Insieme si può,Amnesty International Italia,Art for Amnesty: a un anno dalla catena umana alle Tre Cime,un nuovo video,nuovi progetti e appelli per proteggere i diritti umani.

Insieme si può,Amnesty International Italia,Art for Amnesty: a un anno dalla catena umana alle Tre Cime,un nuovo video,nuovi progetti e appelli per proteggere i diritti umani.


13 SETTEMBRE 2015 – 13 SETTEMBRE 2016

INSIEME SI PUÒ”, AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA, ART FOR AMNESTY: A UN ANNO DALLA CATENA UMANA ALLE TRE CIME, UN NUOVO VIDEO, NUOVI PROGETTI E APPELLI PER PROTEGGERE I DIRITTI UMANI.

É stato un anno fa ed è stato sette anni fa. Le Dolomiti al centro del mondo, al centro di un’Umanità che, come disse Moni Ovadia, ha a cuore il destino dei propri simili. É nel quotidiano che “Insieme si può…”, Amnesty International e Art for Amnesty conducono la propria azione di denuncia delle violazioni dei diritti umani e portano avanti azioni concrete in difesa di quanti, senza averne responsabilità, soffrono ogni giorno della loro vita violenze, miserie, degradazione.

(Le Tre Cime rappresentano uno scenario ineguagliabile, non solo per le suggestioni di un paesaggio da sogno, ma per gli echi di una guerra che, soli cento anni fa, per un confine giustificava la strage di migliaia e migliaia di uomini. Una Catena Umana ad abbracciare quelle montagne, quelle migliaia di mani unite in un messaggio di pace rappresentano una vittoria, una risposta storica dell’uomo che si schiera non più per prevalere sull’uomo, ma a favore dell’uomo.) Éagli scenari odierni di guerra che corre il pensiero, lì dove ogni diritto umano viene violato, negato, deriso.

Proprio dal teatro di una delle guerre più lunghe e orribili del pianeta, l’Afghanistan, viene in questi giorni la speranza per le vittime più deboli e oppresse. Da anni Insieme si può si batte per garantire istruzione, cibo, cure sanitarie, un ricovero dignitoso per donne e bambini. Un programma importante promosso in questi anni è il “Progetto capre” grazie al quale, con la consegna di caprette, sono state sostenute decine e decine di donne e famiglie nel riguadagnare l’autosufficienza economica (latte, formaggio, lana, un piccolo allevamento) e l’inclusione sociale. In questi giorni questo progetto riesce in qualcosa di speciale, perché raggiunge un piccolo gruppo di famiglie, i cui volti hanno fatto il giro del mondo in queste ultime settimane, ripresi nella disperata ricerca dei propri cari tra le macerie degli attentati contro la popolazione civile di Kabul dello scorso agosto. Questi bambini, queste vedove entrano con questo progetto in un programma di assistenza nel cercare giustizia, nel pretendere un processo ai colpevoli dei crimini subiti. Non imbracciano un fucile per farsi vendetta. E ricominciano, lentamente, ad affrontare l’oggi e sperare nel domani perché viene affidata loro una capretta (info e modalità per aderire su www.365giorni.org).

Ogni vittima di conflitto e di persecuzione vive nel cuore di chi si è incatenato alle Tre Cime. Chi cerca di avere salva la vita, propria e della propria famiglia scappando da guerre, violenze e persecuzioni è accolto in quell’abbraccio, che oggi si ricompone, virtuale, con la campagna #IWelcome di Amnesty International. Nell’ambito della campagna l’appello chiede alle istituzioni nazionali e internazionali di istituire e garantire canali legali e sicuri per i rifugiati, perché possano raggiungere l’Europa senza intraprendere un viaggio pericoloso e spesso mortale; le condizioni di accoglienza all’arrivo devono essere adeguate e umane, le procedure di asilo snellite, e gli stati dell’Unione europea devono condividere equamente le responsabilità di accogliere i rifugiati (per firmare l’appello: http://appelli.amnesty.it/canali-sicuri-per-i-rifugiati/).

On line in tutto il mondo da oggi, anniversario dell’evento, il video che riprende dall’alto le migliaia di persone che il 13 settembre del 2015 si sono prese per mano attorno alle Tre Cime, rivisitato a sostegno di questo appello. É’ un video di mobilitazione sui diritti umani che è tra i più visti di sempre, cui farà seguito un nuovo video con immagini inedite per il prossimo 10 dicembre, in occasione della Giornata internazionale dei Diritti Umani. Come sette anni fa e l’anno scorso, l’evento alle Tre Cime rinnova l’impegno globale per un mondo più giusto, per tutti.

