COVID-19: SCENDONO A 55 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 55 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19.

In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 62 a 55 casi (-7).

Le persone in quarantena (isolamento domiciliare), che hanno avuto un contatto stretto con i positivi, sono 23 (-1).

Stiamo tutti facendo la nostra parte e i risultati si vedono.

Nonostante tutti gli sforzi, però, Natale non sarà come ci aspettavamo.

Ieri sera abbiamo appreso i provvedimenti contenuti nel nuovo DPCM.

Le principali novità, che purtroppo ci toccano da vicino sono:

-chiusura degli impianti da sci fino al 6 gennaio

-vietati gli spostamenti tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio

-25-26 dicembre e 1 gennaio divieto di spostamento tra comuni

-alberghi aperti ma divieto di cenone a Capodanno

-bar e ristoranti aperti fino alle 18,00

-negozi aperti fino alle 21,00

-resta fermo il coprifuoco dalle 22,00 alle 5,00 del mattino che tra il 31 dicembre e il 1 gennaio sarà dalle 22,00 alle 7,00 del mattino.

La montagna è un’altra volta vittima di decisioni e scelte incomprensibili, contraddittorie e tardive.

Le conseguenze economiche per le nostre aziende e i nostri lavoratori saranno gravi.

Certo che la salute viene prima di tutto, ma si fa fatica a comprendere come si possano permettere code e assembramenti, che sono sotto gli occhi di tutti, davanti ai centri commerciali nel resto d’Italia, mentre le piste da sci con un numero contingentato di sciatori, con prenotazioni on-line, e rispetto di ogni misura di sicurezza, non possiamo aprirle. Impianti chiusi e divieto di mobilità tra le regioni uccidono anche il comparto alberghiero e quello della ristorazione.

Abbiamo chiesto di poter lavorare, pur nei limiti di specifiche restrizioni, ma non ci hanno ascoltato.

Mai mollare, guardare avanti, essere ottimisti… oggi tutto questo è quantomai difficile.

Quanta amarezza”.

logo

Related posts

COVID-19: SALGONO A 37 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 37 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 29 a 37 casi (+8). Le persone in quarantena...

5 milioni di euro per il nuovo bando regionale dedicato alla rottamazione delle vecchie auto

5 milioni di euro per il nuovo bando regionale dedicato alla rottamazione delle vecchie auto

Grande opportunità per i cittadini grazie al nuovo bando, approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore all'Ambiente Gianpaolo Bottacin, con cui si promuovono importanti incentivi per chi vorrà rottamare la propria vecchia auto e sostituirla con un veicolo a basso impatto...

COVID-19: SALGONO A 29 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 29 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questo fine settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 14 a 29 casi (+15). Le persone in quarantena...

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

CORTINA D’AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

CORTINA D'AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l’auto

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l'auto

Oggi “Nona Neta”, 96 anni, prima donna cadorina a guidare, è stata vaccinata a domicilio, da un medico del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss Dolomiti. Classe 1924, Antonietta Da Prà, meglio conosciuta come "Nona Neta" è stata la prima donna del Cadore ad avere auto e patente. Questa...

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

San Vito di Cadore (BL), 13 - 04 - 21 Attorno alle 14, il Pelikan di Bressanone è intervenuto su richiesta della Centrale del Suem, per un uomo che si era fatto male alla base della seggiovia che porta alla Cappellina di Tambres, a San Vito di Cadore. Risalito alle coordinate del luogo...

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

Nella mattinata di ieri gli uomini della Questura di Belluno hanno eseguito un’ordinanza cautelare di custodia in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Belluno su richiesta della Procura della Repubblica a carico di Roberto Dal Borgo, gestore del “Bar Sport” di Sois. Dal Borgo è...

Don Giuseppe, riposa in pace!

Don Giuseppe, riposa in pace!

Alle ore 8.53 di oggi, venerdì 9 aprile, don Giuseppe Bortolas ci ha lasciati. Era stato trovato incosciente dal Vescovo nella serata di mercoledì scorso; era stato ricoverato a Pieve di Cadore e poi a Belluno. Era nato a Cesiomaggiore il giorno 11 settembre 1953, figlio di Bruno e Susanna...