ASSEGNATE LE BORSE DI STUDIO DELLA FONDAZIONE CORTINA 2021

ASSEGNATE LE BORSE DI STUDIO DELLA FONDAZIONE CORTINA 2021

Sono quattro i vincitori delle borse di studio messe in palio dal “Progetto Donors”, l’iniziativa, promossa da Fondazione Cortina 2021, a sostegno dei giovani atleti più meritevoli sul piano scolastico e su quello agonistico. Due ragazzi e due ragazze, che hanno saputo dare il massimo negli sport invernali come sui banchi di scuola: sono Stefano Pizzato di Noventa Padovana (PD), per la categoria Sci alpino, iscritto al liceo scientifico Don Bosco di Padova e appartenente allo Sci Club Druscié; Matteo Finco di Gallio (VI) per il Biathlon, studente dell’ITIS G. Chilesotti di Thiene, iscritto allo Sci Club US Asiago Sci; per lo Sci nordico Roberta Cenci di Enego (VI), studentessa del liceo scientifico Mario Rigoni Stern e affiliata all’US Enego Lisser; Isabel Chiara Murer di Canale d’Agordo (BL) nello snowboard, che frequenta la Scuola U. Follador-A. De Rossi di Agordo ed è atleta dello Ski College Veneto.

La selezione dei vincitori all’interno le 26 candidature si è svolta nel pomeriggio di ieri, martedì 10 settembre, negli spazi di Fondazione. Quattro le borse di studio complessivamente erogate, del valore di 1.000 euro ciascuna, assegnate sulla base dell’andamento della stagione agonistica e dei risultati conseguiti lo scorso anno scolastico. Un importante premio al merito dei giovani, che si concretizza in un sostegno economico di valore per le ragazze e i ragazzi nel sostenere le spese di iscrizione allo sci club, l’acquisto di attrezzatura e materiali, ma anche l’acquisto di libri scolastici. L’assegnazione dei premi avverrà il prossimo 6 ottobre al Dolomiti Show di Longarone Fiere. Qualora non dovessero essere presenti i ragazzi vincitori, le borse non ritirate personalmente saranno devolute all’associazione The Game Never Ends ONLUS, l’associazione che aiuta i ragazzi diversamente abili del territorio a praticare sport.

L’iniziativa, finanziata da E.MA.PRI.CE., è parte del “Progetto Donors”, tramite il quale le aziende del territorio supportano attività di promozione e valorizzazione dei giovani e del territorio legate ai Campionati del Mondo di sci Cortina 2021. Al concorso hanno partecipato i giovani atleti delle categorie Allievi e Aspiranti che frequentano le scuole superiori e che sono tesserati di una società affiliata a FISI Veneto.

Ad assegnare le borse è stata una commissione valutatrice composta da: Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Veneto; Paola Coletti, Assessore all’Istruzione e alle Politiche giovanili del Comune di Cortina d’Ampezzo; Gianfranco Bardelle, Presidente CONI Veneto; Roberto Bortoluzzi, Presidente FISI Veneto; Andrea Schenal, Allenatore FISI Veneto e Alberto Ghezze, Responsabile Area Sportiva di Fondazione Cortina 2021.

«Con queste borse di studio abbiamo voluto premiare gli studenti più meritevoli che sono riusciti a ottenere anche ottimi risultati sportivi – ha spiegato Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Veneto – Questo è un messaggio importante, perché è un buon modo per favorire la pratica dello sport tra i nostri giovani e, allo stesso tempo, per far capire alle scuole che anche lo sport è educazione».

«Sono entusiasta di aver preso parte a questo importante progetto – ha detto Paola Coletti, Assessore all’Istruzione e alle Politiche giovanili del Comune di Cortina d’Ampezzo – Da atleta quale sono stata, ho sempre trovato delle difficoltà a coniugare lo studio e riuscire a ottenere, allo stesso tempo, buoni risultati a livello sportivo. Per questo è giusto valorizzare e premiare il grande impegno che dimostrano questi ragazzi perché possano portare avanti il loro sogno senza trascurare la loro formazione scolastica».

«Con il “Progetto Donors”, Fondazione Cortina 2021 premia insieme il merito scolastico e quello sportivo – ha spiegato Alberto Ghezze, Responsabile Area Sportiva di Fondazione Cortina 2021 – Crediamo molto in questa filosofia, dove lo sport riesce a incontrare e a conciliarsi con gli impegni dell’istruzione e della formazione scolastica. Abbiamo in mente di realizzare altri progetti di sostegno e valorizzazione dei nostri ragazzi e per questo invito i giovani a seguire da vicino Fondazione e a farsi promotori dei valori più genuini dell’agonismo e dello sport».

