LUGLIO DA RECORD PER I MUSEI DELLA MAGNIFICA COMUNITÀ DI CADORE: OLTRE 1300 VISITATORI

LUGLIO DA RECORD PER I MUSEI DELLA MAGNIFICA COMUNITÀ DI CADORE: OLTRE 1300 VISITATORI

La Casa natale di Tiziano Vecellio dal 18 luglio ospita la mostra – dossier Venezia in Cadore 1420 – 2020, il Museo archeologico espone stabilmente le testimonianze del passato del territorio cadorino: il numero delle visite del mese scorso eguaglia quello del medesimo periodo dello scorso anno, quando era in corso l’esposizione L’enigma dell’autoritratto del 2019.

Numeri importanti per i visitatori dei musei della Magnifica Comunità di Cadore, la Casa natale di Tiziano Vecellio e il Museo archeologico di Pieve di Cadore, Belluno: nel mese di luglio sono stati registrati ben 1313 accessi, un numero che, nonostante il periodo particolarmente difficile e le limitazioni imposte dalla normativa anti Covid-19, eguaglia quella del luglio 2019 (1358 visitatori), quando era in corso l’apprezzatissima mostra Tiziano. L’enigma dell’autoritratto.

L’evento che in questa estate svolge la funzione di volano è di certo la mostra dossier Venezia in Cadore 1420 – 2020, allestita nella Casa natale di Tiziano Vecellio e aperta fino al 28 settembre 2020. Un’esposizione fortemente voluta dalla Magnifica Comunità di Cadore e realizzata in collaborazione con il Comune di Pieve di Cadore e la Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore, ma anche con la Biblioteca Civica di Belluno e la Biblioteca Storica Cadorina di Vigo, con la consulenza scientifica della Soprintendenza area metropolitana Venezia e province Belluno Padova Treviso e con il determinante sostegno dalla Regione Veneto, di Cortina Banca e della Fondazione Cariverona. La mostra valorizza il legame secolare tra il Cadore e la Serenissima, che si concretizza il 31 luglio 1420 con la concessione del Privilegio ducale, un particolare meccanismo di integrazione nello Stato veneziano nel corso della sua espansione in terraferma.

Le fonti originali, la ricostruzione storica, i simboli e le opere degli artisti che celebrano il patto di fedeltà, culminano nel dipinto di Cesare Vecellio, cugino di secondo grado del più celebre Tiziano, La dedizione del Cadore a Venezia (1599), restaurato per l’occasione dal laboratorio di Mariangela Mattia di Belluno, assieme ad altre sei opere, allo stemma ligneo settecentesco e al gonfalone della Magnifica Comunità. Testimonianze e opere tracciano un percorso storico e artistico, ma anche di riflessione identitaria e territoriale che si snodano lungo sei secoli, fino ai giorni nostri.

Per l’occasione è stato prodotto anche un volume di approfondimento pubblicato dall’Ente cadorino e da Antiga Edizioni in vendita presso il Museo.

Il biglietto d’ingresso unico per i Musei della Magnifica Comunità di Cadore ha permesso ai visitatori di scoprire o riscoprire anche le testimonianze del passato cadorino più antico, custodite nel Museo archeologico cadorino, che ha sede nel Palazzo della Magnifica Comunità di Cadore.

Questo sorprendente risultato, emerso in una stagione particolare come quella che stiamo vivendo, – afferma il presidente della Magnifica Comunità di Cadore Renzo Bortolot – è frutto di anni di lavoro, durante i quali l’Ente ha saputo intraprendere percorsi di collaborazione con varie istituzioni e investire nella ricerca, in importanti esposizioni e nella promozione culturale. Abbiamo continuato a lavorare anche nel corso della primavera, consapevoli del nostro ruolo strategico per la cultura nel settore turistico e anche quando era difficile immaginare una riapertura museale. Siamo convinti che uno dei possibili sviluppi del Cadore sia legato al turismo culturale, un turismo che possa valorizzare l’arte, la storia e l’identità di questo territorio”.

