A CORTINA D’AMPEZZO, SABATO 23 LUGLIO, TORNA SCOOP!

A CORTINA D’AMPEZZO, SABATO 23 LUGLIO, TORNA SCOOP!

L’iniziativa promossa da Confcooperative Belluno e Treviso torna in piazza Dibona per il quarto anno con l’obiettivo di trasmettere l’importanza delle imprese cooperative per l’economia locale e raccontare come esse stiano sviluppando percorsi virtuosi. Si farà il punto, insieme a Denis Pantini di Nomisma e allo chef Marco Valletta, sul ruolo e sulla sostenibilità del modello economico cooperativo e sul valore aggiunto che esso garantisce al territorio.

Non mancherà la componente spettacolo e c’è grande attesa per gli appuntamenti inseriti nella cornice della manifestazione, come gli show cooking dell’Associazione Cuochi Bellunese e delle Lady Chef Veneto, le degustazioni dei vini e dei formaggi delle coop locali e lo spettacolo di Dario Vergassola “Storie sconcertanti”, che alle 18.00 chiuderà la giornata.

Scoop!, la grande festa delle cooperative bellunesi e trevigiane promossa e realizzata da Confcooperative Belluno e Treviso, sabato 23 luglio torna a Cortina d’Ampezzo, in piazza Dibona, per il quarto anno e si conferma uno degli appuntamenti più attesi dell’estate ampezzana.

Anche per l’edizione 2022 gli organizzatoti, grazie alla preziosa collaborazione dei partner locali – Comune di Cortina d’Ampezzo, CortinaBanca, La Cooperativa di Cortina – ha dato vita ad un programma coinvolgente e ricco di degustazioni, show cooking, laboratori creativi, workshop e incontri, pensato per far sperimentare il valore delle imprese cooperative e far conoscere il loro impegno nell’attivazione di percorsi virtuosi di sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Il tema scelto, “Saperi e sapori sostenibili”, sottolinea lo scopo della manifestazione e mette in chiara relazione il valore del prodotto con le competenze delle imprese produttrici.

Scoop! – sottolinea Valerio Cescon, presidente di Confcooperative Belluno e Trevisonasce con l’intento di raccontare al pubblico il nostro modo unico di fare impresa, quest’anno in particolare vogliamo dialogare con esporti e ospiti del ruolo e delle prospettive del comparto vitivinicolo, che rappresenta un’indiscutibile eccellenza sia in ambito nazionale che internazionale e che pesa in modo significativo sull’economia dei nostri territori. Mi limito a dare un dato: il 55% del Prosecco Doc è cooperativo”.

Il mondo cooperativo bellunese e trevigiano. La manifestazione porta in piazza lo straordinario valore che il mondo cooperativo sa esprimere: quasi 80.000 soci, 11.000 addetti e un fatturato che supera il 1.300.000.000 di euro, di cui oltre un miliardo derivante dal solo settore agroalimentare. I prodotti delle cooperative bellunesi e trevigiane sono presenti sui più importanti mercati mondiali e partecipano con quote significative all’export del Veneto: si pensi ad esempio oltre il 75% della produzione di Prosecco è destinata ai mercati esteri, primi fra tutti Stati Uniti e Gran Bretagna.

Il programma. Sabato 23 luglio si inizierà alle 9.30 con l’inaugurazione ufficiale della manifestazione e subito si entrerà nel vivo con l’apertura dei punti degustazione per gli assaggi dei vini e dei formaggi delle coop bellunesi e trevigiane.

Alle 10.00 si darà La parola ai numeri: insieme a Denis Pantini di Nomisma e ai rappresentanti delle cantine cooperative venete e friulane, faremo un approfondimento sul settore vitivinicolo . La conversazione aprirà la strada alla riflessione sul ruolo della cooperazione per la sostenibilità della filiera vitivinicola.

