Coppa del Mondo di Sci Femminile a Cortina:  la Provincia in prima linea.

Coppa del Mondo di Sci Femminile a Cortina: la Provincia in prima linea.

La Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile dello scorso weekend ha rappresentato un enorme successo per Cortina e non solo. Un grande evento sportivo che ha attirato migliaia di persone (15.000 spettatori, più di 300 giornalisti accreditati) grazie al coinvolgimento di tutto il territorio, che ha saputo dare un contributo unico alla piena realizzazione della tre giorni di gare, ma anche allazione di promozione che è operata da Fondazione Cortina 2021 sullintero territorio provinciale a partire già dalla scorsa estate.

La collaborazione di Fondazione Cortina 2021 con le istituzioni è stata essenziale, a partire dalla Provincia di Belluno:Questa tre giorni di Coppa del Mondo, che ho seguito in prima persona, ha dimostrato, ancora una volta, la capacità di fare squadra del nostro territorio. ha dichiarato Roberto Padrin, Presidente della Provincia di Belluno Ed è quando tutti gli attori coinvolti collaborano tra di loro che si riesce a dare vita a importanti momenti sportivi come questo. Un banco di prova che ci conferma il fatto che siamo pronti per i Campionati del Mondo, unoccasione di rilancio per la montagna, unopportunità che siamo pronti a cogliere.

In vista dei Campionati del Mondo del 2021 è sempre più evidente il lavoro di raccordo che Fondazione Cortina 2021 svolge con gli stakeholder dellintero bellunese:

Mobilità

Per gestire lintera mobilità, sono stati impiegati per la kermesse 15 vigili urbani e addetti ANAS, 30 volontari ANAS, 26 autisti volontari per le navette, oltre alle 15 persone assunte per la gestione.

Attraverso la partnership con Dolomiti Bus, l’“Autobus del Tifosoha garantito i collegamenti con le aree limitrofe da Feltre e Belluno, mentre sono stati messi in campo più di 30 autobus dall’intera Provincia per portare gli studenti sulle piste, permettendo così a tutto il sistema di funzionare al meglio.

Scuole e Sci Club sulle piste

Molte le iniziative ideate per coinvolgere lintera provincia di Belluno, tra cui diverse dedicate ai più giovani: grazie anche alla Regione Veneto e attraverso lintervento dellAssessore all’istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità Elena Donazzan, sono stati circa 1500 i bambini e ragazzistudenti della Provincia che hanno potuto vivere lemozione di essere in prima fila ad uno degli appuntamenti sportivi più attesi dellinverno.

Doppia iniziativa per gli Sci Club di tutto il Veneto, che hanno avuto sia la possibilità di assistere alla ricognizione in pista delle atlete (iniziativa cui hanno aderito 380 atleti e 70 tecnici), sia la possibilità di allenarsi per primi sulla Druscié B, con più di 120 atleti presenti tra sabato e domenica sui due tracciati allestiti a cura dello Sci Club Cortina.

Il tessuto economico

La piena sinergia con tutto il territorio è stata inoltre resa possibile grazie al contributo dellAssociazione Albergatori di Cortina e degli hotel dei territori limitrofi, delle attività commerciali dellassociazione Cortina for Us, del Consorzio Impianti a Fune, degli Chef di Cortina (guidati da Fabio Pompanin e Alessandra Bocus, responsabili della parte food), delle Scuole Sci.

La pista

Sulle piste hanno lavorato 86 persone, tra responsabili, operai, squadra colore, gattisti e alpini, oltre a quasi 100 lisciatori che hanno reso possibile una perfetta gestione dellevento nonostante la nevicata di giovedì notte.

Tra il personale impiegato in pista, prezioso lavoro svolto dalla squadra di soccorso, coordinata da Andrea Apollonio, per un totale di 70 persone coinvolte tra forze armate (Polizia, Finanza, Carabinieri), 118, croce bianca, dottori e infermieri, tecnici e piloti dellelisoccorso.

I Volontari

Sono stati oltre 200 i volontari presenti divisi nelle diverse aree, dallaccoglienza, alla mobilità, dagli accrediti, al soccorso in pista. Di questi 200, provenienti da tutta Italia, oltre il 70% risiede in provincia di Belluno; un contributo fondamentale per la riuscita dellevento, ma anche il segno che la realizzazione di un grande appuntamento quale i Campionati del Mondo di Sci del 2021 sarà possibile grazie allimpegno e al coinvolgimento di tutto il territorio.

