BLOCCATI IN UN CANALE: INTERVENTO NELLA NOTTE A CORTINA

BLOCCATI IN UN CANALE: INTERVENTO NELLA NOTTE A CORTINA

Cortina d’Ampezzo (BL), 15 – 08 – 17
Ieri sera alle 20.20 circa un gruppo di 4 escursionisti ha contattato il 118 poiché erano rimasti incrodati alla fine della Ferrata Renè De Pol sul Forame. Dato che l’intervento dell’elicottero non era possibile, il Soccorso alpino di Cortina ha predisposto una prima squadra veloce composta da tre unità per verificare la situazione. In continuo contatto telefonico, infatti, gli escursionisti in seguito avevano parlato di una di loro che era scivolata e aveva battuto la testa. Risaliti alle coordinate Gps del punto in cui si trovavano, si è però scoperto che in realtà non avevano concluso la ferrata, ma avevano sbagliato itinerario prima, prendendo il canalone che, tra Punta est e Punta ovest, scende verso Ospitale e finendo bloccati sopra salti di roccia. In un paio di ore i primi soccorritori hanno risalito la ferrata e hanno raggiunto il gruppo tra i salti di roccia a circa 2.200 metri di altitudine. Fortunatamente i quattro (tre uomini, S.B., 50 anni, R.R., 50 anni, S.M. 51 anni, e una donna C.P., 43 anni, tutti di Roma) erano solo sfiniti dalla fatica, ma non infortunati. La decisione era quindi di attendere l’alba e un eventuale recupero con l’elicottero o far loro forza e riportarli a valle a piedi. Piano piano i soccorritori li hanno aiutati a riprendersi e sono riusciti a riportarli sul tratto attrezzato, mentre una seconda squadra andava loro incontro con bevande calde e qualcosa da mangiare. Dalla ferrata sono poi scesi sull’ultimo tratto fino a Val Pra del Vecia e da lì sono arrivati a Cimabanche. L’intervento si è concluso alle 5. Era presente anche il Soccorso alpino di San Vito di Cadore che ha fatto luce con una fotoelettrica.
Sono sempre più numerose le richieste di aiuto che arrivano ormai buio, quando devono intervenire le squadre a piedi e i tempi delle operazioni vengono dilatati dalla difficoltà oggettiva di muoversi in ambienti impegnativi, soprattutto in caso ci sia un ferito da riportare a valle in totale sicurezza. Da sempre il nostro consiglio è, non appena avete il primo sentore che qualcosa non va: cercate di ritornare sui vostri passi o chiamate anche solo per avere indicazioni e chiarimenti sull’itinerario. E, prima ancora di partire, pianificate al meglio la vostra gita, consultando bollettini meteo e chiedendo informazioni a Cai, Guide alpine, Soccorso alpino, gestori dei rifugi. Infine, cercate sempre di affrontare escursioni alla vostra portata, adatte a una adeguata preparazione fisica e mentale.

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto

Related posts

VERIFICA RITROVAMENTO DUE BORSONI

VERIFICA RITROVAMENTO DUE BORSONI

Rocca Pietore (BL), 20 - 09 - 17 Su richiesta dei carabinieri, questa mattina a partire dalle 7 il Soccorso alpino della Val Pettorina ha perlustrato un'ampia zona attorno a Malga Gran Pian, dove sono stati ritrovati due borsoni contenenti gli effetti personali di M.S., 45 anni, originario di...

CONTO ALLA ROVESCIA PER LA 2a EDIZIONE DELICIOUS TRAIL DOLOMITI: 38,5 e 21 km per appassionati, campioni e la stella di casa Kristian Ghedina

CONTO ALLA ROVESCIA PER LA 2a EDIZIONE DELICIOUS TRAIL DOLOMITI: 38,5 e 21 km per appassionati, campioni e la stella di casa Kristian Ghedina

Countdown per Delicious Trail Dolomiti, la gara di trail-running non competitiva organizzata dalla L5TSPORT ASD, in programma sabato 23 settembre a Pocol di Cortina d’Ampezzo (start e arrivo). Due i percorsi: uno per trail-runners esperti, 38,5 km per 2.360 metri di dislivello positivo...

Restituzione dell’Aviosuperficie di Fiames al Comune di Cortina

Restituzione dell'Aviosuperficie di Fiames al Comune di Cortina

Cortina d’Ampezzo:  “Regole e Comune al lavoro insieme”

Cortina d'Ampezzo: "Regole e Comune al lavoro insieme"

DUE INTERVENTI A CORTINA

DUE INTERVENTI A CORTINA

Cortina d'Ampezzo (BL), 12 - 09 - 17 Ieri attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino di Cortina è stato allertato per due emergenze in contemporanea con venti centimetri di neve fresca e la nevicata in corso. Nel primo caso a chiedere aiuto è stata un'escursionista statunitense scivolata a circa...

Cortina d’Ampezzo: Chiusura al traffico anche pedonale in località Alverà strada comunale che dal civ 200 di Alverà porta all’innesto con la Strada Regionale 48 Delle Dolomiti in località Lago Scin.

Cortina d'Ampezzo: Chiusura al traffico anche pedonale in località Alverà strada comunale che dal civ 200 di Alverà porta all'innesto con la Strada Regionale 48 Delle Dolomiti in località Lago Scin.

Vigili del Fuoco: intervento a Livinallongo del Col di Lana

Vigili del Fuoco: intervento a Livinallongo del Col di Lana

I vigili del fuoco del distaccamento di Agordo e i volontari vvf di Arabba sono intervenuti per il recupero di una persona incastrata all' interno di una vettura (pick up) in localita' Vallazza di dentro nel comune di Livinallongo Col di Lana uscita al difuori di una strada silvopastorale.Sul...

Due interventi oggi del Soccorso Alpino il primo al rifugio Vandelli e il secondo sul Piz Boè

Due interventi oggi del Soccorso Alpino il primo al rifugio Vandelli e il secondo sul Piz Boè

Belluno, 08 - 09 - 17 Poco dopo mezzogiorno l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del sentiero 215 che dal Passo Tre Croci, a Cortina d'Ampezzo, porta al Rifugio Vandelli, dove, all'altezza del tratto attrezzato, una turista slovena di 75 anni si era sentita male...

Gravissimo escursionista precipitato sotto le Tre Cime di Lavaredo

Gravissimo escursionista precipitato sotto le Tre Cime di Lavaredo

Dobbiaco (BZ), 07 - 09 - 17 Verso le 14.40 il 118 è stato allertato da alcuni militari che avevano visto precipitare una persona in un dirupo nella zona delle Tre Cime di Lavaredo. Non sapendo esattamente il punto in cui era successo l'incidente dato che i testimoni si trovavano a qualche...