Il gusto sarà protagonista anche dell’appuntamento in programma alle 11.00 con gli chef dell’Associazione Cuochi Bellunese si esibiranno in uno show cooking con assaggio per il pubblico, che svelerà i segreti della preparazione di un piatto stellato, arricchito dai migliori formaggi e dai vini delle cooperative, e sorprenderà anche i palati più esigenti.

Sempre alla 11.00 La Fiorita porterà in piazza la propria sapienza antica e il sapore straordinario dalla polenta di mais sponcio, fiore all’occhiello della cooperativa bellunese, grazie al Polenta party, un laboratorio esperienziale di preparazione del piatto veneto per eccellenza.

Il pomeriggio si aprirà alle 14.30 con l’appuntamento più dolce della giornata: il Tiramisù lab, uno show cooking e un laboratorio dedicati al dolce più famoso del mondo e realizzati dalle strepitose Lady Chef del Veneto, capitanate da Cristina Andreola. Un momento unico per carpire i segreti delle maestre e assaporare il tiramisù preparato per l’occasione. Per bambini e ragazzi ci sarà la possibilità di sperimentare i segreti della ricetta e misurarsi con l’arte della pasticceria.

Si proseguirà alle 15.30 con L’arte del latte: accanto all’Infopoint il casaro preparerà in diretta burro, ricotta e mozzarella, spiegando le fasi di lavorazione e svelando le accortezze che rendono i prodotti caseari cooperativi davvero speciali.

Sempre alle 15.30, nell’area antistante la Conchighia, i Dialoghi di agri – cultura racconteranno le imprese cooperative, le loro storie, il loro valore e le strategie con cui sanno fronteggiare le sfide del mercato e del territorio; a tessere la trama del racconto sarà Marco Valletta, chef, scrittore e volto noto dei programmi televisivi dedicati alla cucina.

A conclusione dell’intensa giornata, alle 18.00, Dario Vergassola prenderà possesso del palcoscenico della Conchiglia di piazza Dibona e travolgerà il pubblico con le sue “Storie sconcertanti”, racconti che scaturiscono da improbabili interviste a scrittori, scienziati, politici, manager e austeri professori, ma anche ad altri esseri viventi. Un percorso narrativo che ci permetterà di trovare nella natura esempi di grande virtù, su cui si può comunque ridere ma anche imparare a salvare il mondo da una catastrofe ecologica. Lo spettacolo, ad ingresso gratuito, rappresenta anche il momento conclusivo della rassegna Robe da Mati ideata e realizzata dalla cooperativa trevigiana Sol.co.

Laboratori di sostenibilità. Dalle ore 11.00 davanti alla Casa delle Regole si potranno sperimentare i Laboratori di sostenibilità, pensati e realizzati dagli ospiti del centro diurno Il Grappolo, delle coop Madonna dei Miracoli, che, armati di fantasia, pazienza e macchina da cucire, daranno forma alla loro creatività e all’immaginazione dei partecipanti.

Shop solidale. I prodotti delle cooperative bellunesi e trevigiane presenti a Scoop! sono doppiamente buoni: potranno non solo essere scoperti e assaporati durante tutta la giornata, ma anche acquistati nello Shop solidale e portati a casa e il ricavato sarà devoluto all’associazione bellunese Insieme si può a sostegno del progetto “Povertà a casa nostra”.

 

logo

Related posts

Orso di passaggio in Val di Zoldo, distrutto un apiario

Orso di passaggio in Val di Zoldo, distrutto un apiario

Un orso di passaggio ha fatto scorpacciate di miele, in Val di Zoldo. L’incursione del plantigrado è avvenuta nella notte tra mercoledì e giovedì (15-16 maggio), a Fornesighe. L’animale ha distrutto un intero apiario, mangiando una quantità di miele, favi e fogli di cera, quantificabile in circa...