logo

Related posts

SCOOP! LE COOPERATIVE BELLUNESI E TREVIGIANE IN FESTA A CORTINA D’AMPEZZO SABATO 19 SETTEMBRE

SCOOP! LE COOPERATIVE BELLUNESI E TREVIGIANE IN FESTA A CORTINA D’AMPEZZO SABATO 19 SETTEMBRE

La manifestazione, ideata e realizzata da Confcooperative Belluno e Treviso per promuovere la ricchezza del mondo cooperativo bellunese e trevigiano in modo esperienziale, torna per il secondo anno consecutivo nella Regina delle Dolomiti con un ricco programma di eventi nati dalla collaborazione...

A CORTINA ESCURSIONISTA SCIVOLA E SBATTE LA TESTA

A CORTINA ESCURSIONISTA SCIVOLA E SBATTE LA TESTA

Cortina d'Ampezzo (BL), 14 - 09 - 20 Attorno alle 13.20 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto lungo il sentiero che sale al Rifugio Nuvolau, per un'escursionista che era scivolata e aveva sbattuto la testa. Raggiunta dal tecnico di elisoccorso e dal medico sbarcati in hovering...

INTERVENTO NELLA NOTTE IN MARMOLADA

INTERVENTO NELLA NOTTE IN MARMOLADA

Rocca Pietore (BL), 14 - 09 - 20 Il Soccorso alpino della Val Pettorina è intervenuto questa notte sul ghiacciaio della Marmolada in aiuto di una escursionista in difficoltà. Partita alle 3 di notte da Pordenone per percorrere la Via Eterna, L.Z., 43 anni, ha poi raccontato ai soccorritori che...

Molti gli interventi del Soccorso Alpino in provincia

Molti gli interventi del Soccorso Alpino in provincia

Questa mattina alle 9.30 è scattato l'allarme per un cacciatore scivolato e ruzzolato per alcuni metri in un bosco sotto la Fertazza, versante Alleghe. G.D.T., 67 anni, di Alleghe (BL), che pur da solo era riuscito a chiamare il fratello e a far partire l'allerta, è stato individuato in zona...

Intervento del Soccorso Alpino al Rifugio Vandelli

Intervento del Soccorso Alpino al Rifugio Vandelli

Verso le 17.20 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sul sentiero che dal Rifugio Vandelli scende al Passo Tre Croci, per un'escursionista bolognese di 66 anni impossibilitata a proseguire per la stanchezza. Recuperata dal tecnico di elisoccorso con un verricello di una ventina...

Nuovi orari Dolomiti Bus da lunedi 14 settembre 2020 Cortina – Calalzo

Nuovi orari Dolomiti Bus da lunedi 14 settembre 2020 Cortina - Calalzo

I nuovi orari della Dolomiti Bus riguardanti la linea Cortina - Calalzo

ESCURSIONISTA SI INFORTUNA ALLA TESTA  A COMELICO SUPERIORE

ESCURSIONISTA SI INFORTUNA ALLA TESTA A COMELICO SUPERIORE

Attorno alle 13 l'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano è intervenuto lungo il sentiero numero 101, sotto il Rifugio Berti a Padola, per un'escursionista che, inciampata, aveva sbattuto la testa. La donna, R.P., 70 anni, di Venezia, che si trovava con i familiari ed era stata assistita...

CONVOCATO CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

CONVOCATO CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D'AMPEZZO

INTERVENTO NELLA NOTTE PER ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ A LONGARONE

INTERVENTO NELLA NOTTE PER ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ A LONGARONE

Ieri sera attorno alle 20 il Soccorso alpino di Longarone è stato allertato dalla Centrale del Suem a seguito della chiamata di un escursionista che, nei pressi del Rifugio Tovanella, non riusciva più a trovare la traccia del sentiero. Dalla Centrale gli era stato detto di tornare sui propri...