Valle di Cadore, in fase di conclusione i lavori a Borgata Giau

Valle di Cadore, in fase di conclusione i lavori a Borgata Giau

Sono in fase di conclusione gli ultimi lavori di mitigazione del rischio idrogeologico a Borgata Giau (Valle di Cadore). La Provincia ha messo in campo tre somme urgenze negli ultimi mesi, per un investimento complessivo di quasi 500mila euro, con l’obiettivo di ridurre il più possibile il rischio di colate di fango provenienti dal versante a monte dell’abitato.

Il problema si è presentato a inizio dicembre 2020, in concomitanza con le abbondanti piogge che hanno investito tutto il Bellunese. Tra il 5 e il 9 dicembre una frana liquida di terra e acqua si era riversata sulle case e sulla strada comunale.

«Il problema è originato da un impluvio naturale, che non ha dato problemi fino allo scorso dicembre. Poi a causa di alcuni movimenti a monte, si è creata la prima colata di fango» spiega il consigliere provinciale delegato alla difesa del suolo, Massimo Bortoluzzi. «Siamo intervenuti subito con una prima somma urgenza, a cui ne sono seguite altre due, per il ripresentarsi del problema in primavera».

In totale, la Provincia è intervenuta tre volte sul versante di Borgata Giau, per lo sgombero del materiale e la pulizia dell’area di accumulo, per la risagomatura del versante, ma soprattutto per la realizzazione di importanti opere di mitigazione del rischio. In particolare, è stato creato un drenaggio delle acque, con moderazione di un tratto di canale, per impedire che le piogge trascinino a valle materiale e terra. Sono stati costruiti nuovi argini e terre rinforzate per stabilizzare il pendio.

Nei giorni scorsi il presidente della Provincia e due consiglieri sono stati in sopralluogo sul cantiere, in via di conclusione. «Siamo ai dettagli finali: i lavori saranno conclusi entro fine mese – continua il consigliere delegato Bortoluzzi -. L’investimento è stato importante, ma indispensabile per il Comune di Valle di Cadore e i suoi abitanti. Come sempre, la Provincia interviene anche nelle aree più periferiche, dove i problemi di natura idrogeologica incidono maggiormente sullo spopolamento della montagna».

logo

Related posts

Offerta di lavoro, la Provincia di Belluno cerca un tecnico da inserire nel Servizio Urbanistica

Offerta di lavoro, la Provincia di Belluno cerca un tecnico da inserire nel Servizio Urbanistica

Occasione di lavoro a Palazzo Piloni: la Provincia di Belluno cerca un tecnico da inserire nel Servizio Urbanistica. Il concorso è aperto e c’è tempo fino al 23 agosto per presentare la domanda. Sono richieste competenze tecniche con particolare riferimento all’urbanistica e alla...

SOCCORSO ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ

SOCCORSO ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ

Impegnato lungo l'Alta Via degli Eroi dopo essere partito lunedì da Porcen e aver pernottato a Malga Paoda, martedì mattina un 28enne di Bari ha deciso di raggiungere la Val Dumela percorrendo la Cengia di Prada, un sentiero esposto con alcuni tratti attrezzati. Dopo aver oltrepassato una...

CORTINA D’AMPEZZO: CADE IN FALESIA E SI FA MALE A UNA CAVIGLIA

CORTINA D'AMPEZZO: CADE IN FALESIA E SI FA MALE A UNA CAVIGLIA

Verso le 15 una squadra del Soccorso alpino di Cortina d'Ampezzo ha raggiunto con il fuoristrada la falesia del Piccolo Lagazuoi, dove una freeclimber, messo male un piede, aveva riportato la probabile slogatura della caviglia. La 31enne di Spinea (VE) è stata quindi accompagnata all'ospedale di...

RECUPERATO ESCURSIONISTA SULLA FERRATA DEGLI ALLEGHESI

RECUPERATO ESCURSIONISTA SULLA FERRATA DEGLI ALLEGHESI

Attorno alle 14 la Centrale del Suem è stata allertata per un escursionista che, messo male un braccio risalendo con tre amici la Ferrata degli Alleghesi in Civetta, aveva riportato la probabile lussazione di una spalla. Individuato a 2.700 metri di altitudine il punto in cui si trovava il...

PosTalk 2022: novità ed ospiti della terza edizione

PosTalk 2022: novità ed ospiti della terza edizione

La terza edizione di PosTalk “parla” con tante voci: tutte di donna. Le protagoniste della rassegna organizzata dall’Hotel de la Poste sono artiste, giornaliste, imprenditrici, personalità capaci di raccontare il presente da angolazioni diverse. Il più antico salotto di Cortina, casa tra le...

NUMEROSI INTERVENTI DEL SOCCORSO ALPINO

NUMEROSI INTERVENTI DEL SOCCORSO ALPINO

  Attorno alle 16, lunedì 15 agosto, il Soccorso alpino dell'Alpago è stato allertato per una coppia di escursionisti in difficoltà. I due, 47 anni di Venezia lui, 40 anni di Campagna Lupia (VE) lei, al bivio per rientrare verso Pian Grant da località Sass Martin avevano sbagliato...

SOCCORSA UNA SPAGNOLA A CORTINA D’AMPEZZO

SOCCORSA UNA SPAGNOLA A CORTINA D'AMPEZZO

Attorno alle 14.30 una squadra del Soccorso alpino di Cortina è stata inviata dalla Centrale del Suem, lungo il tratto di sentiero tra il Rifugio Scoiattoli e il Bai de Dones, sotto la linea della seggiovia, per un'escursionista che si era fatta male a un piede. La 57enne spagnola, che aveva...

RECUPERATO ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ A BORCA DI CADORE

RECUPERATO ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ A BORCA DI CADORE

Attorno alle 11 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in Val Fiorentina per un escursionista in difficoltà. Il 28enne cinese si era infatti incamminato dal Rifugio Città di Fiume per arrivare al Venezia. Lungo il sentiero 480 era però uscito dal tracciato finendo bloccato sotto...

RECUPERATO ALPINISTA VOLATO SULLA SOLLEDER – LETTENBAUER

RECUPERATO ALPINISTA VOLATO SULLA SOLLEDER - LETTENBAUER

Questa mattina alle 8.40 la Centrale del 118 è stata allertata da un alpinista volato sul penultimo tiro della Via Solleder - Lettenbauer in Civetta. Fuori da ieri, dopo aver bivaccato in parete, il 30enne di Rimini e il compagno si trovavano ormai quasi alla fine della via quando lui, primo...