Torna a Lagazuoi EXPO Dolomiti la challenge fotografica più alta d’Italia in collaborazione con Instagramers Italia

Torna a Lagazuoi EXPO Dolomiti la challenge fotografica più alta d’Italia in collaborazione con Instagramers Italia

Immagini che ritagliano spicchi di realtà, giocando con luci e contrasti per documentare la bellezza delle montagne. Ma soprattutto, istantanee da condividere con una community più ampia. A Lagazuoi EXPO Dolomiti torna, per il secondo anno consecutivo, la mostra collettiva “Montagna che...

SENTIERI ANCORA INACCESSIBILI, CINQUE INTERVENTI NELLA ZONA DEL SORAPIS IN POCHI GIORNI

SENTIERI ANCORA INACCESSIBILI, CINQUE INTERVENTI NELLA ZONA DEL SORAPIS IN POCHI GIORNI

Malgrado il meteo avverso e la persistente condizione invernale dei sentieri, sono numerosi gli escursionisti che, senza opportuni abbigliamento, attrezzatura e conoscenze alpinistiche adeguate all'ambiente innevato, si avventurano sugli itinerari che conducono al lago del Sorapis o al Rifugio...

A Sega Digon l’Anas chiude di notte la Statale 52 per lavori

A Sega Digon l’Anas chiude di notte la Statale 52 per lavori

Anas ha programmato, dal 21 al 24 maggio, le attività di demolizione del versante sulla strada statale 52 Carnica, in località Sega Digon, nel comune di Comelico Superiore (BL). Per consentire i lavori in sicurezza e ridurre al minimo i disagi alla circolazione, è prevista la chiusura al...

Dolomiti Bus: l’azienda di trasporti si prepara per la stagione estiva a Cortina d’Ampezzo  

Dolomiti Bus: l'azienda di trasporti si prepara per la stagione estiva a Cortina d'Ampezzo  

Dolomiti Bus, società che opera nel settore trasporti e svolge servizi di linea che permettono di raggiungere le mete turistiche più note del bellunese, ha presentato i risultati della stagione invernale 2023/2024 e i nuovi servizi offerti per Cortina in occasione della conferenza stampa che si...

Andrea Pietrobon, il fuggitivo del Giro d’Italia

Andrea Pietrobon, il fuggitivo del Giro d'Italia

Il Giro d’Italia ha concluso la sua prima settimana e tra qualche giorno approderà sulle Dolomiti, con le tappe della Val Gardena, del Passo Brocon e di Sappada, prima del gran finale della Alpago – Bassano del Grappa, con due volte la scalata del monte sacro alla patria. Il Giro d’Italia numero...

RECUPERATO CAGNOLINO IN PARETE

RECUPERATO CAGNOLINO IN PARETE

Questa mattina verso le 11.30 il 118 è stato contattato da due alpinisti tedeschi che si erano imbattuti in un cagnolino incrodato sul primo tiro della Via Colbertaldo, sullo Spigolo Sud del  Sass de Stria, senza che vi fosse in vista nessuna persona. Attivato il Soccorso alpino di Livinallongo...

RECUPERATA COPPIA SFINITA SOTTO LE TRE CIME

RECUPERATA COPPIA SFINITA SOTTO LE TRE CIME

Attorno alle 15 la Centrale del 118 è stata contattata da una coppia di turisti francesi, bloccati dalla stanchezza nel Valon di Lavaredo. I due, 29 anni lui, 27 lei, erano scesi sotto il Rifugio Auronzo oltrepassando il tratto innevato, ma raggiunto il sentiero sui ghiaioni a 1.800 metri di...

NELL’UFFICIO POSTALE DI CORTINA D’AMPEZZO I SERVIZI DEL PROGETTO POLIS

NELL’UFFICIO POSTALE DI CORTINA D’AMPEZZO I SERVIZI DEL PROGETTO POLIS

 È arrivato anche nell’Ufficio Postale di Cortina d’Ampezzo il progetto Polis, ideato da Poste Italiane per far diventare “Casa dei servizi digitali” gli Uffici Postali dei comuni con meno di 15mila abitanti. Grazie agli interventi di ristrutturazione completati nella sede di via Olimpia a...