Related posts

Fondazione Cortina 2021: riunisce nella sede della FISI a Milano il Consiglio di Indirizzo

Fondazione Cortina 2021: riunisce nella sede della FISI a Milano il Consiglio di Indirizzo

 Si è tenuto oggi, per la prima volta nella sede della FISI - Federazione Italiana Sport Invernali a Milano, il Consiglio di Indirizzo di Fondazione Cortina 2021: l’appuntamento periodico che riunisce attorno allo stesso tavolo la Regione del Veneto, rappresentata dall’Assessore Federico Caner...

Alessandra Segafreddo vince il premio Bepi Zanfron

Alessandra Segafreddo vince il premio Bepi Zanfron

Complimenti da Radio Cortina. Grande la nostra Alessandra vincitrice del premio giornalistico Bepi Zanfron, concorso destinato a coloro che si sono distinti nell'informazione di fatti di cronaca legati al dissesto idrogeologico. Sotto gli articoli dei giornali di...

OLIMPIADI 2026. UFFICILIZZATA DA ZAIA, FONTANA, SALA E GHEDINA LA CANDIDATURA MILANO/CORTINA.

“I particolari ce li teniamo stretti perché non vogliamo avvantaggiare avversari già di per sé forti come Stoccolma, Erzurum e Calgary, ma la candidatura di Milano e Cortina alle Olimpiadi Invernali del 2026 è pronta e ha nel cassetto un gran bel dossier”. Parola di Luca Zaia, Presidente della...

Fondazione Cortina 2021 ha presentato al FIS Autumn Meetings  di Zurigo l’avanzamento delle opere.

Fondazione Cortina 2021 ha presentato al FIS Autumn Meetings di Zurigo l’avanzamento delle opere.

Si è concluso nei giorni scorsi a Zurigo il “Technical Committee Meetings” della FIS – Fédération Internationale de Ski, incontro dei comitati tecnici inerenti sia l’appuntamento con il Campionato del Mondo 2021 che la Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile del 2019. Alberto Ghezze...

SAN BOLDO: TROVATO SENZA VITA CERCATORE DI FUNGHI

SAN BOLDO: TROVATO SENZA VITA CERCATORE DI FUNGHI

Cison di Valmarino (TV), 03 - 10 - 18 È stato purtroppo ritrovato senza vita Roberto Migotto, 72 anni, di Oderzo (TV), scomparso lunedì scorso mentre andava in cerca di funghi con due amici sopra il San Boldo, non distante da Malga Campo. Una camionetta ferma al semaforo ha intravisto...

Gli inerventi di oggi del Soccorso Alpino al Rifugio Vandelli e a San Gregorio nelle Alpi

Gli inerventi di oggi del Soccorso Alpino al Rifugio Vandelli e a San Gregorio nelle Alpi

Poco prima delle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Rifugio Vandelli, nel comune di Cortina d'Ampezzo, dove un escursionista tedesco di 80 anni era stato colto da malore. L'anziano, che è apparso subito in gravi condizioni, è stato imbarcato...

ESCE DI STRADA CON LA BICI E PERDE LA VITA IN VAL VISDENDE

ESCE DI STRADA CON LA BICI E PERDE LA VITA IN VAL VISDENDE

San Pietro di Cadore (BL), 25 - 09 - 18 Attorno alle 17 il 118 è stato allertato per un incidente in Val Visdende. Scendendo con la bici lungo una strada, probabilmente dopo evere perso il controllo, una donna di 55 anni era infatti ruzzolata nella scarpata laterale in mezzo al bosco...

E’ possibile riscolatare il connsiglio comunale di Cortina di oggi 25 settembre 2018

E' possibile riscolatare il connsiglio comunale di Cortina di oggi 25 settembre 2018

Ascolta dal Link sottostante: Consiglio Comunale

ASCOLTA “LA LANTERNA MAGICA!” IN STUDIO, GIOIA DE BIGONTINA: OGNI LUNEDI’ SI PARLA DI CINEMA.

ASCOLTA “LA LANTERNA MAGICA!” IN STUDIO, GIOIA DE BIGONTINA: OGNI LUNEDI’ SI PARLA DI CINEMA.

Una nuova rubrica nel programma pomeridiano di Radio Cortina “Internavigando tra il topo e l’elefante.” “La Lanterna Magica” di Gioia de Bigontina vi accompagnera’ in un viaggio straordinario nel meraviglioso mondo del Cinema! Un’attenzione speciale alle grandi premiére...