Olimpiadi Milano-Cortina 2026: intesa su ipotesi di riparto di 324 milioni di euro della legge di Bilancio e di 70 milioni del bilancio Mims

Olimpiadi Milano-Cortina 2026: intesa su ipotesi di riparto di 324 milioni di euro della legge di Bilancio e di 70 milioni del bilancio Mims

Raggiunta l’intesa sullo schema di ripartizione delle risorse, pari a 324 milioni di euro, previste nella legge di Bilancio 2022 per gli interventi infrastrutturali legati allo svolgimento delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026, e sulla destinazione di 70 milioni di euro allocati con la legge di Bilancio 2021 nei capitoli del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) per ulteriori interventi connessi all’evento di cui beneficerà anche la collettività. È quanto emerso dalla riunione della Cabina di Regia sulle infrastrutture per lo svolgimento delle Olimpiadi invernali che si è svolta oggi al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Presieduta dal Ministro Enrico Giovannini e dal Viceministro Alessandro Morelli, la riunione è servita per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori, che, come evidenziato, proseguono secondo le tempistiche previste.

Hanno partecipato alla Cabina di Regia la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport, Valentina Vezzali, i presidenti delle Regioni Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, il Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, il Vicepresidente della Provincia Autonoma di Bolzano, Daniel Alfreider, il sindaco di Cortina, Gianluca Lorenzi, gli assessori del Comune di Milano Martina Riva e Giancarlo Tancredi delegati dal sindaco, il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il Segretario generale  del Comitato italiano paralimpico, Juri Stara, la Presidente e l’Amministratore delegato della Società Infrastrutture Milano Cortina 2026, Veronica Vecchi e Luigi Valerio Sant’Andrea.

I 324 milioni di euro previsti nell’ultima legge di Bilancio integrano le risorse, pari a un miliardo di euro, destinate alle opere essenziali per l’evento sportivo e già assegnate a dicembre 2020. Lo schema di riparto proposto dalle Regioni e dalle Province Autonome, che ha ricevuto il parere favorevole della Cabina di Regia, prevede l’assegnazione di 162 milioni di euro per interventi in Lombardia, 81 milioni per quelli in Veneto, 64,8 milioni per la Provincia Autonoma di Trento e 16,2 milioni per la Provincia Autonoma di Bolzano. La destinazione dei fondi sarà formalizzata con un decreto ministeriale.

Per quanto riguarda la ripartizione dei 70 milioni di euro a valere sul bilancio del Mims per opere che rappresentano la ‘legacy’ dei giochi olimpici, tra gli investimenti proposti dal Ministero, con l’intesa della Fondazione Milano Cortina 2026, 12 milioni di euro saranno destinati a misure per la valorizzazione dei territori in un’ottica di sostenibilità ambientale.

 

logo

Related posts

Tre arresti e due denunce tra Primiero e Bellunese. Avevano ucciso anche un’aquila reale

Tre arresti e due denunce tra Primiero e Bellunese. Avevano ucciso anche un’aquila reale

Impiegavano armi clandestine e modificate per abbattimenti illegali: organizzazione fermata dal Corpo forestale del Trentino È stata posta a termine dal Corpo forestale del Trentino l’attività di bracconaggio di un gruppo organizzato che operava - anche con l’impiego di armi illegali - nei...

CHIUSA LA CICLABILE TRA FIAMES E CIMABANCHE

CHIUSA LA CICLABILE TRA FIAMES E CIMABANCHE

"A causa della bomba d’acqua verificatasi venerdì 5 agosto che ha gravemente compromesso parte della nostra ciclabile", scrive il sindaco Gianluca Lorenzi in una nota, "si è reso necessario vietarne l’accesso nel tratto compreso tra Fiames e Cimabanche. Non abbiamo trattato l’argomento con...

A CENCENIGHE LA MOSTRA “PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI”

A CENCENIGHE LA MOSTRA "PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI"

La mostra PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI, che si terrà dal 16 agosto al 4 settembre 2022 presso il circolo culturale Nof Filò di Cencenighe Agordino, è incentrata su un’accurata selezione di opere del lavoro decennale dell’artista Vladek Cwalinski sulle Dolomiti bellunesi, in particolare...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Verso le 16.30, ieri, una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza e intervenuta nei pressi del Rifugio Auronzo, dove si trovava un'escursionista 58enne di Poggibonsi (SI), che aveva riportato un sospetto trauma alla spalla. La donna è stata poi recuperata dall'elicottero di Dolomiti...

INTERVENTI IN MONTAGNA A CORTINA D’AMPEZZO E CESIOMAGGIORE

INTERVENTI IN MONTAGNA A CORTINA D'AMPEZZO E CESIOMAGGIORE

Questa mattina l'elicottero di Dolomiti Emergency è intervenuto nella zona delle Cinque Torri, dove, scalando una via breve nelle vicinanze della Torre Inglese, un diciannovenne di Firenze aveva riportato una sospetta distorsione al ginocchio. Poiché non era possibile per il compagno calarlo...

SCIVOLA NEL BOSCO IN CERCA DI FUNGHI

SCIVOLA NEL BOSCO IN CERCA DI FUNGHI

Verso le 10 la Centrale del Suem è stata allertata per una donna scivolata nei boschi sotto Passo Monte Croce. La 73enne di Treviso era scesa in cerca di funghi con il marito nelle vicinanze della cascata del Pissandol, salvo chiamare al cellulare l'uomo, risalito prima di lei, dicendogli che...

FRANA SUL PELMO: NESSUN COINVOLTO

FRANA SUL PELMO: NESSUN COINVOLTO

Stanno rientrando le squadre del Soccorso alpino della Val Fiorentina e del distaccamento di Selva di Cadore dei Vigili del fuoco volontari, salite per un primo sopralluogo sotto il Monte Pelmo, dalla cui parete nord questa mattina poco prima delle 8 è avvenuto un crollo, ripreso da molte...

SCARICA DI ROCCIA SUL PELMO, SOCCORSO ALPINO SUL POSTO

SCARICA DI ROCCIA SUL PELMO, SOCCORSO ALPINO SUL POSTO

Il Soccorso alpino della Val Fiorentina è impegnato nel sopralluogo dell'area interessata, questa mattina verso le 8, da una scarica di roccia crollata dal Monte Pelmo, per escludere la presenza di persone coinvolte.

Venerdì 12 agosto con CortinAteatro l’opera lirica salirà in quota.

Venerdì 12 agosto con CortinAteatro l’opera lirica salirà in quota.

Venerdì 12 agosto con CortinAteatro l’opera lirica salirà in quota: alle 20.45 all’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo, Belluno, “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, su libretto di Felice Romani, andrà in scena nell’ambito della stagione concertistica e teatrale promossa e sostenuta...