DOMENICA 7 FEBBRAIO, SU RAIDUE, UN DOCUMENTARIO  PER IMMERGERSI NEI PROSSIMI MONDIALI

DOMENICA 7 FEBBRAIO, SU RAIDUE, UN DOCUMENTARIO PER IMMERGERSI NEI PROSSIMI MONDIALI

Si intitola “Road to Cortina 2021”: è il documentario che RaiDue manderà in onda alle 12.00 domenica 7 febbraio, giornata inaugurale dei Campionati del mondo di sci alpino di Cortina (7-21 febbraio).

Un viaggio fra panorami e parole, immagini odierne e di repertorio, interviste e riflessioni per capire il senso profondo dell’importante appuntamento internazionale, organizzato in Italia in tempi di pandemia. Cinquantaquattro minuti di emozioni e di storie, esempio di un’Italia che vince quando fa sistema.

Fortemente voluto dal Ministro Vincenzo Spadafora, con il sostegno del Dipartimento per lo sport, Road to Cortina 2021 è realizzato da Panamafilm, con la Fondazione Cortina 2021Rai Documentari e la collaborazione di Rai Sport.

Il documentario racconta le fasi di un lungo, difficile percorso partito con l’assegnazione dei Mondiali alla regina delle Dolomiti per arrivare al via il 7 febbraio. Fra questi due momenti, ci sono anni di lavori e di scelte: la progettazione e la realizzazione delle opere; lo sviluppo di soluzioni tecniche all’avanguardia; il rispetto per la montagna; il coinvolgimento della comunità come delle istituzioni e degli sponsor. In poche parole: una macchina gigantesca, da gestire in tempi di Covid.

Scritto e prodotto da Riccardo Brun, Paolo Rossetti, Francesco Siciliano per Panamafilm, con la regia è di Cosimo Alemà, Road to Cortina 2021è anche un viaggio nel tempo. Racconta Siciliano: «C’è la Cortina in bianco e nero delle Olimpiadi del 1956, del turismo internazionale dei decenni passati, della politica e dei volti noti, degli appassionati della montagna. E naturalmente le storie e le interviste dei campioni di ieri e di oggi, da Kristian Ghedina a Marta Bassino, da Federica Brignone e Dominik Paris».

Fra gli intervistati Valerio Toniolo, Commissario governativo del progetto Cortina 2021, Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021, Gianpietro Ghedina, sindaco di Cortina, Giovanni Malagò, presidente del Coni.

Commenta Valerio Toniolo, Commissario governativo: «Il documentario, fortemente voluto dal governo, mette in grande risalto il lavoro svolto, lo spirito di squadra che ha animato tutto il percorso e soprattutto lo spirito e i valori della montagna, che in un momento così complesso e delicato ha avuto la voglia e la forza di rialzarsi».

Dichiara Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021: «I Mondiali lasciano un’eredità importante a Cortina e all’Italia, in termini infrastrutturali e di cultura del territorio e dei grandi eventi. Questo documentario rappresenta uno strumento formidabile di promozione per Cortina e per le Dolomiti Unesco con un lascito di immagini e testimonianze che rimarranno indelebili».

logo

Related posts

COVID 19: SALGONO A 18 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID 19: SALGONO A 18 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questa settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 17 a 18 casi (+1). Le persone in quarantena...

Gli interventi del Soccorso Alpino di oggi sabato 31 luglio 21

Gli interventi del Soccorso Alpino di oggi sabato 31 luglio 21

Attorno alle 10.40 la Centrale del Suem è stata allertata per un escursionista scivolato sul ghiaione tra forcella Erbandoi e la cima del Talvena. Risaliti alla posizione tramite messaggio whatsapp e dalle notizie ricevute, sul luogo dell'incidente è stato inviato l'elicottero del Suem di Pieve...

QUELLA VOLTA SUL K2:    CORTINA RICORDA L’IMPRESA DELL’AMPEZZANO LINO LACEDELLI

QUELLA VOLTA SUL K2: CORTINA RICORDA L’IMPRESA DELL’AMPEZZANO LINO LACEDELLI

Nato a Cortina d’Ampezzo, membro dello storico gruppo degli Scoiattoli, Lacedelli è stato il primo a raggiungere la vetta del Karakorum 2, insieme ad Achille Compagnoni. Sono passati sessantasette anni da quell’impresa straordinaria, che testimonia la passione radicata dell’uomo per la...

CADE CON LA MOUNTAIN BIKE A LIVINALLONGO

CADE CON LA MOUNTAIN BIKE A LIVINALLONGO

Attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino di Livinallongo è intervenuto sotto la cima di Porta Vescovo per un ciclista tedesco caduto con la propria mountain bike. Sul posto per caso un soccorritore che aveva lanciato l'allarme. Una squadra ha raggiunto l'uomo, che aveva riportato un...

SOCCORSE QUATTRO GIOVANI SCOUT

SOCCORSE QUATTRO GIOVANI SCOUT

Alle 11.20 circa la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino del Centro Cadore per quattro scout che avevano smarrito il sentiero sotto i Brentoni, a Vigo di Cadore. Le quattro ragazze, dai 13 ai 16 anni, di Savignano sul Rubicone (FC), avevano passato la notte al Bivacco Spagnolli...

BIMBA CADE SUL SENTIERO E SI FERISCE ALLA TESTA AD AURONZO

BIMBA CADE SUL SENTIERO E SI FERISCE ALLA TESTA AD AURONZO

Alle 10.30 circa delle persone di passaggio hanno lanciato l'allarme al 118 per una bimba tedesca di 2 anni che, mentre con i genitori stava percorrendo il sentiero sotto le Tre Cime di Lavaredo, nei pressi di Forcella Lavaredo, era caduta riportando una ferita sulla testa. Mentre...

CORTINA D’AMPEZZO CELEBRA I 150 ANNI DALLA NOMINA DELLA PRIMA GUIDA ALPINA

CORTINA D’AMPEZZO CELEBRA I 150 ANNI DALLA NOMINA DELLA PRIMA GUIDA ALPINA

A Cortina la tradizione alpinistica nasce in tempi lontani e naturalmente, come parte della vita quotidiana nella valle. Furono i cacciatori infatti i primi a scalare le pareti più impervie alla cattura delle loro prede. Col tempo la necessità si trasformò in appassionata ambizione, fino a...

SCIVOLA SUL SENTIERO A LIVINALLONGO

SCIVOLA SUL SENTIERO A LIVINALLONGO

Verso le 13.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Settsass, dove un escursionista fiorentino era caduto lungo il sentiero, sbattendo la testa. Giunta sul posto l'eliambulanza ha sbarcato con un verricello, personale medico e tecnico di elisoccorso, che hanno...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Questa mattina alle 8 la Centrale del Suem è stata allertata per un alpinista austriaco, volato per una trentina di metri da una via sulla Piccola delle Tre Cime di Lavaredo. L'uomo, di 64 anni, è stato recuperato a seguito dei possibili traumi riportati dall'elicottero dell'Aiut Alpin...