DENUNCIATI DUE MINORENNI DALLA POLIZIA DI BELLUNO PER AVER REALIZZATO E DETENUTO VIDEO A SFONDO SESSUALE DI UNA COETANEA

DENUNCIATI DUE MINORENNI DALLA POLIZIA DI BELLUNO PER AVER REALIZZATO E DETENUTO VIDEO A SFONDO SESSUALE DI UNA COETANEA

All’esito di un’indagine coordinata dalla Procura dei Minori di Venezia sono stati indagati dai poliziotti della Questura di Belluno due minorenni che avevano videoripreso una sedicenne mentre era in intimità con un altro minore in un bagno pubblico in centro città, a Belluno.
L’episodio risale ad oltre un anno fa; su indicazione degli operatori della Volante, che avevano raccolto le prime segnalazioni da alcuni ragazzi, gli investigatori della Squadra Mobile avevano ricostruito i fatti, scoprendo che gli indagati, due bellunesi con vari precedenti penali, avevano filmato di nascosto la ragazza, diffondendo poi i filmati sulle piattaforme social (come risultato dai loro cellulari contenenti i video incriminati e poi sequestrati).
I due minori (seguiti dai servizi sociali) su disposizione della Procura dei minori sono stati collocati in comunità e rinviati a giudizio per il delitto di detenzione di materiale pornografico di minori (art.600 ter co. 1 n.1 e 3 c.p.).
Uno dei due indagati, classe 2001, è inoltre accusato di tentata violenza sessuale in quanto aveva cercato di costringere la ragazza a rapporti sessuali in cambio della cancellazione dei video.
La notizia viene divulgata d’intesa con la Procura dei minori di Venezia al fine di sensibilizzare i ragazzi sui rischi in cui possono incorrere e sulle conseguenze penali in caso di episodi di questo genere, nonchè per richiamare l’attenzione dei genitori sull’importanza del loro ruolo di “controllo” sull’uso dei cellulari ai figli.

logo

Related posts

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

CORTINA D’AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

CORTINA D'AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l’auto

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l'auto

Oggi “Nona Neta”, 96 anni, prima donna cadorina a guidare, è stata vaccinata a domicilio, da un medico del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss Dolomiti. Classe 1924, Antonietta Da Prà, meglio conosciuta come "Nona Neta" è stata la prima donna del Cadore ad avere auto e patente. Questa...

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

San Vito di Cadore (BL), 13 - 04 - 21 Attorno alle 14, il Pelikan di Bressanone è intervenuto su richiesta della Centrale del Suem, per un uomo che si era fatto male alla base della seggiovia che porta alla Cappellina di Tambres, a San Vito di Cadore. Risalito alle coordinate del luogo...

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

Nella mattinata di ieri gli uomini della Questura di Belluno hanno eseguito un’ordinanza cautelare di custodia in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Belluno su richiesta della Procura della Repubblica a carico di Roberto Dal Borgo, gestore del “Bar Sport” di Sois. Dal Borgo è...

Don Giuseppe, riposa in pace!

Don Giuseppe, riposa in pace!

Alle ore 8.53 di oggi, venerdì 9 aprile, don Giuseppe Bortolas ci ha lasciati. Era stato trovato incosciente dal Vescovo nella serata di mercoledì scorso; era stato ricoverato a Pieve di Cadore e poi a Belluno. Era nato a Cesiomaggiore il giorno 11 settembre 1953, figlio di Bruno e Susanna...

COVID-19: SCENDONO A 13 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 13 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 28 a 13 casi (-15). Le persone in quarantena...

FORCELLA ANTELAO: GRAVE SCIALPINISTA CADUTO PER ALCUNE DECINE DI METRI

FORCELLA ANTELAO: GRAVE SCIALPINISTA CADUTO PER ALCUNE DECINE DI METRI

Calalzo di Cadore (BL), 08 - 04 - 21 Attorno alle 13.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della Val d'Oten, per uno scialpinista scivolato sulla neve dura e caduto per alcune decine di metri, mentre con altri due sciatori stava scendendo da Forcella...

Tornare a camminare a 29 anni: l’intervento all’ospedale Cortina corregge un difetto di deambulazione in un giovane paziente

Tornare a camminare a 29 anni: l’intervento all'ospedale Cortina corregge un difetto di deambulazione in un giovane paziente

Un bambino su 1 milione (dati Orpha.net) nasce con una particolare malformazione congenita che causa un’anomalia e un difetto nella crescita degli arti. L’équipe di Ortopedia dell'Ospedale Cortina, Ospedale Polispecialistico Accreditato con il SSN, ha recentemente effettuato un particolare...