TRE CIME DI LAVAREDO, INTERVENTO IMPEGNATIVO NELLA NOTTE

TRE CIME DI LAVAREDO, INTERVENTO IMPEGNATIVO NELLA NOTTE

Auronzo di Cadore (BL), 22 – 08 – 17
Intervento impegnativo nella notte sulle Tre Cime di Lavaredo, portato a termine dalle squadre del Soccorso alpino di Auronzo e dall’elicottero del IV Reggimento Altair di Bolzano abilitato per il volo notturno. Ieri sera attorno alle 21.30 il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Auronzo per un incidente in parete lungo la normale alla Cima Grande di Lavaredo, dove, dalle prime notizie, un’alpinista francese si era fatta male a una gamba e non riusciva a proseguire. Il gestore del Rifugio Lavaredo, componente del Soccorso alpino, è salito per una prima verifica e le condizioni della donna, 35 anni di Lione, sono apparse subito più serie, come confermato dall’infermiera di Stazione arrivata assieme al resto della squadra. Partita con il compagno alle 10 dal Rifugio Auronzo, la coppia era arrivata in vetta verso le 17. Nel ridiscendere, durante le doppie lei aveva perso aderenza, facendo un pendolo e sbattendo con violenza sulla parete. Il compagno l’aveva quindi assicurata su una piccola cengia a circa 2.550 metri di altitudine per poi dare l’allarme. Prestate le prime cure, dopo averla coperta e riscaldata, si è infatti constatato che l’infortunata presentava ematomi sulla schiena e non riusciva a muovere le gambe. Non potendo fare una precisa diagnosi sul posto, temendo possibili gravi lesioni interne, con le temperature prossime alle zero e diverse ore di calate davanti, di concerto con il primario del Suem 118 di Pieve di Cadore è stato deciso di chiedere il supporto dell’elicottero dell’aviazione dell’esercito IV Reggimento Altair di Bolzano, con cui il Soccorso alpino si sta in questo periodo addestrando per la cooperazione in interventi notturni. Giunto al Rifugio Lavaredo l’elicottero, AB 205, ha imbarcato un soccorritore per una prima ricognizione. Poiché lo stretto terrazzino dove si trovava l’infortunata, che era già stata imbarellata, era troppo attaccato alla parete e impediva la riuscita in sicurezza delle operazioni, la barella è stata calata una ventina di metri più in basso su una cengia più ampia. In una seconda rotazione, l’elicottero la ha recuperata con uno dei tecnici di elisoccorso della Stazione salito con gli altri soccorritori. L’alpinista è stata quindi accompagnata all’ospedale di Cortina, dove è arrivata pochi minuti prima delle 3. Il compagno è sceso assieme ai soccorritori, giunti sul ghiaione alla base della parete alle 4. Un intervento delicato e impegnativo, sia dal punto di vista tecnico che umano, per il quale il capostazione del Soccorso alpino di Auronzo, Giuseppe Zandegiacomo Sampogna, vuole ringraziare i suoi 14 soccorritori che lo hanno portato a termine.



Soccorso Alpino e Speleologico Veneto

Related posts

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: SOCCORSO ALPINISTA SOTTO LE TORRI DEL FALZAREGO

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: SOCCORSO ALPINISTA SOTTO LE TORRI DEL FALZAREGO

SOCCORSO ALPINISTA SOTTO LE TORRI DEL FALZAREGO Cortina d'Ampezzo (BL), 23 - 05 - 18 Attorno alle 14.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Cortina ed è atterrato in località Ospedaletti, sotto le Torri del Falzarego. Un alpinista inglese di 63 anni...

ASSOCIAZIONE CURLING CORTINA:NOMINATA LA NUOVA PRESIDENTE,DIANA GASPARI.

ASSOCIAZIONE CURLING CORTINA:NOMINATA LA NUOVA PRESIDENTE,DIANA GASPARI.

L’associazione Curling Cortina riparte con entusiasmo verso il nuovo quadriennio Olimpico eleggendo come suo presidente Diana Gaspari , che subentra dopo un doppio mandato ad Antonio Menardi che ha retto il sodalizio superando anche le difficoltà del crollo della struttura del curling...

DOLOMITI BUS: AVVISO AI CLIENTI SULLA SOPPRESSIONE DI ALCUNE CORSE IN OCCASIONE DEL GIRO D’ITALIA DOMENICA 20 MAGGIO 2018

DOLOMITI BUS: AVVISO AI CLIENTI SULLA SOPPRESSIONE DI ALCUNE CORSE IN OCCASIONE DEL GIRO D'ITALIA DOMENICA 20 MAGGIO 2018

AVVISO PUBBLICO: RICOGNIZIONE DANNI FRANA DI ALVERA’ DA PARTE DELLA REGIONE PER IL VENETO

AVVISO PUBBLICO: RICOGNIZIONE DANNI FRANA DI ALVERA’ DA PARTE DELLA REGIONE PER IL VENETO

Si comunica che la Regione Veneto ha avviato la procedura di ricognizione del fabbisogno del patrimonio privato e delle attività economiche per l’evento del 4 e 5 agosto 2017 (frana di Alverà) di cui alla DGR n.1661/2017. La ricognizione riguarda esclusivamente i danni subiti da privati e...

Due giovani del Soccorso Alpino perdono la vita sull’Antelao

Due giovani del Soccorso Alpino perdono la vita sull'Antelao

Calalzo di Cadore (BL), 01 - 05 - 18 Questa mattina due giovani scialpinisti hanno perso la vita sull'Antelao. Stavano affrontando la parte conclusiva del Canale Oppel, quando sono scivolati entrambi, fermandosi alcune centinaia di metri sullo sbocco sottostante. A dare l'allarme, alle 8.30...

Trovata senza vita donna scomparsa a Cortina

Trovata senza vita donna scomparsa a Cortina

Cortina d'Ampezzo (BL), 01 - 05 - 18 È stata purtroppo ritrovata senza vita Elisabetta Carmignan, 38 anni, di Galzignano Terme (PD), di cui non si avevano più notizie da quando ieri, alle 15 circa, si era allontanata dalla roulotte dei genitori, nel campeggio di località Campo dove stava...

Si cerca una donna a Cortina

Si cerca una donna a Cortina

Cortina d'Ampezzo (BL), 30 - 04 - 18 Il Soccorso alpino di Cortina e San Vito di Cadore, assieme agli agenti del Sagf, ai Carabinieri e ai Vigili del fuoco, sta cercando una giovane donna, Elisabetta Carmignan, 38 anni, di Galzignano Terme (PD), di cui non si hanno più notizie da oggi alle 15...

Famiglia in difficoltà sotto le Tre Cime di Lavaredo (BL)

Famiglia in difficoltà sotto le Tre Cime di Lavaredo (BL)

Auronzo di Cadore (BL), 30 - 04 - 18 Alle 13.40 il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Auronzo per una famiglia tedesca, tre persone e il loro cane, in difficoltà sotto le Tre Cime di Lavaredo. Risalendo lungo il sentiero estivo, attualmente non battuto, che porta al Rifugio Auronzo, i tre...

ATTENTI ALLE TRUFFE: COME RICONOSCERE IL PERSONALE ARPAV

ATTENTI ALLE TRUFFE: COME RICONOSCERE IL PERSONALE ARPAV

(AAV), Padova 27 aprile 2018 - Sono stati segnalati casi di truffatori che si presentano come ispettori ARPAV per entrare nelle abitazioni private e commettere atti illeciti. Il personale ARPAV, che è autorizzato ad effettuare controlli presso le aziende o il domicilio di privati cittadini...