A CENCENIGHE LA MOSTRA “PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI”

A CENCENIGHE LA MOSTRA “PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI”

La mostra PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI, che si terrà dal 16 agosto al 4 settembre 2022 presso il circolo culturale Nof Filò di Cencenighe Agordino, è incentrata su un’accurata selezione di opere del lavoro decennale dell’artista Vladek Cwalinski sulle Dolomiti bellunesi, in particolare nei territori dell’Agordino, Cadore ed Ampezzano (catalogo in mostra con testi di Luca Maffeo e Giuseppe Pellegrinon).

Dopo anni dedicati alla storia e alla critica d’arte militante Vladek Cwalinski, da sempre appassionato di montagna, dal 2010 rincomincia a disegnare, fotografare e dipingere incessantemente, sia il mar Mediterraneo, in particolare le isole greche del Dodecaneso nel Mar Egeo, Cipro e Malta, la costa turca, sia le Dolomiti bellunesi, luoghi che conosce e frequenta con la famiglia sin dall’infanzia.

Una selezione dei suoi dipinti, raffiguranti pareti e cime rocciose innevate, albe e tramonti, boschi, cascate, animali selvatici sorpresi nel loro habitat naturale confluisce nella sua prima personale nell’estate del 2017 alla Libreria Sovilla di Cortina d’Ampezzo, intitolata Cortina e dintorni – Il giorno della marmotta (2017, ZeL Edizioni, catalogo con testi di Paola Artoni e Luca Trevisan).

Nel dicembre 2019 è invitato dalle Regole d’Ampezzo a esporre al Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini” di Cortina d’Ampezzo con il progetto ROCCIANEVECIELO – ROCKSNOWSKY, ideato per questo spazio. Il titolo della mostra dal taglio spiccatamente invernale, è dovuto alla compresenza dei tre elementi nelle opere, realizzate a partire da escursioni compiute nelle Dolomiti bellunesi: l’Agordino, la val Fiorentina e Zoldana e in particolar modo il Cadore e la conca ampezzana. Una trentina di tavole di piccolo, medio e grande formato, riprendono scorci, vedute e panorami d’alta quota colti durante le diverse stagioni dell’anno e con diverse condizioni atmosferiche, ma sempre caratterizzate dalla costante presenza della roccia, in parte viva oppure totalmente ricoperta di neve. Queste opere presentate nel contesto unico del Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini”, testimoniano l’evoluzione geologica e morfologica di questo straordinario territorio, in paragone costante con i fossili di coralli, spugne, invertebrati marini e animali in esso conservati, a rimarcare attraverso il rimando la specificità geologica unica al mondo delle Dolomiti bellunesi (2020, ROCCIANEVECIELO – ROCKSNOWSKY – BLOCCO APPUNTI D’ALTA QUOTA, Regole Cortina d’Ampezzo, catalogo con testi di Flavio Lancedelli, Michele da Pozzo, Luca Trevisan).

Nel novembre 2021 è invitato dalla critica d’arte e gallerista Stefania Carrozzini a esporre alla Camden Image Gallery di Londra alla mostra collettiva Respiro (2021, Cadmen Image Gallery, London, catalogo a cura di Stefania Carrozzini). In quest’occasione presenta quattro dipinti su tavola, realizzati a tecnica mista, raffiguranti una serie di stellate e vie lattee, che traggono ispirazione da fotografie notturne scattate in alta quota presso alcuni passi dolomitici del bellunese.

La mostra di Cencenighe Agordino presso il circolo culturale Nof Filo’ presenta una selezione di tutti questi lavori, da quelli iniziali, più analitici sino a quelli più recenti decisamente più astratti, che con segni sintetici e colori essenziali rappresentano le montagne care all’autore.

Lo scopo della mostra è documentare sia la bellezza di questi luoghi che il suo amore per le Dolomiti, in particolare per l’Agordino, evidenziando attraverso una serie di suggestioni estetiche l’esistenza di un vero e proprio unico ecosistema naturale, sia geologico che faunistico e botanico, da sempre esistente in queste valli, senza soluzione di continuità sino al Cadore e all’ampezzano.

Vladek Cwalinski

“PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI”

Circolo culturale Nof Filò

Piazza Giovan Battista Pellegrini 1

Cencenighe Agordino (BL)

Dal 16/8/2022 al 4/9/2022

Orari:

Da Lunedì a venerdì: 16.00 – 20.00; sabato e domenica: 10.00 -12.00; 16.00 – 20:00

 Catalogo in mostra con testi di Luca Maffeo e Giuseppe Pellegrinon

Inaugurazione il 16/8/2022 alle 17.30

logo

Related posts

INCIDENTE A LONGARONE. UN FERITO.

INCIDENTE A LONGARONE. UN FERITO.

