CONSIGLI PER UNA MONTAGNA IN SICUREZZA

CONSIGLI PER UNA MONTAGNA IN SICUREZZA

Dato l’aumento degli interventi dovuto anche alla maggiore frequetanzione delle montagne, seguita ai mesi di emergenza Covid – 19, vi riproponiamo alcuni consigli per organizzare le proprie gite in modo sicuro.
Scegliere escursioni e salite commisurate alla propria preparazione tecnica e alla propria condizione psico-fisica; non sopravvalutare mai le capacità individuali e considerare sempre i limiti di ciascuno.
Preparare l’escursione, studiando il percorso con carte topografiche e guide aggiornate e assumendo informazioni dalle locali previsioni meteo aggiornate.
Ricordiamo che per schianti e frane alcuni sentieri risultano impraticabili, è quindi fondamentale rivolgersi alle Sezioni del Cai del posto, alle Guide alpine, ai gestori dei Rifugi.
Sempre meglio essere in compagnia per contare sull’aiuto reciproco in caso di difficoltà. Verificare costantemente le condizioni del percorso; in caso di imprevisti (difficoltà elevate, pericoli ambientali, maltempo e altro) ricordare che una rinuncia non è mai disonorevole.
Controllare lo zaino, che contenga un ricambio completo asciutto, cibo e soprattutto delle bevande. Un piccolo kit di pronto soccorso e una pila frontale non devono mancare. Vestirsi in modo appropriato con particolare attenzione alle calzature; sempre utile, anche nella bella stagione e a bassa quota, una giacca anti pioggia/vento e abbigliamento pesante.
Attrezzarsi adeguatamente in relazione all’attività programmata, al percorso, alla quota e alla stagione. Lasciare detto ai familiari l’itinerario e la meta, non variarla se non per necessità e avvisare al rientro.
Se ci si trovasse in difficoltà, non bisogna farsi prendere dal panico, ma mettersi in posizione di sicurezza e attendere i soccorsi. Non affidarsi mai unicamente a strumenti tecnologici (smartphone, gps, ecc.), sicuramente utili, ma non in grado di proteggere in assoluto dai guai.
E ricordarsi di osservare  le norme vigenti in materia di Covid – 19.
Come allertare i soccorsi
In caso di bisogno in ambiente impervio e ostile – che manifesta comunque sempre un potenziale di pericolo per il rischio evolutivo – il numero da contattare in Veneto per allertare il Servizio sanitario e il Soccorso alpino e speleologico è tuttora il 118, non essendo ancora stato attivato nella nostra regione il 112 quale numero unico di emergenza. Al 112 – che resta nelle zone di assenza di copertura l’unico attivabile – rispondono ancora i Carabinieri, che provvederanno subito a trasferire la chiamata al 118. Alla Centrale del 118 risponderà un operatore che, in base alla situazione in corso, stabilirà quale tipo di intervento, mezzi e personale siano necessari. Qualora si contatti il 118, bisogna cercare di non spostarsi dal luogo in cui ci si trova: si faciliterà l’individuazione da parte dei soccorritori; si potrebbe non essere più raggiungibili telefonicamente a poca distanza dal punto in cui prima c’era copertura; cambiando luogo si potrebbe addirittura peggiorare la propria situazione. Gli operatori del 118 chiederanno tutte le informazioni indispensabili, fornendo al contempo gli opportuni consigli in attesa dell’arrivo dei soccorsi.
logo

Related posts

Intervento al Rifugio Giussani a Cortina

Intervento al Rifugio Giussani a Cortina

Cortina d'Ampezzo (BL), 30 - 06 - 22 Attorno alle 16 una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza Cortina è intervenuta lungo il sentiero numero 403, che porta al Rifugio Giussani, a seguito dell'infortunio di un'escursionista 38enne tedesca, scivolata poco sotto la struttura...

Oggi ben due interventi a Cortina del Soccorso Alpino

Oggi ben due interventi a Cortina del Soccorso Alpino

Cortina d'Ampezzo (BL), 30 - 06 - 22 Alle 11.50 circa una squadra del Soccorso alpino di Cortina è stata attivata, per recarsi al Rifugio Fanes poiché un'escursionista era stata colta da malore. La 48enne di San Vito di Cadore (BL) è stata raggiunta in fuoristrada, caricata a bordo e...

Recuperati escursionisti australiani sulla Croda Marcora a San Vito di Cadore

Recuperati escursionisti australiani sulla Croda Marcora a San Vito di Cadore

Attorno alle 18.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sulla Croda Marcora, dove due escursionisti australiani di 22 e 53 anni, padre e figlio, erano bloccati in mezzo ai mughi, sopra salti di roccia, distanti da qualsiasi sentiero. Partiti dal Passo Tre Croci, dovevano essere...

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

Questa mattina verso le 8 una squadra del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Auronzo e Cortina è intervenuta lungo il Sentiero attrezzato Alberto Bonacossa, che conduce al Rifugio Fonda Savio, per una turista 68enne statunitense che, messo male un piede, aveva riportato un sospetto...

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

Val di Zoldo (BL), 20 - 06 - 22 Ieri sera verso le 21.15 il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato attivato, per una coppia di escursionisti che aveva perso la traccia del sentiero scendendo dal Civetta. I due, 42 anni lui, 34 lei, di Rovigo, erano saliti in vetta dalla Ferrata degli...

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Alle 13 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul Lagazuoi a Cortina d'Ampezzo, dove, 100 metri sotto l'arrivo della funivia, un'escursionista di Brunico (BZ), D.H., 58 anni, aveva riportato un probabile trauma alla caviglia. La donna, che si trovava assieme ad un'amica, ed era...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Verso le 11.30 il Soccorso alpino di Longarone è stato allertato per un infortunio accaduto nella forra della Valmaggiore, a Ponte nelle Alpi, dove un escursionista, che stava percorrendo la gola assieme a un gruppo di appassionati, a metà percorso era scivolato sbattendo la testa. In un primo...

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D'AMPEZZO

Il sindaco Gianluca Lorenzi ha convocato il consiglio comunale per lunedì 27 giugno alle 15. La seduta sarà trasmessa in diretta su Radio Cortina. Di seguito l’ordine del giorno.

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

Atteso per pranzo a casa a mezzogiorno, quando non si è presentato la compagna è uscita a chiamarlo, per poi andarlo a cercare nei dintorni, e lo ha ritrovato a terra esanime, al limitare del bosco, caduto a terra da una scala. Verso le 13.15 la Centrale del Suem ha richiesto l'intervento del...