Carta Cortina, all’Istituto Alberghiero le prime due lezioni sulla prevenzione degli sprechi alimentari.

Carta Cortina, all’Istituto Alberghiero le prime due lezioni sulla prevenzione degli sprechi alimentari.


Si sono tenute questa mattina al Polo Valboite. Grande partecipazione degli studenti coinvolti. Discorso del Sindaco Franceschi in apertura. Relatore Matteo Guaraldi di Last Minute Market, spin-off dell’Università di Bologna

CORTINA D’AMPEZZO, 11 MAGGIO 2016 — Molte le domande interessanti poste dagli studenti delle classi terze e quarte (entrambe della sezione Enogastronomia) al ricercatore di Last Minute Market, spin-off dell’Università di Bologna, Matteo Guaraldi. L’esperto, che si occupa nello specifico dello sviluppo dei progetti educativi e di recupero per le scuole, è intervenuto questa mattina a due dei primi incontri organizzati dal Comune di Cortina con gli istituti locali (appuntamenti che riprenderanno con il nuovo anno scolastico), e che avranno a tema la sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale e della prevenzione degli sprechi.

GLI INCONTRI — Gli incontri di oggi con le due classi vertevano sullo “spreco alimentare: dimensione del fenomeno, cause e soluzioni per ridurlo.” Nel corso delle due lezioni frontali supportate da materiale elaborato da Last Minute Market, partner del Comune di Cortina in questa fase del progetto, sono stati forniti ai ragazzi alcuni dati sullo stato dello spreco a livello globale e rispetto alla realtà italiana. Di tale spreco si sono suggerite le motivazioni e le cause principali e si è arrivati così a ragionare insieme con gli studenti su probabili soluzioni ad alcune delle problematiche rilevate nel corso delle lezioni.

LA CARTA CORTINA — Questa e le future iniziative hanno l’intento di realizzare le proposte progettuali della Carta Cortina sulla sostenibilità degli sport invernali — il documento, nato dalla collaborazione fra il Comune di Cortina d’Ampezzo e il Ministero dell’Ambiente, con cui la Regina delle Dolomiti si impegna concretamente nella tutela del territorio, riducendo l’impatto ambientale in occasione dei grandi eventi sportivi invernali —, e nello specifico il Punto 10 della Carta: introdurre o rafforzare programmi di educazione allo sviluppo sostenibile nelle scuole, promuovere l’innovazione favorendo politiche tese al risparmio energetico e alla maggiore sostenibilità per non penalizzare le generazioni future.

AVANTI CON LEZIONI ED INCONTRI PER LA SENSIBILIZZAZIONE — L’Amministrazione comunale ha dunque l’obiettivo di continuare la serie di lezioni ed appuntamenti dedicati alla sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale (non legandoli esclusivamente agli sport invernali). Gli incontri «saranno rivolti allo stesso Municipio, coinvolgendo i dipendenti, poi a cittadini, a categorie economiche e, naturalmente, ancora alle scuole — spiega il primo cittadino Andrea Franceschi —. Nel futuro — continua il Sindaco — sarà inoltre previsto un coinvolgimento attivo delle università per la progettazione di interventi che abbiano a tema, principalmente, la sostenibilità per gli sport invernali. Insomma, promuoviamo e partecipiamo con convinzione questi incontri di sensibilizzazione. Lo sviluppo di Cortina in ottica 2021 deve coincidere con il rispetto dell’ambiente – conclude Franceschi –, e si devono diffondere le migliori pratiche affinché i nostri figli, e i figli dei nostri figli, possano vivere in un ambiente che non sia conseguenza del nostro egoismo, ma sia il risultato del nostro rispetto. Questo è ciò che io chiamo innovazione».

logo

Related posts

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

CORTINA D’AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

CORTINA D'AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l’auto

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l'auto

Oggi “Nona Neta”, 96 anni, prima donna cadorina a guidare, è stata vaccinata a domicilio, da un medico del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss Dolomiti. Classe 1924, Antonietta Da Prà, meglio conosciuta come "Nona Neta" è stata la prima donna del Cadore ad avere auto e patente. Questa...

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

San Vito di Cadore (BL), 13 - 04 - 21 Attorno alle 14, il Pelikan di Bressanone è intervenuto su richiesta della Centrale del Suem, per un uomo che si era fatto male alla base della seggiovia che porta alla Cappellina di Tambres, a San Vito di Cadore. Risalito alle coordinate del luogo...

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

Nella mattinata di ieri gli uomini della Questura di Belluno hanno eseguito un’ordinanza cautelare di custodia in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Belluno su richiesta della Procura della Repubblica a carico di Roberto Dal Borgo, gestore del “Bar Sport” di Sois. Dal Borgo è...

Don Giuseppe, riposa in pace!

Don Giuseppe, riposa in pace!

Alle ore 8.53 di oggi, venerdì 9 aprile, don Giuseppe Bortolas ci ha lasciati. Era stato trovato incosciente dal Vescovo nella serata di mercoledì scorso; era stato ricoverato a Pieve di Cadore e poi a Belluno. Era nato a Cesiomaggiore il giorno 11 settembre 1953, figlio di Bruno e Susanna...

COVID-19: SCENDONO A 13 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 13 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 28 a 13 casi (-15). Le persone in quarantena...

FORCELLA ANTELAO: GRAVE SCIALPINISTA CADUTO PER ALCUNE DECINE DI METRI

FORCELLA ANTELAO: GRAVE SCIALPINISTA CADUTO PER ALCUNE DECINE DI METRI

Calalzo di Cadore (BL), 08 - 04 - 21 Attorno alle 13.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della Val d'Oten, per uno scialpinista scivolato sulla neve dura e caduto per alcune decine di metri, mentre con altri due sciatori stava scendendo da Forcella...

Tornare a camminare a 29 anni: l’intervento all’ospedale Cortina corregge un difetto di deambulazione in un giovane paziente

Tornare a camminare a 29 anni: l’intervento all'ospedale Cortina corregge un difetto di deambulazione in un giovane paziente

Un bambino su 1 milione (dati Orpha.net) nasce con una particolare malformazione congenita che causa un’anomalia e un difetto nella crescita degli arti. L’équipe di Ortopedia dell'Ospedale Cortina, Ospedale Polispecialistico Accreditato con il SSN, ha recentemente effettuato un particolare...