«Il CONI è molto sensibile al problema della cultura sportiva – ha sottolineato Gianfranco Bardelle, Presidente CONI Veneto. – Questa iniziativa coniuga sport e studio, due attività che insieme permettono la crescita e la maturazione della persona umana. Bisogna ringraziare tutti quegli enti che, come Fondazione Cortina 2021, sanno abbinare eventi importanti come i Campionati del Mondo di sci ai valori della pratica sportiva nelle scuole».

«Sono particolarmente soddisfatto per la realizzazione di questo progetto – ha affermato Roberto Bortoluzzi, Presidente FISI Veneto – perché è un’iniziativa che contribuisce in maniera concreta e fattiva alle attività giovanili del Veneto. Mi sento davvero di ringraziare di cuore Fondazione Cortina 2021 che si è molto impegnata anche nel sostegno ai nostri ragazzi, nell’ambito del percorso di avvicinamento al traguardo iridato».

«Da allenatore, posso dire che questa di Fondazione Cortina 2021 è un’iniziativa lodevolissima – ha detto Andrea Schenal, Allenatore FISI Veneto – Spesso per noi è difficile far conciliare ai nostri ragazzi gli impegni scolastici con l’attività agonistica invernale. È il massimo sapere di avere tra noi giovani donne e uomini che ottengono grandi risultati sulle piste e che vanno anche bene a scuola, perché il nostro obiettivo è formare persone prima ancora che atleti».

logo

Related posts

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

SOCCORSA TURISTA STATUNITENSE SOTTO LE TRE CIME DI LAVAREDO

Questa mattina verso le 8 una squadra del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Auronzo e Cortina è intervenuta lungo il Sentiero attrezzato Alberto Bonacossa, che conduce al Rifugio Fonda Savio, per una turista 68enne statunitense che, messo male un piede, aveva riportato un sospetto...

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

INTERVENTO NELLA NOTTE SOTTO IL CIVETTA

Val di Zoldo (BL), 20 - 06 - 22 Ieri sera verso le 21.15 il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato attivato, per una coppia di escursionisti che aveva perso la traccia del sentiero scendendo dal Civetta. I due, 42 anni lui, 34 lei, di Rovigo, erano saliti in vetta dalla Ferrata degli...

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Soccorso Alpino oggi a Cortina per due interventi

Alle 13 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul Lagazuoi a Cortina d'Ampezzo, dove, 100 metri sotto l'arrivo della funivia, un'escursionista di Brunico (BZ), D.H., 58 anni, aveva riportato un probabile trauma alla caviglia. La donna, che si trovava assieme ad un'amica, ed era...

INTERVENTI IN MONTAGNA

INTERVENTI IN MONTAGNA

Verso le 11.30 il Soccorso alpino di Longarone è stato allertato per un infortunio accaduto nella forra della Valmaggiore, a Ponte nelle Alpi, dove un escursionista, che stava percorrendo la gola assieme a un gruppo di appassionati, a metà percorso era scivolato sbattendo la testa. In un primo...

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D'AMPEZZO

Il sindaco Gianluca Lorenzi ha convocato il consiglio comunale per lunedì 27 giugno alle 15. La seduta sarà trasmessa in diretta su Radio Cortina. Di seguito l’ordine del giorno.

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

NON RIENTRA A CASA, TROVATO ESANIME

Atteso per pranzo a casa a mezzogiorno, quando non si è presentato la compagna è uscita a chiamarlo, per poi andarlo a cercare nei dintorni, e lo ha ritrovato a terra esanime, al limitare del bosco, caduto a terra da una scala. Verso le 13.15 la Centrale del Suem ha richiesto l'intervento del...

BIMBA SI SENTE MALE, SOCCORSA A FORCELLA AVERAU

BIMBA SI SENTE MALE, SOCCORSA A FORCELLA AVERAU

Verso mezzogiorno il 118 è stato attivato per una bambina tedesca di 11 anni, che si era sentita male, mentre con un gruppo di sette persone stava percorrendo il sentiero numero 441, che dal Falzarego porta al Rifugio Nuvolau. Le prime cure alla bimba sono state portate dall'equipe medica e...

SUEM intervento del 11 giugno 22 al Rifugio Vandelli

SUEM intervento del 11 giugno 22 al Rifugio Vandelli

Attorno alle 14 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul sentiero che conduce al Rifugio Vandelli, dove una turista tedesca aveva riportato un sospetto trauma alla caviglia, all'altezza delle scalette di metallo. Recuperata dal tecnico di elisoccorso mediante verricello, la donna è...

Estate sicura nei rifugi: attivati 9 nuovi approdi per il volo notturno.

Estate sicura nei rifugi: attivati 9 nuovi approdi per il volo notturno.

Si amplia ulteriormente la già fitta lista di approdi abilitati per il volo notturno in Ulss Dolomiti. Da oggi, infatti, sono operative 9 nuovi piazzole autorizzate per il volo notturno in 9 rifugi alpini della provincia che grazie alla modalità di volo notturno e all’uso dei visori potranno...