la fis ha assegnato all’unanimita’ a Cortina d’Ampezzo i Mondiali 2021.

la fis ha assegnato all’unanimita’ a Cortina d’Ampezzo i Mondiali 2021.


La Fis ha assegnato all’unanimità a Cortina d’Ampezzo i campionati mondiali di Sci del 2021. Ecco le parole di Flavio Roda, presidente della Fisi, Giovanni Malagò, presidente Coni, Riccardo Donadon, presidente della Fondazione Cortina 2021 e del sindaco ampezzano Andrea Franceschi.

Cortina ce l’ha fatta. Il Consiglio Fis, riunito a Cancun (Mex), ha votato positivamente affidando all’Italia il Mondiale di sci alpino 2021. L’assegnazione del Mondiale a Cortina d’Ampezzo è stata annunciata pochi minuti fa dal Presidente della Federazione internazionale dello sci (Fis), Gianfranco Kasper.
Dopo cinque candidature quindi, la Fis ha valutato con favore il progetto predisposto dalla Fondazione Cortina 2021 e dalla Federazione Italiana Sport Invernali e con l’unanimità dei voti favorevoli (17 su 17, per alzata di mano) ha ufficialmente consegnato nelle mani della FISI e della località ampezzana l’organizzazione della rassegna iridata del febbraio 2021.
Il Mondiale di Cortina seguirà quello di St. Moritz del 2017 e quello di Are, in Svezia, del 2019, e arriverà giusto un anno prima dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino.

Grande soddisfazione è stata espressa da parte di tutti i componenti della delegazione al congresso messicano: Flavio Roda, Presidente della Fisi, era tra i votanti in quanto componente del Consiglio Fis, ma è stato – come consuetudine vuole – anche il primo firmatario dell’hosting contract, il contratto per il Mondiale che la Fis sottopone ai vincitori. “È un momento di grande gioia e che ci ripaga di tutto il lavoro fatto negli anni e nei mesi passati. Ringrazio di cuore il Governo italiano, a partire dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e dal Sottosegretario alla Presidenza, Luca Lotti, che ci hanno sempre sostenuto durante l’avvicinamento a questo congresso, così come ringrazio il Coni e il suo Presidente, Giovanni Malagò. Desidero complimentarmi con la Fondazione Cortina 2021 e con il suo Presidente, Riccardo Donadon, per la professionalità e la dedizione con cui hanno affrontato questi ultimi mesi della candidatura. Fondamentale anche l’apporto della Regione Veneto e del Presidente Luca Zaia, e la collaborazione con il Comune di Cortina d’Ampezzo e con la Provincia di Belluno”.

“Ma questa è una vittoria per tutte le realtà sportive e imprenditoriali ampezzane – ha proseguito Roda -, che hanno ora una chance importante da utilizzare per proiettare Cortina verso il futuro. Così come è una vittoria per l’Italia sportiva e non solo: avremo un grande evento internazionale sulle montagne italiane e dovrà essere l’opportunità per un rilancio complessivo del Paese”.

“Cortina ha raggiunto un obiettivo straordinario – ha detto il Presidente del Coni, Giovanni Malagò -, costruito con tenacia, capacità e passione. I Mondiali di sci rappresentano uno spot di rara efficacia per promuovere l’eccellenza del nostro Paese e per certificare la credibilità e il ruolo preminente rivestito dallo sport italiano a livello internazionale. Questa assegnazione premia l’eccellente lavoro di squadra svolto da CONI, FISI, Governo e Comune, grazie a una sinergia proficua che rappresenta lo schema vincente da seguire per coronare un altro sogno fantastico, chiamato Roma 2024. Cortina, prima città olimpica italiana della storia, potrebbe essere tra l’altro – ancora una volta – teatro di un grande evento destinato a fare da preludio a una nuova emozione a cinque cerchi, come quando passò il testimone alla Capitale per i Giochi Estivi del 1960 dopo aver ospitato quelli Invernali del 1956”

Felicissimo anche Riccardo Donadon, che ha condotto in porto il sogno che Cortina coltivava da molti anni. “Ha vinto la nostra visione – ha detto Donadon – un progetto concreto che vede al centro lo sport e gli atleti, ma che è molto concentrato sui giovani e sul territorio. Abbiamo collaborato fattivamente con la Federazione italiana e con la Fis, riuscendo a soddisfare tutte le richieste che ci sono state sottoposte per ottenere un grande Mondiale. Quello del 2021 dovrà essere un Mondiale tecnologico e ecosostenibile, che serva da volano per la montagna italiana, per la sua cultura e per rilanciare la tradizione del made in Italy. È un successo che condividiamo con i cittadini di Cortina e con tutto il territorio veneto, e che ci spinge ora a lavorare con maggiore impegno per dare forma al sogno che abbiamo fortemente voluto diventasse realtà”
«L’assegnazione dei Mondiali di Sci Alpino del 2021 ci riempie di grande soddisfazione e di orgoglio. La fiducia che la FIS ci ha accordato — afferma il Sindaco ampezzano Andrea Franceschi — va alla capacità di lavorare in sinergia, con solidità e spirito di collaborazione; va al lavoro eccellente di tutti i professionisti – guidati dal Presidente Donadon — che hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato; ed è un premio per tutta la cittadinanza, perché ha saputo pazientare e sostenere sempre il proprio paese.Ma questa — continua il primo cittadino — è anche la vittoria di tutto il territorio bellunese e delle Dolomiti Patrimonio mondiale dell’Unesco. Ora è indispensabile riunire tutte le energie e la progettualità per collaborare insieme — Governo, Regione, Provincia, CONI, FISI, FIS, organizzatori e volontari, attività economiche, associazioni e privati, indistintamente —, al fine di garantire appunto, con i Mondiali di Sci del 2021, una crescita non solo di Cortina d’Ampezzo, ma anche di tutto il territorio. Sono certo che sapremo – tutti assieme — ripagare al meglio la fiducia che ci è stata concessa. Ognuno di noi infatti è pronto a fare la propria parte con professionalità e impegno al fine di organizzare un evento eccezionale, che contribuirà a rafforzare la nostra identità e a lasciare una preziosa eredità alle generazioni future. E questa sfida la affronteremo e la vinceremo tutti assieme».

photo credit www.coni.it

logo

Related posts

IN VENETO NUOVO BANDO CON 4 MILIONI DI EURO PER ROTTAMAZIONE VECCHIE STUFE.

