In City Golf a Cortina d’Ampezzo

In City Golf a Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo, dal 29 al 30 luglio 2022, è pronta a trasformarsi in un vero e proprio campo da golf diffuso, a 18 buche. La località diventa tappa di In City Golf, il tour sportivo che porta ogni anno il golf nel cuore delle capitali europee e delle città d’arte e turistiche più esclusive.

Quest’anno, dopo aver attraversato Firenze, Verona, Berlino, Livigno, Milano, Merano, Trento, Vienna e Innsbruck, l’evento tornerà a Cortina, già sede della manifestazione dal 2010 al 2014. Si attende l’arrivo di golfisti professionisti e personalità del mondo dello sport e del lifestyle che si sfideranno tra loro, mettendo in mostra dei veri swing d’autore.

In City Golf, ideato da Curtes Sport Events Marketing – agenzia di consulenza altoatesina specializzata in marketing e organizzazione di eventi sportivi – debutta a Cortina d’Ampezzo dodici anni fa, nel 2010.

Fin da subito l’obiettivo del fondatore Kurt Anrather, CEO di Curtes Sport Events Marketing, è stato quello di far conoscere il mondo del golf, da un lato, e valorizzare la città ospitante e i partner dall’altro, trasferendo il gioco dal green all’ambiente urbano. Un’idea che ha colpito il segno per la sua unicità.

In City Golf è un torneo golfistico altamente avvincente e spettacolare che vede protagonisti, edizione dopo edizione, volti noti dello sport e dello spettacolo uniti per divertire il pubblico con lanci spettacolari – memorabili quello della campionessa olimpica Carolina Kostner, che colpì la pallina dalle Tofane, e quello di Giulia Sergas, golfista professionista, che si esibì dal tetto della Funivia Faloria a Cortina d’Ampezzo – ma anche veicolare attraverso questo sport importanti valori culturali e sociali.

L’iniziativa ha riscosso sin da subito un tale apprezzamento da trasformarsi in un vero e proprio tour del golf itinerante spostandosi, negli anni, di paese in paese.

Dal 2010 ad oggi sono 10 le città che hanno ospitato In City Golf: Cortina d’Ampezzo, Firenze, Verona, Berlino, Livigno, Vienna, Merano, Trento, Innsbruck e l’Esposizione Mondiale EXPO Milano 2015.

La chiave del successo di In City Golf è la capacità di costruire una rete solida con le realtà turistiche ed imprenditoriali dei territori italiani ed esteri toccati dal circuito, portando la competizione tra i centri storici e i luoghi più legati alle tradizioni locali, esaltandone il patrimonio culturale e di bellezza.

Gli stessi sponsor che supportano In City Golf diventano, insieme ai giocatori, i protagonisti dell’evento attraverso i loro prodotti. Sono molte, infatti, le opportunità di ottenere la massima visibilità: l’allestimento e la scenografia di una delle 18 buche, i corner espositivi durante la serata di presentazione, il momento della premiazione e la cena di gala.

In passato hanno partecipato agli eventi di In City Golf anche numerosi VIP appartenenti al mondo sportivo e non, tra i quali: Kristian Ghedina (sciatore alpino), Giorgio Rocca (campione del mondo di sci alpino), Stefan Kretzschmar (giocatore di pallamano), Rainer Pariasek (presentatore), Hans Enn (sciatore alpino con medaglia olimpica), Jutta Kleinschmidt (pilota di rally), Michael Preetz (calciatore tedesco), Marko Rehmer (calciatore tedesco), Arthur Abraham (campione di boxe), Christian Schenk (medaglia d’oro nel decathlon alle Olimpiadi di Seul 1988), Peter Fill (campione del mondo di sci alpino), Pietro Piller Cottrer (campione del mondo sci di fondo) e tanti altri.

IL TORNEO

In City Golf è un evento rivolto a persone iscritte a circoli di golf italiani ed esteri, che partecipano su invito dell’organizzazione e dei partner. Ben 72 ospiti selezionati si sfidano tra 18 buche disegnate individualmente, metà delle quali costruite appositamente per l’occasione, e mai convenzionali.

I giocatori danno il via alla sfida in partenza Shot-Gun, presentandosi alla stessa ora presso tutte le buche dislocate lungo il percorso. Qui possono mettere alla prova la propria abilità con colpi da maestro, cercando di conquistare le buche più insolite sotto lo sguardo di un pubblico partecipe e curioso.

Caratteristica principale dell’evento è proprio l’originalità delle buche e dei luoghi in cui queste sono allestite, le pedane pensate per il contest richiedono ai giocatori tecniche particolari, fantasia e concentrazione, soprattutto per le ultime 9, che vedono come sfondo scenari mozzafiato.

Le buche possono essere anche particolarmente sfidanti e a vincere sono i giocatori che riescono a centrarle il maggiore numero di volte. Ogni buca decreta il proprio campione, o campionessa, e chi conquista il titolo viene automaticamente estromesso dal resto della competizione in modo tale da individuare in totale 18 vincitori per 18 buche.  In caso di parità verrà disputato lo spareggio in occasione della serata di gala conclusiva, dedicata alle premiazioni.

Per giocare vengono utilizzate particolari palline-soft da 2 grammi, più leggere rispetto a quelle tradizionali, per scongiurare il rischio di danni e/o infortuni.

Unica eccezione alla competizione privata è la Public Hole – allestita durante alcune edizioni – aperta al pubblico. È a disposizione di chiunque voglia mettersi alla prova con l’aiuto di un allenatore o giocatore esperto, ed è l’occasione per avvicinare più persone a questo sport e alle diverse realtà del settore.

