247° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA: BILANCIO OPERATIVO DEL 2020

247° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA: BILANCIO OPERATIVO DEL 2020

Lotta all’evasione e alle frodi fiscali, contrasto alla criminalità organizzata ed economico-finanziaria, controllo del territorio. Il 2020 è stato un anno impegnativo per il Comando provinciale della Guardia di finanza.

Il bilancio è stato fatto ieri mattina, mercoledì 23 giugno, nella sede di via Mezzaterra a Belluno, in occasione delle celebrazioni per il 247° anniversario della fondazione del Corpo. Al breve evento, avvenuto alla presenza del comandante provinciale e connotata da particolare sobrietà in ottemperanza alle attuali limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria tuttora in corso, hanno preso parte tutti i comandanti dei reparti territoriali dislocati nell’intera provincia di Belluno. L’azione di servizio si è sviluppata attraverso la realizzazione di 49 piani operativi, diretti all’aggressione delle più dannose e pericolose manifestazioni di illegalità economico-finanziaria.

Lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali.

L’attività operativa nel settore del contrasto all’evasione si è concretizzata nell’esecuzione di 54 tra verifiche e controlli fiscali, constatando redditi non dichiarati pari a 4.132.996 euro e un’imposta Iva evasa pari a 783.528 euro. Identificati 8 evasori totali e denunciate all’autorità giudiziaria 5 persone in relazione a reati fiscali. Sottoposti a sequestro preventivo beni immobili e mobili nonché disponibilità finanziarie presso istituti di credito per un valore totale di 569.280 euro. In relazione a specifiche attività di verifica fiscale, effettuate con il prezioso ausilio dello strumento delle indagini finanziarie, sono stati recuperati a tassazione oltre 2 milioni di euro riconducibili ad attività fraudolente perpetrate da due soggetti economici operanti, rispettivamente, nel settore alberghiero e del movimento terra. Sono stati individuati 29 lavoratori “in nero” o irregolari, dei quali 9 stranieri, con la responsabilità di 6 datori di lavoro.

Contrasto agli illeciti nel settore della tutela della spesa pubblica.

Sono stati effettuati 20 controlli volti a verificare la sussistenza dei requisiti di legge previsti per l’erogazione di prestazioni sociali agevolate, dei quali 10 per il reddito di cittadinanza, con percentuali di irregolarità pari al 20% dei casi, e 9 controlli per l’esenzione del ticket sanitario, con percentuali di irregolarità pari al 11% dei casi.

Contrasto alla criminalità organizzata ed economico finanziaria.

Sono state approfondite 22 segnalazioni di operazioni finanziarie sospette. Sequestrati 71.555 prodotti contraffatti o non conformi alla disciplina sulla tutela del “made in Italy” o sulla sicurezza prodotti nei settori abbigliamento e accessori, calzature, prodotti di profumeria e giocattoli, strumenti e apparecchi medicali, sanzionando amministrativamente 2 persone. È emerso il profondo impegno profuso dalle Fiamme Gialle nel contrasto all’illecita commercializzazione di Dispositivi di protezione individuale (Dpi) risultati non idonei alla vendita, dirigendo tempestivamente il focus operativo verso lo specifico ambito sanitario, sottoponendo a sequestro oltre 69 mila mascherine, per un controvalore di 102.430 euro.

Controllo del territorio e contrasto ai traffici illeciti.

Duecentocinquanta gli interventi nell’ambito del controllo economico del territorio. Tra questi si segnalano, in particolare, quelli svolti in materia di controlli sulla regolare emissione dello scontrino fiscale (113), di trasporto merci su strada (119, di cui 37 nel settore della circolazione dei prodotti sottoposti ad accise), nonché in materia di indici di capacità contributiva (12), cioè controlli su strada ai possessori di autovetture di lusso, per poi verificare che questi dichiarino redditi congrui al tenore di vita. Sono 6 gli interventi effettuati presso sale giochi e centri di scommesse.

Le operazioni di soccorso e il concorso nei servizi di ordine e sicurezza pubblica.

