadra

“Per far tutto questo – conclude la vice Sindaco Roberta Alverà – bisogna rafforzare una governance pubblico-privato, co-responsabile e partecipativa, un nuovo modello di organizzazione del turismo con una visione unica e condivisa. Con l’integrazione di proposte e servizi invernali (sport sulla neve) ed estivi (outdoor, sport, well-being, ecc.), ma potenzialmente anche quelli primaverili e autunnali (wellness, enogastronomia, culturale, well-being, ecc.).

E diventa a questo punto fondamentale conoscere costantemente il sentiment del mercato, l’andamento dei flussi, dei comportamenti di spesa e delle previsioni del mercato, in modo da prendere le decisioni adeguate ed ottimizzare le risorse.”

Con una squadra ampia e coesa, spinta dalla sola ambizione di rendere sempre migliore l’ambiente di Cortina, per i residenti e per i turisti.

logo

Related posts

SCI DI FONDO: A DEMETRIO RELA LA SECONDA EDIZIONE DEL MEMORIAL GIOVANNI VIEL

SCI DI FONDO: A DEMETRIO RELA LA SECONDA EDIZIONE DEL MEMORIAL GIOVANNI VIEL

Va a Demetrio Rela la seconda edizione del memorial Giovanni Viel, il premio voluto da Sportful in sinergia con il comitato veneto Fisi per ricordare il giornalista sportivo, grande appassionato e promotore dello sci di fondo, scomparso nel febbraio del 2023, e per dare un riconoscimento a...

Scialpinista Precipita nel Canalone Comici e perde la vita a Cortina

Scialpinista Precipita nel Canalone Comici e perde la vita a Cortina

Cortina d'Ampezzo (BL), 20 - 04 - 24 Verso le 15.30 di ieri la Centrale del 118 è stata allertata dai compagni di una scialpinista ruzzolata per alcune centinaia di metri nel Canalone Comici al Sorapiss. In quattro stavano risalendo la parte alta del canale con gli sci sulle spalle, quando la...

SINDACO LORENZI: “NON ACCETTIAMO LEZIONI SU COME GESTIRE CORTINA D’AMPEZZO”

SINDACO LORENZI: “NON ACCETTIAMO LEZIONI SU COME GESTIRE CORTINA D’AMPEZZO”

In risposta alle recenti dichiarazioni provenienti da Sinistra Italiana, il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianluca Lorenzi, desidera esprimere chiaramente la posizione di questa Amministrazione in merito alle questioni sollevate. “Prima di tutto”, sottolinea Lorenzi in una nota, “vorrei...

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianluca Lorenzi, ha convocato il Consiglio comunale per lunedì 29 aprile alle 9.30 La seduta sarà trasmessa in diretta su Radio Cortina. Di seguito l’ordine del giorno.

AL VIA IL 21 APRILE IL CRITERIUM CADORINO DI ATLETICA CSI

AL VIA IL 21 APRILE IL CRITERIUM CADORINO DI ATLETICA CSI

Prenderà il via domenica 21 aprile la ventisettesima edizione del Criterium Cadorino di atletica, appuntamento primaverile dedicato alla corsa del Comitato di Belluno del Centro Sportivo Italiano. In questo 2024 il Criterium Cadorino, supportato da Sportway, Volksbank ed Effe2, propone cinque...

FONDAZIONE CORTINA PER RACE FUTURE CLUB

FONDAZIONE CORTINA PER RACE FUTURE CLUB

Una tre giorni di sci, confronti e crescita. È la tre giorni proposta a Cortina d’Ampezzo dalla rivista specializzata Race Ski Magazine, in collaborazione con Fondazione Cortina. Protagonisti una ventina di brillanti giovani sciatori delle categorie Ragazzi (under 14) e Allievi (under 16)...

Giochi 2026: TAR respinge ricorso Italia Nostra su progetto Cortina Sliding Centre

Giochi 2026: TAR respinge ricorso Italia Nostra su progetto Cortina Sliding Centre

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima) ha respinto il ricorso, integrato da motivi aggiunti, presentato da Italia Nostra Onlus che chiedeva l’annullamento degli atti amministrativi di approvazione del progetto “Sliding Centre” di Cortina d'Ampezzo (Lotto2). È quanto...

ALPINATHLON, A CORTINA D’AMPEZZO IL TRIS DI DANIEL ANTONIOLI

ALPINATHLON, A CORTINA D’AMPEZZO IL TRIS DI DANIEL ANTONIOLI

Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice, a Cortina d’Ampezzo, alla terza edizione di Alpinathlon, il duathlon (corsa e sci alpinismo) proposto da Fondazione Cortina in collaborazione con il Comando Truppe Alpine dell'Esercito e l'Associazione Nazionale Alpini e con il prezioso...

PISTA DI BOB DI CORTINA. PRONTI PER LA PRE-OMOLOGAZIONE PREVISTA A MARZO 2025

PISTA DI BOB DI CORTINA. PRONTI PER LA PRE-OMOLOGAZIONE PREVISTA A MARZO 2025

Si è svolto oggi, giovedì 11 aprile 2024, a Cortina d'Ampezzo, il sopralluogo al cantiere dello Sliding Centre, ossia la pista "Eugenio Monti", seguito da una riunione tenutasi per l'intera giornata alla presenza dei rappresentanti di Società Infrastrutture Milano Cortina, Fondazione Milano...