LA BANDIERA PARALIMPICA ARRIVA IN ITALIA

LA BANDIERA PARALIMPICA ARRIVA IN ITALIA

È atterrato oggi all’Aeroporto di Milano Malpensa il volo che ha portato in Italia la Bandiera Paralimpica, accompagnata dalla delegazione di Milano Cortina 2026 che ha vissuto i Giochi di Beijing 2022.

L’arrivo del vessillo, raffigurante l’emblema Paralimpico con i tre agitos blu, rosso e verde, simboli degli aspetti fondamentali dell’uomo, mente, corpo e spirito, rappresenta un ulteriore passo, dopo l’arrivo della Bandiera Olimpica lo scorso 21 febbraio, nel percorso di avvicinamento ai prossimi Giochi Invernali Italiani che prenderanno il via tra quattro anni.

Sul volo, i rappresentanti delle due future città ospitanti, il vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo e il Sindaco di Cortina d’Ampezzo Gianpietro Ghedina che nel corso della Cerimonia di chiusura del 13 marzo hanno ricevuto la Bandiera Paralimpica dal Sindaco di Pechino, Chen Jinin. Insieme a loro, la delegazione degli atleti Paralimpici italiani, guidata dal Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, e una rappresentanza della Fondazione Milano Cortina 2026 con il CEO Vincenzo Novari.

All’arrivo, ad accogliere la bandiera Paralimpica, anche il Sottosegretario di Stato con delega allo Sport, Valentina Vezzali, il Presidente del CONI e della Fondazione Milano Cortina 2026, Giovanni Malagò e il Sottosegretario della Regione Lombardia con delega allo Sport, Antonio Rossi.

Siamo felici di riportare questa bandiera in Italia dopo circa 20 anni. E siamo felici di farlo insieme a tutta la Squadra Paralimpica italiana che ha preso parte con successo ai Giochi di Pechino. Questa bandiera racchiude i nostri sogni e le visioni che proveremo a trasformare in realtà, insieme agli amici della Fondazione Milano Cortina 2026, raccogliendo la sfida di realizzare i migliori Giochi di tutti i tempi. Il nostro obiettivo continua ad essere quello di provare a dare un ulteriore impulso alla crescita della famiglia paralimpica italiana e internazionale e cambiare, attraverso lo sport, la cultura del Paese e la percezione della disabilità. È questo il nostro impegno per il prossimo futuro grazie a un percorso che parte oggi – con questa cerimonia – e che sono sicuro ci porterà lontano”, è quanto dichiara Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico.

Il Presidente Giovanni Malagò ha accolto l’arrivo della delegazione italiana dichiarando: “L’arrivo della bandiera Paralimpica completa il processo di investitura di Milano Cortina 2026 quale Comitato Organizzatore dei prossimi Giochi Invernali. Ma oggi ancor di più, questo simbolo, insieme al vessillo Olimpico, rappresenta il messaggio che il mondo dello sport rivolge al mondo intero affinché i valori del rispetto, di integrazione e di lealtà, prevalgano anche nei momenti più bui della nostra storia”.

Credito foto: Fondazione Milano Cortina 2026

logo

Related posts

La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB – A Cortina è sold out.

La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB - A Cortina è sold out.

È sold out per l’edizione 2022 di La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB®, manifestazione di riferimento assoluto nel calendario degli eventi dedicati alla corsa in natura. Dopo lo stop del 2020 e dopo essere ripartito nel 2021 con oltre 4mila iscritti, quest’anno l’evento che si svolge...

In City Golf a Cortina d’Ampezzo

In City Golf a Cortina d'Ampezzo

Cortina d’Ampezzo, dal 29 al 30 luglio 2022, è pronta a trasformarsi in un vero e proprio campo da golf diffuso, a 18 buche. La località diventa tappa di In City Golf, il tour sportivo che porta ogni anno il golf nel cuore delle capitali europee e delle città d’arte e turistiche più...

RICERCA SUL TORRENTE MAÈ, RITROVATO SENZA VITA

RICERCA SUL TORRENTE MAÈ, RITROVATO SENZA VITA

Longarone (BL), 18 - 05 - 22 È stato ritrovato nella gola del Maè, 150 metri circa a valle della passerella di Igne, il corpo senza vita di R.R., 47 anni, di Belluno, le cui ricerche erano partite ieri, a seguito del rinvenimento della sua auto parcheggiata nei pressi del ponticello sospeso. Al...

DA IERI SI CERCA UN UOMO LUNGO IL MAÈ

DA IERI SI CERCA UN UOMO LUNGO IL MAÈ

Longarone (BL), 18 - 05 - 22 Ieri attorno alle 18 è scattato l'allarme per avviare la ricerca di un uomo, R.R., 47 anni, di Belluno, uscito da lavoro attorno alle 13 e non rientrato, la cui auto è stata ritrovata parcheggiata nei della passerella di Igne. Le perlustrazioni da parte del...

MARIA DE FILIPPI AMBASSADOR DI MILANO CORTINA 2026

MARIA DE FILIPPI AMBASSADOR DI MILANO CORTINA 2026

Nel corso della finalissima della 21esima edizione di Amici, Maria De Filippi è stata nominata Ambassador dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026. L’investitura è il naturale riconoscimento per una grande appassionata di sport invernali che ha immediatamente accettato di...

AURONZO: RITROVATO SENZA VITA L’UOMO DISPERSO DA IERI

AURONZO: RITROVATO SENZA VITA L'UOMO DISPERSO DA IERI

È stato purtroppo ritrovato senza vita G.D.S., 78 anni, di Auronzo di Cadore (BL), che ieri mattina era uscito di casa per una consueta camminata senza più fare ritorno. Questa mattina una cinquantina di persone hanno proseguito le ricerche avviate una volta scattato l'allarme è una squadra...

RESTA INCRODATO PER FOTOGRAFARE LE TRE CIME DI LAVAREDO

RESTA INCRODATO PER FOTOGRAFARE LE TRE CIME DI LAVAREDO

Alle 16.15 di ieri, domenica 15 maggio, la Centrale del Suem è stata allertata da un escursionista in difficoltà sul Paterno. Partito dal Rifugio Auronzo con l'intenzione di fotografare le pareti nord delle Tre Cime di Lavaredo attraverso uno dei fori delle gallerie del Paterno, l'uomo diceva...

Escursionista muore colto da malore ad Auronzo di Cadore

Escursionista muore colto da malore ad Auronzo di Cadore

Questa mattina verso le 11, la Centrale del Suem è stata allertata per un escursionista colto da malore, lungo la strada che sale al Rifugio Auronzo sotto le Tre Cime di Lavaredo. L'uomo, G.T.R., 65 anni, cittadino tedesco, che procedeva da solo, si era all'improvviso accasciato a terra...

PRECIPITA DAL PICCO DI RODA E PERDE LA VITA A PIEVE DI CADORE

PRECIPITA DAL PICCO DI RODA E PERDE LA VITA A PIEVE DI CADORE

Attorno alle 14 il 118 ha risposto alla telefonata di un escursionista, che diceva di essere caduto dal Picco di Roda, di essersi fatto male e che stava scivolando. L'uomo non aveva però più risposto alle chiamate della Centrale, che cercava di localizzarlo. Fornite le coordinate della cima...