MILANO CORTINA 2026 SIGLA CON FONDAZIONE CORTINA IL PRIMO ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON UN ENTE LOCALE

MILANO CORTINA 2026 SIGLA CON FONDAZIONE CORTINA IL PRIMO ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON UN ENTE LOCALE

Il legame che il Comitato Organizzatore dei prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Milano Cortina 2026 ha con i propri territori è profondo e centrale: i Giochi abbracceranno territori e culture diverse su un arco di 22 mila chilometri quadrati e, in ottica di sostenibilità, utilizzeranno il 93% degli impianti già esistenti o temporanei.
Per questo la Fondazione Milano Cortina 2026 ha avviato un confronto strategico teso alla valorizzazione e all’ottimizzazione dei rapporti con i vari enti già impegnati nei territori Olimpici e Paralimpici nell’organizzazione e gestione di eventi sportivi. Ed è proprio in quest’ottica che nasce la collaborazione tra il Comitato Organizzatore dei Giochi del 2026 e la Fondazione Cortina che, grazie al proprio know-how, ha già dimostrato di possedere grande professionalità e competenza nell’organizzare manifestazioni sportive di rilievo internazionale.
Fondazione Cortina, nello specifico, si occuperà di supportare il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Milano Cortina 2026 fornendo collaborazione tecnica e operativa nell’organizzazione degli appuntamenti annuali con il Comitato Olimpico Internazionale e con le varie Federazioni Internazionali; supporterà la programmazione e la pianificazione operativa degli eventi Olimpici, con particolare attenzione ai livelli di servizio da garantire agli stakeholder di riferimento, nonché alle relative policies e procedure da rispettare; si occuperà – con la supervisione della Fondazione Milano Cortina 2026 – delle attività preparatorie in vista delle competizioni Paralimpiche del 2026.
“Cortina è una delle due host city ufficiali delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi, siamo i primi ad aver firmato questo accordo che sarà alla base di tutta la collaborazione diffusa sui territori prevista dall’innovativo modello Milano Cortina 2026. Sono davvero entusiasta perché è il coronamento di un percorso che porterà ricadute concrete per il territorio in chiave economica, occupazionale e di rilancio di strutture sportive e venues i cui benefici di lungo periodo consentiranno uno sviluppo sostenibile e inclusivo della nostra città”, ha commentato il Sindaco di Cortina d’Ampezzo Gianluca Lorenzi.
Giovanni Malagò, Presidente della Fondazione Milano Cortina 2026, ha dichiarato: “Cortina d’Ampezzo vanta una tradizione di primissimo ordine nell’ospitare eventi internazionali al massimo livello. Un’esperienza che dalle Olimpiadi del 1956 si dirama fino ad oggi. Sono convinto che queste competenze, unite alla passione e alle capacità che gli amici della Fondazione Cortina hanno dimostrato di avere, saranno la chiave per organizzare Giochi Olimpici e Paralimpici di grandissimo successo e per lasciare una legacy fatta di competenze sempre più specialistiche per l’intero territorio”.
“La firma di oggi sancisce un momento molto importante per Cortina D’Ampezzo lungo il percorso che ci porterà ad ospitare alcune delle gare dell’appuntamento olimpico e paralimpico del 2026: un mix di competenza locale e visione internazionale che può fare la differenza. Fondazione Cortina metterà infatti a disposizione tutta la sua l’esperienza nell’organizzazione di eventi internazionali e tutta la tradizione sportiva insita nel DNA del territorio. Qui a Cortina risiedono generazioni di atleti e professionisti le cui capacità sono già state dispiegate con successo in occasione dei Mondiali di Sci Alpino 2021 e che costituiscono un’eredità unica da mettere a fattor comune per lo sviluppo futuro del territorio e anche in chiave olimpica. Saremo per Milano Cortina 2026 un riferimento locale attento e proattivo, la qualità delle risorse umane, sia della conca ampezzana che di tutto il bellunese, sono certo sarà la chiave vincente”, ha commentato Stefano Longo, Presidente di Fondazione Cortina.
Per Andrea Varnier, Amministratore Delegato della Fondazione Milano Cortina 2026: “Questo accordo segna un momento molto importante per la storia del nostro percorso Olimpico e Paralimpico. I Giochi più diffusi di sempre non possono fare a meno del coinvolgimento dei territori, che sono anche protagonisti di questa magnifica avventura. L’esperienza maturata da Fondazione Cortina nella gestione di grandi eventi sportivi internazionali sarà fondamentale e ci aiuterà a realizzare un’edizione dei Giochi indimenticabile e unica”.