L’EDIZIONE 2022 – IL RITORNO A CORTINA D’AMPEZZO

IL PROGRAMMA

VENERDÌ  29 LUGLIO

Presentazione del percorso, delle buche e del regolamento della gara presso il cuore pulsante del circolo da golf ampezzano. L’appuntamento è presso la Club House del Golf Cortina, una struttura ispirata alle tipiche abitazioni ampezzane, immersa nella natura incontaminata con vista sulle vette di Cortina ma a due passi dal centro cittadino.

SABATO 30 LUGLIO  

Le location principali saranno il Golf club di Cortina durante il mattino, e il centro cittadino in orario pomeridiano.

Ore 09.00 Partenza Shot Gun 9 Buche presso il Golf Club Cortina d’Ampezzo

I partecipanti si contendono le prime nove buche in uno scenario dominato dalla vista dei monti Faloria e Cristallo, su di un green che porta la firma del designer Peter Harradine e dell’architetto ampezzano Silvio Bernardi.

Ore 14.30 Presentazione Flight nel centro di Cortina d’Ampezzo

Ore 15.00 Inizio Torneo nel centro di Cortina d’Ampezzo

I giocatori si sfidano nel centro cittadino, presso l’originale padiglione a conchiglia di Piazza Angelo Dibona e lungo tutto il celebre Corso Italia – isola pedonale lunga 600 metri, ricca di boutique, negozi, locali, ristoranti. Qui saranno allestite le altre nove buche, impegnative e spettacolari, inserite all’interno di vere e proprie finestre realizzate da Internorm.

Una postazione di lancio particolare sarà allestita sulla pista da pattinaggio, all’interno dello Stadio del Ghiaccio, come ad evocare l’eccellenza sportiva di Cortina, sede di grandi eventi fin dalle Olimpiadi del 1956 e in attesa di accogliere le Olimpiadi di Milano-Cortina nel 2026.

Un’altra spettacolare buca sarà invece posizionata di fronte all’Hotel de la Poste – Main Sponsor della manifestazione.

Ore 17.30 Fine Torneo nel centro di Cortina d’Ampezzo

Tra i partner di questa edizione troviamo: Comune di Cortina d’Ampezzo, Internorm, Valdo, Hotel de la Poste, Golf Club Cortina, Fiemme Tremila, Southwest Greens Central Europe.

Credito Foto : Giuseppe Ghedina

logo

Related posts

Recuperati escursionisti australiani sulla Croda Marcora a San Vito di Cadore

Recuperati escursionisti australiani sulla Croda Marcora a San Vito di Cadore

Attorno alle 18.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sulla Croda Marcora, dove due escursionisti australiani di 22 e 53 anni, padre e figlio, erano bloccati in mezzo ai mughi, sopra salti di roccia, distanti da qualsiasi sentiero. Partiti dal Passo Tre Croci, dovevano essere...

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

Questa mattina verso le 8 una squadra del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Auronzo e Cortina è intervenuta lungo il Sentiero attrezzato Alberto Bonacossa, che conduce al Rifugio Fonda Savio, per una turista 68enne statunitense che, messo male un piede, aveva riportato un sospetto...

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

Val di Zoldo (BL), 20 - 06 - 22 Ieri sera verso le 21.15 il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato attivato, per una coppia di escursionisti che aveva perso la traccia del sentiero scendendo dal Civetta. I due, 42 anni lui, 34 lei, di Rovigo, erano saliti in vetta dalla Ferrata degli...

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Alle 13 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul Lagazuoi a Cortina d'Ampezzo, dove, 100 metri sotto l'arrivo della funivia, un'escursionista di Brunico (BZ), D.H., 58 anni, aveva riportato un probabile trauma alla caviglia. La donna, che si trovava assieme ad un'amica, ed era...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Verso le 11.30 il Soccorso alpino di Longarone è stato allertato per un infortunio accaduto nella forra della Valmaggiore, a Ponte nelle Alpi, dove un escursionista, che stava percorrendo la gola assieme a un gruppo di appassionati, a metà percorso era scivolato sbattendo la testa. In un primo...

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D'AMPEZZO

Il sindaco Gianluca Lorenzi ha convocato il consiglio comunale per lunedì 27 giugno alle 15. La seduta sarà trasmessa in diretta su Radio Cortina. Di seguito l’ordine del giorno.

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

Atteso per pranzo a casa a mezzogiorno, quando non si è presentato la compagna è uscita a chiamarlo, per poi andarlo a cercare nei dintorni, e lo ha ritrovato a terra esanime, al limitare del bosco, caduto a terra da una scala. Verso le 13.15 la Centrale del Suem ha richiesto l'intervento del...

BIMBA SI SENTE MALE, SOCCORSA A FORCELLA AVERAU

BIMBA SI SENTE MALE, SOCCORSA A FORCELLA AVERAU

Verso mezzogiorno il 118 è stato attivato per una bambina tedesca di 11 anni, che si era sentita male, mentre con un gruppo di sette persone stava percorrendo il sentiero numero 441, che dal Falzarego porta al Rifugio Nuvolau. Le prime cure alla bimba sono state portate dall'equipe medica e...

SUEM intervento del 11 giugno 22 al Rifugio Vandelli

SUEM intervento del 11 giugno 22 al Rifugio Vandelli

Attorno alle 14 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul sentiero che conduce al Rifugio Vandelli, dove una turista tedesca aveva riportato un sospetto trauma alla caviglia, all'altezza delle scalette di metallo. Recuperata dal tecnico di elisoccorso mediante verricello, la donna è...