IN VENETO NUOVO BANDO CON 4 MILIONI DI EURO PER ROTTAMAZIONE VECCHIE STUFE.

Su proposta dell’assessore all’Ambiente, la Giunta regionale del Veneto ha approvato un nuovo bando, dotato di 4 milioni di euro, per la concessione di contributi destinati alla rottamazione e acquisto di impianti termici domestici a combustione di biomassa legnosa di potenza nominale inferiore...

A CORTINA, BLOCCATO CON SCARPE DA TENNIS DALLA NEVE SOTTO FORCELLA LAGAZUOI

A CORTINA, BLOCCATO CON SCARPE DA TENNIS DALLA NEVE SOTTO FORCELLA LAGAZUOI

Poco prima di mezzogiorno il Soccorso alpino di Cortina d'Ampezzo è stato allertato, dal Suem 118, per un escursionista statunitense bloccato dalla neve sul Lagazuoi, incapace di proseguire autonomamente. Individuate le coordinate del punto dove si trovava il 33enne - a quota 2.480 metri sotto...

Cancia, ripartiti i lavori al canalone

Cancia, ripartiti i lavori al canalone

Cantiere in corso a Cancia (Borca di Cadore). Sono ripartiti nelle ultime settimane i lavori sul canalone dell’Antelao, per rafforzare le sponde. Si tratta di un’operazione finalizzata ad aumentare la mitigazione del rischio, del valore di circa 4 milioni di euro. «L’obiettivo è garantire...

Milano Cortina 2026: Conferenza dei servizi decisoria su Villaggio Olimpico a Cortina

Milano Cortina 2026: Conferenza dei servizi decisoria su Villaggio Olimpico a Cortina

Si è svolta oggi la fondamentale Conferenza dei servizi decisoria sul Villaggio Olimpico di Cortina d’Ampezzo. È quanto si legge sul sito web di Società Infrastrutture Milano Cortina 2026 (SIMICO) La conferenza - in modalità telematica - ha avuto come oggetto l’esame del progetto ‘unico...

BELLUNO, CONCLUSO IL PRIMO CORSO 2024 PER VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI

BELLUNO, CONCLUSO IL PRIMO CORSO 2024 PER VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI

Sono sedici i nuovi Vigili del fuoco volontari che hanno superato il primo corso di formazione, previsto per il 2024, per Vigili del fuoco dei distaccamenti volontari del comando di Belluno.L’attività formativa teorica pratica è iniziata il 12 aprile scorso, concludendosi domenica 9 giugno con...

GRAND SLAM DOLOMITICO, A LAGGIO DI CADORE BRILLANO EVA LECHNER E NICHOLAS PETTINÀ

GRAND SLAM DOLOMITICO, A LAGGIO DI CADORE BRILLANO EVA LECHNER E NICHOLAS PETTINÀ

400 concorrenti hanno dato vita, domenica 9 giugno, al terzo appuntamento della prima edizione di “Grand Slam Dolomitico”, il circuito in dodici prove che unisce ciclismo e podismo e i territori di Cadore, Comelico e Carnia, in alcune tra le più suggestive località montane tra Veneto e...

Saucony Dolomiti Extreme Trail 2024, festa per 2.600 runner sulle Dolomiti della Val di Zoldo

Saucony Dolomiti Extreme Trail 2024, festa per 2.600 runner sulle Dolomiti della Val di Zoldo

Sono stati 2.600 i runner che nel fine settimana 7-9 giugno hanno dato vita a Saucony Dolomiti Extreme Trail, evento del trail running che si disputa sui sentieri della Val di Zoldo, nel cuore delle Dolomiti Bellunese patrimonio dell’umanità Unesco, e che in questo 2024 ha confermato il...

RUZZOLA IN UN CANALE, IN GRAVI CONDIZIONI ESCURSIONISTA CANADESE

RUZZOLA IN UN CANALE, IN GRAVI CONDIZIONI ESCURSIONISTA CANADESE

Percorrendo assieme al compagno il sentiero attrezzato che scende dal Casel Sora'l Sass, sullo Spiz di Mezzodì, in Comune di Val di Zoldo,  un'escursionista canadese di 32 anni è inciampata, ruzzolando una trentina di metri tra i sassi di un canale. Il compagno, che si trovava più indietro e...

ANZIANO GRAVE DOPO UN INCIDENTE A MARGINE DEL BOSCO

ANZIANO GRAVE DOPO UN INCIDENTE A MARGINE DEL BOSCO

E stato trasportato all'ospedale in gravi condizioni un 82enne di Feltre, rimasto ferito quest'oggi a seguito di un incidente ancora da chiarire. Attorno alle 13 la Centrale del Suem 118 era stata attivata per il mancato rientro all'ora di pranzo dell'uomo, che si trovava a prendere legna con...