In foto: Andrea Varnier e Sefano Longo.

logo

Related posts

CORTINA: ENTRO MAGGIO PARTIRÀ IL PROGETTO PER RIQUALIFICAZIONE EX STAZIONE FERROVIARIA

CORTINA: ENTRO MAGGIO PARTIRÀ IL PROGETTO PER RIQUALIFICAZIONE EX STAZIONE FERROVIARIA

Partirà entro fine maggio la riqualificazione dell’ex stazione ferroviaria di Cortina d’Ampezzo. Il progetto, che non parte del dossier Olimpiadi Milano-Cortina 2026,  è frutto di un bando di partenariato pubblico-privato avviato dal Comune e avrà una durata complessiva prevista di 28 mesi...

PRESENTATO A CORTINA IL FILM “CORTINA EXPRESS” CON CHRISTIAN DE SICA, LILLO, ISABELLA FERRARI

PRESENTATO A CORTINA IL FILM "CORTINA EXPRESS" CON CHRISTIAN DE SICA, LILLO, ISABELLA FERRARI

Ciak si gira: si concludono domani a Cortina D’Ampezzo, per poi proseguire a Roma, le riprese di “Cortina Express”, il nuovo film commedia di Eros Puglielli con Christian De Sica, Lillo Petrolo, Isabella Ferrari, prodotto da Be Water Film in associazione con Medusa Film, in collaborazione...

RICERCA VAL FOGARÈ, TROVATO SENZA VITA ESCURSIONISTA

RICERCA VAL FOGARÈ, TROVATO SENZA VITA ESCURSIONISTA

A mezzanotte e mezza circa il Soccorso alpino di Belluno è stato attivato su richiesta dei Vigili del fuoco, contattati dalla moglie di un escursionista, preoccupata perché la traccia Gps del suo percorso, che stava seguendo da remoto, era ferma nello stesso punto da diverse ore. Il 57enne...

Ancora l’orso, stavolta ha colpito un apiario a Faè (Longarone)

Ancora l’orso, stavolta ha colpito un apiario a Faè (Longarone)

Un altro passaggio dell'orso in provincia di Belluno. Dopo Fornesighe e Solagnot (in Val di Zoldo) stavolta il plantigrado ha lasciato segni della sua presenza Faè (Longarone), dove nella notte tra martedì 21 e mercoledì 22 maggio ha colpito un apiario. Sono quattro le arnie predate e l’animale...

San Tomaso Agordino e Seren del Grappa IN GARA PER IL PREMIO “PICCOLO COMUNE AMICO”. SI VOTA FINO AL 15 GIUGNO

San Tomaso Agordino e Seren del Grappa IN GARA PER IL PREMIO “PICCOLO COMUNE AMICO”. SI VOTA FINO AL 15 GIUGNO

Sei comuni del Veneto si contendono quest’anno il premio “Piccolo comune amico”, progetto realizzato da Codacons in collaborazione con Coldiretti e sostenuto da Aci, Anci, Enac, Intesa Sanpaolo, Fit, Poste Italiane, Touring Club Italiano, Autostrade per l’Italia, Symbola, Uncem, con lo scopo di...

Modifiche del servizio Dolomitibus in occasione del transito del Giro d’Italia il 23 e 24 maggio

Modifiche del servizio Dolomitibus in occasione del transito del Giro d'Italia il 23 e 24 maggio

Si informa che in occasione del transito in provincia di Belluno del Giro d'Italia, il 23 e 24 maggio, ci saranno alcune modifiche sulle linee della Dolomitibus. Di seguito le variazioni per il Cadore il Feltrino.

“FABER SINFONICO” SABATO CHIUDE IL CARTELLONE INVERNALE DI CORTINATEATRO

“FABER SINFONICO” SABATO CHIUDE IL CARTELLONE INVERNALE DI CORTINATEATRO

Il cartellone invernale di CortinAteatro, la stagione concertistica e teatrale promossa e sostenuta dal Comune di Cortina d’Ampezzo, ideata e coordinata dall’associazione Musincantus, si concluderà sabato 25 maggio alle 20.45 all’Alexander Girardi Hall con il concerto “Faber Sinfonico”, che...

Marco De Zanna vestirà i colori della Nazionale

Marco De Zanna vestirà i colori della Nazionale

Marco De Zanna, ampezzano, classe 2004, dopo una brillante stagione nella quale si è distinto per continuità di risultati nonostante l’infortunio all’ulna del braccio sinistro con necessità di piastra e viti, è ufficialmente entrato a far parte della squadra C della nazionale italiana...

RIAPERTO L’UFFICIO POSTALE DI AURONZO DI CADORE

RIAPERTO L’UFFICIO POSTALE DI AURONZO DI CADORE

È stato riaperto l’Ufficio Postale di Auronzo. Sono infatti terminati, nei giorni scorsi, i lavori di ristrutturazione della sede di via Vecellio, per accogliere, non appena saranno operativi, tutti i principali servizi della Pubblica Amministrazione grazie al progetto “Polis – Casa dei Servizi...