CANCIA: AL LAVORO FINO A FINE MESE.

CANCIA: AL LAVORO FINO A FINE MESE.

Il cantiere di Borca di Cadore anticipa i tempi. Nonostante la neve e le condizioni meteo spiccatamente autunnali, la messa in sicurezza del canalone di Cancia prosegue senza intoppi. Le maestranze stanno continuando a lavorare. E proprio in questi giorni raddoppiano i turni. L’obiettivo è di terminare le opere di fondazione prima della chiusura invernale del cantiere.
«La Provincia, con il settore Difesa del Suolo, sta seguendo con particolare attenzione e collaborazione la ditta incaricata di portare avanti i lavori di Cancia – afferma il consigliere provinciale delegato Massimo Bortoluzzi -. Il problema del canalone dell’Antelao e delle colate detritiche è annoso, ma grazie alla professionalità dei tecnici forniti dalla Regione, stiamo proseguendo senza intoppi e con grande celerità nella messa in sicurezza».
A tutt’oggi sono concluse le lavorazioni relative ai due salti di fondo intermedi del canalone, mentre la costruzione delle sponde della deviazione del canale del Bus del Diau è in fase di evoluzione. Nella parte bassa, dalla posizione della futura briglia al primo salto di fondo è stata ultimata la sponda sud del canale. La sponda lato nord in questo tratto sarà l’ultima ad essere costruita in quanto vincola l’accesso intermedio principale dalla pista di cantiere. Inoltre, nel tratto superiore, è in fase di costruzione e cementazione la sponda sud tra i due salti di fondo (allo stato attuale è ultimato circa metà del tratto). In corrispondenza della briglia e del relativo manufatto di dissipazione laterale, sono stati eseguiti scavi in pendenza, con protezione superficiale in rete, in modo da impedire l’erosione superficiale, per potere raggiungere il piano di lavoro su cui eseguire le fondazioni della briglia che sono previste con colonne di consolidamento in jet grouting.
«La realizzazione delle opere in jet grouting è in corso e al momento è stato completato il 25% delle colonne – spiega Massimo Bortoluzzi -. Per i prossimi giorni, sicuramente sino a fine mese, salvo interruzioni dovute al meteo, si prevede l’ultimazione delle fondazioni della briglia con l’esecuzione di tutte le colonne jet grouting, oltre alla probabile ultimazione della sponda nord del canale di deviazione del Bus del Diau. Infatti, allo stato attuale, nonostante le nevicate degli ultimi giorni, l’accesso al cantiere è garantito dall’impresa appaltatrice grazie alla stesa di sale e ghiaino. L’attività di costruzione della briglia selettiva, del manufatto idraulico di dissipazione e l’ultimazione della deviazione del canale Bus del Diau, oltre alla riprofilatura dei versanti, sono tutte lavorazioni previste per il 2020».

logo

Related posts

COVID 19: SALGONO A 18 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID 19: SALGONO A 18 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questa settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 17 a 18 casi (+1). Le persone in quarantena...

Gli interventi del Soccorso Alpino di oggi sabato 31 luglio 21

Gli interventi del Soccorso Alpino di oggi sabato 31 luglio 21

Attorno alle 10.40 la Centrale del Suem è stata allertata per un escursionista scivolato sul ghiaione tra forcella Erbandoi e la cima del Talvena. Risaliti alla posizione tramite messaggio whatsapp e dalle notizie ricevute, sul luogo dell'incidente è stato inviato l'elicottero del Suem di Pieve...

QUELLA VOLTA SUL K2:    CORTINA RICORDA L’IMPRESA DELL’AMPEZZANO LINO LACEDELLI

QUELLA VOLTA SUL K2: CORTINA RICORDA L’IMPRESA DELL’AMPEZZANO LINO LACEDELLI

Nato a Cortina d’Ampezzo, membro dello storico gruppo degli Scoiattoli, Lacedelli è stato il primo a raggiungere la vetta del Karakorum 2, insieme ad Achille Compagnoni. Sono passati sessantasette anni da quell’impresa straordinaria, che testimonia la passione radicata dell’uomo per la...

CADE CON LA MOUNTAIN BIKE A LIVINALLONGO

CADE CON LA MOUNTAIN BIKE A LIVINALLONGO

Attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino di Livinallongo è intervenuto sotto la cima di Porta Vescovo per un ciclista tedesco caduto con la propria mountain bike. Sul posto per caso un soccorritore che aveva lanciato l'allarme. Una squadra ha raggiunto l'uomo, che aveva riportato un...

SOCCORSE QUATTRO GIOVANI SCOUT

SOCCORSE QUATTRO GIOVANI SCOUT

Alle 11.20 circa la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino del Centro Cadore per quattro scout che avevano smarrito il sentiero sotto i Brentoni, a Vigo di Cadore. Le quattro ragazze, dai 13 ai 16 anni, di Savignano sul Rubicone (FC), avevano passato la notte al Bivacco Spagnolli...

BIMBA CADE SUL SENTIERO E SI FERISCE ALLA TESTA AD AURONZO

BIMBA CADE SUL SENTIERO E SI FERISCE ALLA TESTA AD AURONZO

Alle 10.30 circa delle persone di passaggio hanno lanciato l'allarme al 118 per una bimba tedesca di 2 anni che, mentre con i genitori stava percorrendo il sentiero sotto le Tre Cime di Lavaredo, nei pressi di Forcella Lavaredo, era caduta riportando una ferita sulla testa. Mentre...

CORTINA D’AMPEZZO CELEBRA I 150 ANNI DALLA NOMINA DELLA PRIMA GUIDA ALPINA

CORTINA D’AMPEZZO CELEBRA I 150 ANNI DALLA NOMINA DELLA PRIMA GUIDA ALPINA

A Cortina la tradizione alpinistica nasce in tempi lontani e naturalmente, come parte della vita quotidiana nella valle. Furono i cacciatori infatti i primi a scalare le pareti più impervie alla cattura delle loro prede. Col tempo la necessità si trasformò in appassionata ambizione, fino a...

SCIVOLA SUL SENTIERO A LIVINALLONGO

SCIVOLA SUL SENTIERO A LIVINALLONGO

Verso le 13.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Settsass, dove un escursionista fiorentino era caduto lungo il sentiero, sbattendo la testa. Giunta sul posto l'eliambulanza ha sbarcato con un verricello, personale medico e tecnico di elisoccorso, che hanno...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Questa mattina alle 8 la Centrale del Suem è stata allertata per un alpinista austriaco, volato per una trentina di metri da una via sulla Piccola delle Tre Cime di Lavaredo. L'uomo, di 64 anni, è stato recuperato a seguito dei possibili traumi riportati dall'elicottero dell'Aiut Alpin...