Le Stazioni di soccorso alpino della Guardia di finanza (Sagf) di Auronzo di Cadore e di Cortina d’Ampezzo, quale componente specialistica del Corpo da sempre impegnate nella salvaguardia della vita umana in ambiente montano, durante le passate stagioni invernale ed estiva hanno effettuato oltre 170 interventi in tutto l’arco dolomitico bellunese, prestando soccorso – in costante collaborazione con il Cnsas-Sasv – ad un totale di 166 persone, di cui 89 escursionisti, 69 di nazionalità italiana e 20 di nazionalità straniera, e 77 sciatori nel corso dell’attività di vigilanza e soccorso presso i principali tracciati sciistici del comprensorio ampezzano. In tema di concorso nei servizi di ordine e sicurezza pubblica, nell’ambito di una proficua collaborazione con le altre Forze dell’ordine presenti sul territorio e sotto il coordinamento della Prefettura, le Fiamme Gialle bellunesi hanno fornito un prezioso contributo nella vigilanza e nella verifica del corretto adempimento delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria, svolgendo oltre 400 controlli, larga parte dei quali eseguiti nei confronti di esercizi commerciali, attestando una presenza quotidiana sul territorio a tutela della salute pubblica ed a presidio della libera concorrenza e del mercato in epoca emergenziale.

logo

Related posts

Intervento al Rifugio Giussani a Cortina

Intervento al Rifugio Giussani a Cortina

Cortina d'Ampezzo (BL), 30 - 06 - 22 Attorno alle 16 una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza Cortina è intervenuta lungo il sentiero numero 403, che porta al Rifugio Giussani, a seguito dell'infortunio di un'escursionista 38enne tedesca, scivolata poco sotto la struttura...

Oggi ben due interventi a Cortina del Soccorso Alpino

Oggi ben due interventi a Cortina del Soccorso Alpino

Cortina d'Ampezzo (BL), 30 - 06 - 22 Alle 11.50 circa una squadra del Soccorso alpino di Cortina è stata attivata, per recarsi al Rifugio Fanes poiché un'escursionista era stata colta da malore. La 48enne di San Vito di Cadore (BL) è stata raggiunta in fuoristrada, caricata a bordo e...

Recuperati escursionisti australiani sulla Croda Marcora a San Vito di Cadore

Recuperati escursionisti australiani sulla Croda Marcora a San Vito di Cadore

Attorno alle 18.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sulla Croda Marcora, dove due escursionisti australiani di 22 e 53 anni, padre e figlio, erano bloccati in mezzo ai mughi, sopra salti di roccia, distanti da qualsiasi sentiero. Partiti dal Passo Tre Croci, dovevano essere...

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

Questa mattina verso le 8 una squadra del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Auronzo e Cortina è intervenuta lungo il Sentiero attrezzato Alberto Bonacossa, che conduce al Rifugio Fonda Savio, per una turista 68enne statunitense che, messo male un piede, aveva riportato un sospetto...

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

Val di Zoldo (BL), 20 - 06 - 22 Ieri sera verso le 21.15 il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato attivato, per una coppia di escursionisti che aveva perso la traccia del sentiero scendendo dal Civetta. I due, 42 anni lui, 34 lei, di Rovigo, erano saliti in vetta dalla Ferrata degli...

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Alle 13 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul Lagazuoi a Cortina d'Ampezzo, dove, 100 metri sotto l'arrivo della funivia, un'escursionista di Brunico (BZ), D.H., 58 anni, aveva riportato un probabile trauma alla caviglia. La donna, che si trovava assieme ad un'amica, ed era...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Verso le 11.30 il Soccorso alpino di Longarone è stato allertato per un infortunio accaduto nella forra della Valmaggiore, a Ponte nelle Alpi, dove un escursionista, che stava percorrendo la gola assieme a un gruppo di appassionati, a metà percorso era scivolato sbattendo la testa. In un primo...

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D'AMPEZZO

Il sindaco Gianluca Lorenzi ha convocato il consiglio comunale per lunedì 27 giugno alle 15. La seduta sarà trasmessa in diretta su Radio Cortina. Di seguito l’ordine del giorno.

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

Atteso per pranzo a casa a mezzogiorno, quando non si è presentato la compagna è uscita a chiamarlo, per poi andarlo a cercare nei dintorni, e lo ha ritrovato a terra esanime, al limitare del bosco, caduto a terra da una scala. Verso le 13.15 la Centrale del Suem ha richiesto l'intervento del...