Alle 16:30 circa, di mercoledì 1 febbraio, i Vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in località Faè a Longarone per lo scontro tra un’auto e un autoarticolato: ferito l’autista del mezzo leggero. I pompieri accorsi da Belluno e con i volontari del locale distaccamento, hanno messo...

TROVATI OGGETTI DELL’ESCURSIONISTA RECUPERATO QUESTA NOTTE. I CANI SONO TORNATI DA SOLI

TROVATI OGGETTI DELL'ESCURSIONISTA RECUPERATO QUESTA NOTTE. I CANI SONO TORNATI DA SOLI

Sono stati recuperati lo zaino e gli oggetti di proprietà dell'escursionista bloccato nella neve e recuperato nella notte. I suoi due cani, akita americani maschio e femmina, sono tornati da soli alla macchina parcheggiata a Forcella Aurine, dove li ha ritrovati questa mattina il proprietario...

RECUPERATO NELLA NOTTE ESCURSIONISTA BLOCCATO NELLA NEVE

RECUPERATO NELLA NOTTE ESCURSIONISTA BLOCCATO NELLA NEVE

Voltago Agordino (BL), 01 - 02 - 23 È stato recuperato nella notte dall'elicottero di Trento un escursionista bloccato nella neve sopra il Col di Luna. Ieri sera attorno alle 21.50, la moglie di un escursionista ha chiamato preoccupata il 118, poiché il marito, partito dalle sue indicazioni dal...

AUTONOMIA. ZAIA, “GIOVEDI’ GIORNATA STORICA”

AUTONOMIA. ZAIA, “GIOVEDI’ GIORNATA STORICA”

“Giovedì il disegno di legge sull’autonomia differenziata sarà sottoposto al Consiglio dei Ministri: si tratterà di una giornata storica. Non solo si darà risposta a chi, come il Veneto, da anni ha chiesto di avviare questo progetto, sancito nella nostra regione dal referendum concretizzatosi...

LA DOBBIACO-CORTINA ENTRA IN SCENA

LA DOBBIACO-CORTINA ENTRA IN SCENA

La granfondo Dobbiaco-Cortina corre rapida sui binari dell’antica ferrovia e questo weekend i fondisti della storica manifestazione faranno il carico di emozioni. La 46.a edizione porta tante novità riguardanti il percorso, con il nuovo punto di partenza a Landro sotto la spettacolare Vista...

EA7 EMPORIO ARMANI PRESENTA A CORTINA LE TUTE DA GARA CHE LE NAZIONALI ITALIANE DEGLI SPORT INVERNALI INDOSSERANNO AI MONDIALI 2023

EA7 EMPORIO ARMANI PRESENTA A CORTINA LE TUTE DA GARA CHE LE NAZIONALI ITALIANE DEGLI SPORT INVERNALI INDOSSERANNO AI MONDIALI 2023

A Cortina d’Ampezzo si è tenuta la conferenza stampa di presentazione delle divise di gara EA7 Emporio Armani che gli atleti delle Nazionali italiane indosseranno ai Mondiali di bob e skeleton, slittino, sci alpino, biathlon, freestyle e snowboard, sci di fondo, combinata nordica e di salto con...

A CORTINA SI ALLONTANA PER UNA PASSEGGIATA, BLOCCATO DAL FREDDO

A CORTINA SI ALLONTANA PER UNA PASSEGGIATA, BLOCCATO DAL FREDDO

Incamminatosi da Pian da Lago per una passeggiata lungo una strada forestale, un 67enne di Roma ha proseguito pensando di rientrare poi con i mezzi pubblici, ma si è dovuto fermare infreddolito dalla neve all'altezza di Dogana Vecchia e ha chiesto aiuto al 118. Una squadra del Soccorso alpino...

PARIS RITORNA SUL PODIO IN SG A CORTINA: E’ SECONDO DIETRO A ODERMATT

PARIS RITORNA SUL PODIO IN SG A CORTINA: E’ SECONDO DIETRO A ODERMATT

Marco Odermatt ha concesso il bis anche nel secondo supergigante maschile di Coppa del mondo, andato in scena a Cortina d’Ampezzo. Il fortissimo elvetico, nella splendida cornice dell’Olympia delle Tofane, ha fermato il cronometro sull’1’25”13, per conquistare la 19esima vittoria sul massimo...

MATTIA CASSE, TERZO NEL SG MASCHILE DI CORTINA.

MATTIA CASSE, TERZO NEL SG MASCHILE DI CORTINA.

Marco Odermatt ha trionfato nel supergigante maschile di Coppa del mondo di Cortina d’Ampezzo. Il fenomeno elvetico, al rientro dopo aver saltato la seconda discesa di Kitzbuehel e il gigante di Schladming, è stato perfetto da cima a fondo, con una zampata per guadagnare un altro paio di decimi...