CORTINA 2021: MILLA È AMBASSADOR DELL’INCLUSIVITÀ DEI MONDIALI

CORTINA 2021: MILLA È AMBASSADOR DELL’INCLUSIVITÀ DEI MONDIALI

I Campionati del mondo di sci alpino, in programma a Cortina d’Ampezzo dal 7 al 21 febbraio, saranno un appuntamento di grande sport, ma anche attento al tema dell’inclusività.

Un commitment forte, quello di Cortina 2021, come testimonia la collaborazione con Sportfund fondazione per lo sport onlus, che, grazie a oltre 35 anni di esperienza, opera per promuovere e valorizzare lo sport paralimpico tra bambini e ragazzi. Protagonista di questa sinergia è Milla, una bimba “cartoon” dell’età di cinque anni e mezzo che porta una piccola e funzionale protesi a una gamba, e che, grazie alla tecnologia e alla grande passione per lo sport, è riuscita a trasformare la propria disabilità in una condizione di “supernormalità”. In occasione dei Mondiali, Milla sarà sugli sci – in formato fumetto – al fianco di Corty, il simpatico scoiattolo rosso mascotte di Cortina 2021, pronti tutti e due a incarnare i valori di inclusività e uguaglianza insiti nella natura di ogni sport.

Con questa iniziativa, Cortina 2021 e Sportfund intendono veicolare il messaggio che ogni attività sportiva, e quindi anche lo sci, offre opportunità uniche per sviluppare le abilità e il talento di bambini e ragazzi con disabilità, diventando occasione irrinunciabile di inclusione sociale. Lo sport, infatti, ha il potere straordinario di rivoluzionare prospettive e opportunità per tutti. Le avventure di Milla e Corty fungeranno da stimolo per i giovani con disabilità ad avvicinarsi allo sport, e in particolare allo sci alpino.

Le strisce di Milla sono realizzate da Davide Baldoni, disegnatore diplomato all’Accademia Disney, mentre l’idea, le sceneggiature e i testi sono di Alberto Benchimol, Presidente di Sportfund.

L’inclusività e l’accessibilità dei Mondiali per le persone con disabilità, infatti, è sempre stato l’obiettivo del “Tavolo sull’Accessibilità”, voluto da Fondazione Cortina 2021 in collaborazione con Fondazione Dolomiti UNESCO, a cui hanno partecipato anche ASSI Onlus, Cooperativa Mazarol, ODAR – Rete di Accoglienza Diocesana Belluno Feltre, ASD SportABILI APS, e la stessa Sportfund fondazione per lo sport onlus. Da questo confronto continuo con le Associazioni del territorio attive nel settore della disabilità sono nati importanti progetti di inclusività, come la partecipazione di tre ragazzi con la Sindrome di Down nel team dei Volontari di Cortina 2021, e la presenza di un atleta paralimpico – Renè De Silvestro – come apripista di una manche di gara dei Mondiali.

logo

Related posts

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

CORTINA D’AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

CORTINA D'AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l’auto

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l'auto

Oggi “Nona Neta”, 96 anni, prima donna cadorina a guidare, è stata vaccinata a domicilio, da un medico del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss Dolomiti. Classe 1924, Antonietta Da Prà, meglio conosciuta come "Nona Neta" è stata la prima donna del Cadore ad avere auto e patente. Questa...

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

San Vito di Cadore (BL), 13 - 04 - 21 Attorno alle 14, il Pelikan di Bressanone è intervenuto su richiesta della Centrale del Suem, per un uomo che si era fatto male alla base della seggiovia che porta alla Cappellina di Tambres, a San Vito di Cadore. Risalito alle coordinate del luogo...

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

Nella mattinata di ieri gli uomini della Questura di Belluno hanno eseguito un’ordinanza cautelare di custodia in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Belluno su richiesta della Procura della Repubblica a carico di Roberto Dal Borgo, gestore del “Bar Sport” di Sois. Dal Borgo è...

Don Giuseppe, riposa in pace!

Don Giuseppe, riposa in pace!

Alle ore 8.53 di oggi, venerdì 9 aprile, don Giuseppe Bortolas ci ha lasciati. Era stato trovato incosciente dal Vescovo nella serata di mercoledì scorso; era stato ricoverato a Pieve di Cadore e poi a Belluno. Era nato a Cesiomaggiore il giorno 11 settembre 1953, figlio di Bruno e Susanna...

COVID-19: SCENDONO A 13 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 13 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 28 a 13 casi (-15). Le persone in quarantena...

FORCELLA ANTELAO: GRAVE SCIALPINISTA CADUTO PER ALCUNE DECINE DI METRI

FORCELLA ANTELAO: GRAVE SCIALPINISTA CADUTO PER ALCUNE DECINE DI METRI

Calalzo di Cadore (BL), 08 - 04 - 21 Attorno alle 13.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della Val d'Oten, per uno scialpinista scivolato sulla neve dura e caduto per alcune decine di metri, mentre con altri due sciatori stava scendendo da Forcella...

Tornare a camminare a 29 anni: l’intervento all’ospedale Cortina corregge un difetto di deambulazione in un giovane paziente

Tornare a camminare a 29 anni: l’intervento all'ospedale Cortina corregge un difetto di deambulazione in un giovane paziente

Un bambino su 1 milione (dati Orpha.net) nasce con una particolare malformazione congenita che causa un’anomalia e un difetto nella crescita degli arti. L’équipe di Ortopedia dell'Ospedale Cortina, Ospedale Polispecialistico Accreditato con il SSN, ha recentemente effettuato un particolare...