CICLISTI DA TUTTO IL MONDO PER IL RITORNO A CORTINA DELLA HAUTE ROUTE DOLOMITI

CICLISTI DA TUTTO IL MONDO PER IL RITORNO A CORTINA DELLA HAUTE ROUTE DOLOMITI

Dopo lo stop del 2020, Haute Route Dolomiti ritorna con un nuovo format: saranno cinque le tappe che vedranno i concorrenti impegnati sulle strade di Veneto, Trentino e Lombardia, su e giù per alcuni dei passi che hanno fatto la storia del ciclismo mondiale come Giau e Falzarego, Stelvio e Gavia.

451 chilometri di sviluppo, 13.450 metri di dislivello, cinque tappe, oltre 230 ciclisti provenienti da diversi paesi europei, soprattutto Francia, Paesi Bassi e Danimarca ma anche dagli Stati Uniti. Sono questi alcuni numeri della Haute Route Dolomiti, l’evento italiano della serie Haute Route, il primo circuito al mondo di corse a tappe di prestigio per ciclisti amatoriali.

Si comincerà martedì 31 agosto con la Cortina – Cortina, 103 chilometri di sviluppo e 2900 metri di dislivello positivo che porterà i ciclisti a scalare, nell’ordine, il passo Giau, Falzarego, Cimabanche, Misurina e Tre Croci.

Mercoledì 1 settembre, la seconda tappa, la Cortina – Trento: i ciclisti scaleranno il Falzarego per poi scendere verso Caprile ed Alleghe, salire verso la Valle del Biois, Falcade e il Valles. Di qui, rapida discesa verso Predazzo, la Val di Cembra e Trento, approdo finale. Per questa seconda frazione i chilometri saranno 135 e i metri di dislivello 3 mila.

Giovedì 2 settembre toccherà alla Trento – Passo Gavia: 135 chilometri e 3500 metri di dislivello positivo, con le ascese a Tonale e, appunto, Gavia.

Venerdì 3 l’ultima tappa in linea: 83 chilometri e 3.300 metri di dislivello con partenza da Bormio, ascesa all’Umbrail pass (il versante lombardo del passo dello Stelvio, con deviazione verso la Svizzera a 3 km dalla vetta), discesa verso la Val Mustair, in territorio elvetico, rientro in Italia e ascesa allo Stelvio dal versante di Prato.

In tutte e quattro le prime giornate il via alla tappa è previsto per le 7.30 e l’arrivo dei primi concorrenti tra le 11.00 e le 11.30.

Sabato 4 settembre la tappa finale, affidata a una sfida contro le lancette del cronometro: la Bormio – Laghi di Cancano, 15 chilometri e 750 metri di dislivello.

Come ad ogni evento Haute Route, i concorrenti potranno avere un’assistenza degna di una gara professionistica: 5 meccanici, 30 massaggiatori, 30 moto di sicurezza e 8 auto che li supporteranno prima, durante e dopo la loro fatica.

logo

Related posts

Tre arresti e due denunce tra Primiero e Bellunese. Avevano ucciso anche un’aquila reale

Tre arresti e due denunce tra Primiero e Bellunese. Avevano ucciso anche un’aquila reale

Impiegavano armi clandestine e modificate per abbattimenti illegali: organizzazione fermata dal Corpo forestale del Trentino È stata posta a termine dal Corpo forestale del Trentino l’attività di bracconaggio di un gruppo organizzato che operava - anche con l’impiego di armi illegali - nei...

CHIUSA LA CICLABILE TRA FIAMES E CIMABANCHE

CHIUSA LA CICLABILE TRA FIAMES E CIMABANCHE

"A causa della bomba d’acqua verificatasi venerdì 5 agosto che ha gravemente compromesso parte della nostra ciclabile", scrive il sindaco Gianluca Lorenzi in una nota, "si è reso necessario vietarne l’accesso nel tratto compreso tra Fiames e Cimabanche. Non abbiamo trattato l’argomento con...

A CENCENIGHE LA MOSTRA “PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI”

A CENCENIGHE LA MOSTRA "PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI"

La mostra PRIMA DELL’ALBA – DOLOMITI BELLUNESI, che si terrà dal 16 agosto al 4 settembre 2022 presso il circolo culturale Nof Filò di Cencenighe Agordino, è incentrata su un’accurata selezione di opere del lavoro decennale dell’artista Vladek Cwalinski sulle Dolomiti bellunesi, in particolare...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Verso le 16.30, ieri, una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza e intervenuta nei pressi del Rifugio Auronzo, dove si trovava un'escursionista 58enne di Poggibonsi (SI), che aveva riportato un sospetto trauma alla spalla. La donna è stata poi recuperata dall'elicottero di Dolomiti...

INTERVENTI IN MONTAGNA A CORTINA D’AMPEZZO E CESIOMAGGIORE

INTERVENTI IN MONTAGNA A CORTINA D'AMPEZZO E CESIOMAGGIORE

Questa mattina l'elicottero di Dolomiti Emergency è intervenuto nella zona delle Cinque Torri, dove, scalando una via breve nelle vicinanze della Torre Inglese, un diciannovenne di Firenze aveva riportato una sospetta distorsione al ginocchio. Poiché non era possibile per il compagno calarlo...

SCIVOLA NEL BOSCO IN CERCA DI FUNGHI

SCIVOLA NEL BOSCO IN CERCA DI FUNGHI

Verso le 10 la Centrale del Suem è stata allertata per una donna scivolata nei boschi sotto Passo Monte Croce. La 73enne di Treviso era scesa in cerca di funghi con il marito nelle vicinanze della cascata del Pissandol, salvo chiamare al cellulare l'uomo, risalito prima di lei, dicendogli che...

FRANA SUL PELMO: NESSUN COINVOLTO

FRANA SUL PELMO: NESSUN COINVOLTO

Stanno rientrando le squadre del Soccorso alpino della Val Fiorentina e del distaccamento di Selva di Cadore dei Vigili del fuoco volontari, salite per un primo sopralluogo sotto il Monte Pelmo, dalla cui parete nord questa mattina poco prima delle 8 è avvenuto un crollo, ripreso da molte...

SCARICA DI ROCCIA SUL PELMO, SOCCORSO ALPINO SUL POSTO

SCARICA DI ROCCIA SUL PELMO, SOCCORSO ALPINO SUL POSTO

Il Soccorso alpino della Val Fiorentina è impegnato nel sopralluogo dell'area interessata, questa mattina verso le 8, da una scarica di roccia crollata dal Monte Pelmo, per escludere la presenza di persone coinvolte.

Venerdì 12 agosto con CortinAteatro l’opera lirica salirà in quota.

Venerdì 12 agosto con CortinAteatro l’opera lirica salirà in quota.

Venerdì 12 agosto con CortinAteatro l’opera lirica salirà in quota: alle 20.45 all’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo, Belluno, “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, su libretto di Felice Romani, andrà in scena nell’ambito della stagione concertistica e teatrale promossa e sostenuta...