Foto Credito Diego Gaspari Bandion.

Related posts

Gli interventi di oggi 18 agosto 2019 del Soccorso Alpino

Gli interventi di oggi 18 agosto 2019 del Soccorso Alpino

Questa mattina verso le 10 il gestore del Rifugio Giussani, componente del Soccorso alpino di Cortina, ha raggiunto un'escursionista che si era fatta male al ginocchio lungo il sentiero non distante dalla struttura. La donna, E.K., 44 anni, di Bolzano, è stata poi accompagnata alla piazzola e...

COMUNICATO STAMPA DEI VIGILI DEL FUOCO: sasso su auto in transito

COMUNICATO STAMPA DEI VIGILI DEL FUOCO: sasso su auto in transito

COMUNICATO STAMPA DEI VIGILI DEL FUOCO Personale di questo Comando, distaccamento di Agordo, è intervenuto sulla statale SR203 agordina al km 16 circa per una macchina colpita da alcuni sassi caduti dall'alto. Lievi ferite per il conducente.

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto:NUMEROSI INTERVENTI IN MONTAGNA NELLA GIORNATA DI VENERDI’ 16 AGOSTO

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto:NUMEROSI INTERVENTI IN MONTAGNA NELLA GIORNATA DI VENERDI' 16 AGOSTO

Belluno, 16 - 08 - 19 Sono numerose le emergenze per Suem e Soccorso alpino che, a partire da questa mattina, si sono succedute senza interruzione sulle montagne bellunesi. Come sempre, invitiamo alla massima prudenza le tante persone che in questi giorni le stanno frequentando. Attorno alle...

INTERVENTI IN MONTAGNA DEL SOCCORSO ALPINO

INTERVENTI IN MONTAGNA DEL SOCCORSO ALPINO

MANCATO RIENTRO, ALLARME CESSATO Domegge di Cadore (BL), 14 - 08 - 19 Attorno alle 19.20 la Centrale del Suem è stata allertata per il mancato rientro di un escursionista dagli Spalti di Toro. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha quindi imbarcato un tecnico del Soccorso alpino del...

BIMBO COLTO DA CRISI DI PANICO

BIMBO COLTO DA CRISI DI PANICO

Cortina d'Ampezzo (BL), 14 - 08 - 19 Alle 11 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Rifugio Vandelli, dove un bimbo di 10 anni di Pordenone si era sentito poco bene a seguito di un attacco di panico. Valutato dall'equipe medica dell'equipaggio, sbarcata in...

MINACCE DI MORTE ALL’ASSESSORE GIANPAOLO BOTTACIN

MINACCE DI MORTE ALL'ASSESSORE GIANPAOLO BOTTACIN

“Sei morto”: è la scritta riportata in un biglietto contenuto in una busta recapitata nei giorni scorsi all’indirizzo di casa dell’assessore regionale all’Ambiente Gianpaolo Bottacin. All’interno della missiva anche una copia di un articolo di stampa, tratto dall’edizione nazionale del “Il...

INTERVENTI IN MONTAGNA DEL SOCCORSO ALPINO

INTERVENTI IN MONTAGNA DEL SOCCORSO ALPINO

Belluno, 09 - 08 - 19 Questa mattina attorno alle 10.20 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in Civetta, ad Alleghe, poiché un'escursionsita svizzera di 27 anni si era procurata un sospetto trauma alla caviglia, mentre con un gruppo di persone stava transitando sulla Forcella Col...

CRISI DI PANICO SUL GHIAIONE

CRISI DI PANICO SUL GHIAIONE

Cortina d'Ampezzo (BL), 06 - 08 - 19 Poco prima delle 15 un'escursionista di Merate (LC), E.A., 25 anni, ha contattato il 118 poiché, impaurita, non era più in grado di proseguire lungo il ghiaione che scende da Forcella Staunies. Partita con due amici per salire al Rifugio Lorenzi, la ragazza...

GRAVE INCIDENTE A CORTINA

GRAVE INCIDENTE A CORTINA

Cortina d'Ampezzo (BL), 06 - 08 - 19 Questa mattina attorno alle 10 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Gruppo delle Tofane, dove un escursionista era caduto lungo il sentiero numero 421, che collega il Rifugio Dibona al Rifugio Pomedes e passa sotto la Ferrata...