CORONAVIRUS: OLTRE 1200 CONTROLLI DELLA GUARDIA DI FINANZA

CORONAVIRUS: OLTRE 1200 CONTROLLI DELLA GUARDIA DI FINANZA

Continua l’attività dei Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Belluno volta alla prevenzione e tutela della salute pubblica, nell’alveo delle direttive emanate dalla locale Prefettura in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ed in ossequio alle Ordinanze emesse dal Questore di Belluno, finalizzate a concretizzare le misure di contenimento della diffusione del Covid-19.

Al riguardo, nel periodo dal 27 marzo scorso alla data odierna, sono state impiegate su strada 30 pattuglie nell’intero territorio provinciale, da sommare a 26 ulteriori pattuglie del Soccorso Alpino/S.A.G.F. – di Cortina d’Ampezzo e di Auronzo di Cadore presso i principali sentieri turistici di montagna delle dolomiti bellunesi. Nel medesimo periodo, sono stati effettuati oltre 400 controlli, sia nei confronti di persone fisiche che di esercizi commerciali, al fine di verificare il corretto adempimento delle disposizioni limitative contenute nei D.P.C.M. e D.L. attualmente in vigore, constatandone una generalizzata corretta attuazione da parte della popolazione controllata. Oltre alle precedenti segnalazioni inoltrate alla locale Autorità Giudiziaria, i Finanzieri del Comando Provinciale Belluno hanno elevato 5 sanzioni amministrative ex art.4, comma 1 del Decreto Legge 25 marzo 2020 n.19, nei confronti di altrettanti cittadini che, senza alcun giustificato motivo, venivano ritrovati a passeggiare o svolgere attività sportiva individuale senza nulla curarsi delle disposizioni limitative vigenti.

Pertanto, dal 11 marzo scorso, data di inizio degli specifici servizi, il totale delle pattuglie impiegate su strada è di 157, di cui 61 del Soccorso Alpino/S.A.G.F., mentre i controlli nei confronti di persone fisiche ed esercizi commerciali superano complessivamente i 1200.

Sempre dal 27 marzo, sono state, altresì, controllate 1 farmacia ed 1 parafarmacia della provincia di Belluno, per un totale complessivo, alla data odierna, di 24 esercizi commerciali (farmacie/parafarmacie). In tale ambito sono state sequestrate 5 mascherine protettive facciali in tessuto ed è stata accertata la messa in vendita di ulteriori 1.509 pezzi privi del marchio CE e prodotti in assenza del previsto accreditamento presso l’Istituto Superiore di Sanità ex art. 15 del D.L. n. 18/2020, inerente alla produzione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale (DPI) in deroga alle vigenti disposizioni. Il produttore ed il rivenditore sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Belluno, rispettivamente, per le violazioni ex art. 501 bis c.p. – manovre speculative su merci e art. 515 c.p. frode in commercio.

Con riferimento all’acquisto di mascherine protettive, dispositivi di protezione individuale (DPI) e presidi medico-chirurgici (PMI), si invitano tutti i compratori ed i rivenditori a verificare attentamente, al momento dell’acquisto, il prodotto di cui ci si sta approvvigionando, affinché nessuno approfitti della buona fede altrui in questa situazione emergenziale dovuta alla pandemia da COVID-19. Al riguardo si rammenta che è sempre a disposizione della collettività il numero di pubblica utilità “117, per eventuali segnalazioni di episodi di interesse per la Guardia di Finanza, in ragione delle peculiari funzioni di Polizia economico – finanziaria. I successivi eventuali interventi saranno tanto più incisivi quanto più gli elementi forniti saranno circostanziati e documentati.

Nella corrente settimana, a supporto della Prefettura di Belluno, sono stati intrapresi anche specifici servizi volti a verificare il contenuto delle comunicazioni inviate al Prefetto dalle imprese che, ritenendo di rientrare nelle esimenti di cui al DPCM datato 22 marzo 2020, hanno inteso proseguire la loro attività industriale o commerciale, altrimenti sospesa fino al 13 aprile 2020, data prorogata con DPCM datato 1°aprile 2020

Le attività a tutela della collettività proseguiranno, a cura dei reparti dipendenti dal Comando Provinciale di Belluno, per tutto il periodo dell’emergenza sanitaria.

 


logo

Related posts

CORTINA 2021: CONCLUSA LA FIS FINAL INSPECTION

CORTINA 2021: CONCLUSA LA FIS FINAL INSPECTION

Si è tenuta ieri la Final Inspection, il decisivo incontro tra i delegati di FIS – International Ski Federation, di FISI e Infront Sports & Media con Fondazione Cortina 2021 e l’Amministrazione Comunale ampezzana per fare il punto sull’organizzazione dei Mondiali, in programma ai piedi delle...

COVID-19: SCENDONO A 62 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 62 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 71 casi a 62 casi (-9). Le persone in quarantena...

PROPOSTA DELLE REGIONI ALPINE: PER LE FESTIVITÀ IMPIANTI APERTI A OSPITI DI ALBERGHI E SECONDE CASE

PROPOSTA DELLE REGIONI ALPINE: PER LE FESTIVITÀ IMPIANTI APERTI A OSPITI DI ALBERGHI E SECONDE CASE

Le Regioni del Veneto, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e le Province Autonome di Bolzano e di Trento, hanno presentato al Governo una proposta di mediazione per evitare un completo tracollo del settore turistico invernale, che prevede, in sintesi, la possibilità di...

COVID-19: SCENDONO A 71 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 71 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questo fine settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 88 a 71 casi (-17). Le persone in quarantena...

Perde la vita dopo essere scivolato sul sentiero a Forcella Antarcisa a Pieve di Cadore

Perde la vita dopo essere scivolato sul sentiero a Forcella Antarcisa a Pieve di Cadore

Alle 15.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Forcella Antarcisa, dove un escursionista era scivolato dal sentiero, sparendo alla vista del compagno con cui si trovava. Mentre stavano scendendo l'uomo, un cinquantacinquenne di Calalzo di Cadore, perso...

MALORE NEL CANALE DEI BURELONI

MALORE NEL CANALE DEI BURELONI

San Martino di Castrozza (TN), 28 - 11 - 20 Poco prima di mezzogiorno, su richiesta della Centrale di Trento, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sulla Cima dei Bureloni, dove, risalendo con ramponi e piccozza l'omonimo canale, un'alpinista era stata colta da malore. A dare...

COVID-19: SCENDONO A 88 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 88 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 104 a 88 casi (-16). Le persone in quarantena...

COVID-19: SCENDONO A 104 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 104 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 107 a 104 casi (-3). Le persone in quarantena...

OLIMPIADI 2026. ZAIA, “LA SQUADRA MILANO-CORTINA AL LAVORO PER APPROVARE IL PIANO DI MKTG. BENVENUTO IN SQUADRA A  KOSTOPOULOS, IL GARANTE DELLE PARALIMPIADI”

OLIMPIADI 2026. ZAIA, “LA SQUADRA MILANO-CORTINA AL LAVORO PER APPROVARE IL PIANO DI MKTG. BENVENUTO IN SQUADRA A KOSTOPOULOS, IL GARANTE DELLE PARALIMPIADI”

“In un periodo tanto drammatico, come quello che stiamo vivendo a causa del Covid, guardiamo al futuro e a quello che sarà un grande evento dello sport mondiale, Milano-Cortina 2026, a dieci anni di distanza dall’edizione di Torino e a 70 da quella di Cortina 1956. Oggi si aggiungono due...