Incontro del Sindaco Andrea Franceschi e dell’Assessore al Turismo Marco Ghedina con Elisabeth Schwarz Bollenberger a Cortina d’Ampezzo.

Incontro del Sindaco Andrea Franceschi e dell’Assessore al Turismo Marco Ghedina con Elisabeth Schwarz Bollenberger a Cortina d’Ampezzo.


La donna partecipò alle Olimpiadi invernali di Cortina d’Ampezzo del 1956, vincendo l’oro per il pattinaggio artistico a coppie insieme con Kurt Oppelt

CORTINA D’AMPEZZO, 1º FEBBRAIO 2016 — Il Sindaco Andrea Franceschi e l’Assessore al Turismo Marco Ghedina sabato scorso hanno incontrato la ex-pattinatrice austriaca Elizabeth “Sissi” Schwarz Bollenberger, in questo periodo in vacanza a Cortina. La donna, quando partecipò alle Olimpiadi invernali nel 1956, vinse nel pattinaggio di figura la gara a coppie insieme con il suo partner sportivo Kurt Oppelt.

LA SORPRESA — La campionessa austriaca ha da poco compiuto ottant’anni e una cara amica dell’ex-atleta, messasi in contatto con il Sindaco di Cortina alcune settimane fa, lo aveva portato a conoscenza dell’imminente soggiorno a Cortina. Il primo cittadino ha dunque deciso di preparare un ricevimento a sorpresa con tutti i crismi dell’ufficialità e la consegna di un prestigioso piatto di vetro, con il simbolo di Cortina. E così è avvenuto. Sabato sera l’incontro con la ex-pattinatrice che non ha nascosto la grande emozione dovuta alla calorosa accoglienza degli ospiti, intervenuti alla serata per porgerle i saluti e gli auguri. Erano presenti, oltre a Sindaco ed Assessore, gli ex-campioni Bruno Alberti, Carlo Calzà, Gianfranco Da Rin e una nutrita rappresentanza del settore giovanile della Sportivi Ghiaccio Cortina.

IL SINDACO — «È per noi un grande onore poter ospitare un personaggio storico dello Sport come Sissy Schwarz e, nel contempo, è un obbligo ricevere nel miglior modo possibile delle personalità che non solo hanno portato qui a Cortina un grande contributo alle discipline sportive internazionali, ma che — come la stessa Schwarz Bollenberger — conservano ancora immutata nel cuore quella incredibile avventura sportiva che fu l’Olimpiade del 1956. Voglio che anche i Mondiali del 2021 siano un’esperienza indimenticabile per il nostro territorio e per tutti i suoi futuri ospiti — dichiara il Sindaco di Cortina Andrea Franceschi — e credo che le potenzialità per creare un evento eccezionale ci siano tutte».

L’OLIMPIADE DEL 1956 — L’Austria, nelle Olimpiadi invernali di Cortina d’Ampezzo svoltesi dal 26 gennaio al 5 febbraio del 1956, vinse 4 ori, 3 argenti e 4 bronzi.

Nelle  foto allegata la signora Schwarz Bollenberger insieme con il Sindaco Franceschi, l’Assessore al Turismo Ghedina e gli ex-campioni Bruno Alberti, Carlo Calzà e Gianfranco Da Rin.

logo

Related posts

Dal 1° giugno 2020 è necessaria la prenotazione per accedere ai Centri prelievo

Dal 1° giugno 2020 è necessaria la prenotazione per accedere ai Centri prelievo

Dal 1° giugno 2020 prelievi senza fila all’Ulss Dolomiti. Per accedere ai Laboratorio analisi e Centri Prelievi ospedalieri dell’Ulss Dolomiti sarà necessaria la prenotazione del proprio turno. In questo modo, il cittadino risparmierà tempo e troverà un ambiente ancor più sicuro, con un flusso...

CORONAVIRUS: SCENDONO A 8 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

CORONAVIRUS: SCENDONO A 8 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Scende ancora il numero dei positivi da Covid-19 a Cortina d’Ampezzo. Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, con un atteggiamento votato alla trasparenza, continua ad informare la cittadinanza sulla situazione inerente il Covid -19. Venerdì 17 aprile per la prima volta...

Dolomiti SuperSummer: si parte il 30 maggio in Lagazuoi

Dolomiti SuperSummer: si parte il 30 maggio in Lagazuoi

Dopo le lunghe settimane di lockdown a causa del Coronavirus, anche il turismo sulle Dolomiti ha voglia di ripartire. Durante il prossimo fine settimana aprirà i battenti ufficialmente il Dolomiti SuperSummer, alter ego estivo di Dolomiti Superski, che offre il servizio di trasporto con 107...

TROVATO IL CORPO SENZA VITA DI CARLO MANFROI

TROVATO IL CORPO SENZA VITA DI CARLO MANFROI

Cencenighe Agordino (BL), 26 - 05 - 20 È stato individuato poco dopo mezzogiorno il corpo senza vita di Carlo Manfroi, 63 anni, di Cencenighe Agordino (BL), uscito sabato per una passeggiata, come d'abitudine, e non più rientrato. Una squadra del Soccorso alpino di Agordo e della Guardia di...

RICERCA IN CORSO TRA BELLUNO E PORDENONE

RICERCA IN CORSO TRA BELLUNO E PORDENONE

Aviano (PN), 26 - 05 - 20 Il Soccorso alpino dell'Alpago sta intervenendo in zona Semenza, Forcella Bassa, comune di Tambre, in supporto al Soccorso alpino di Pordenone impegnato nella ricerca di un quarantenne bolognese, di cui non si hanno notizie da alcuni giorni e la cui auto è stata...

L’Italia dello sci alpino propone di spostare i Mondiali di Cortina al 2022: il Consiglio Fis deciderà il 1 luglio

L’Italia dello sci alpino propone di spostare i Mondiali di Cortina al 2022: il Consiglio Fis deciderà il 1 luglio

Il Consiglio FIS (Federazione Internazionale dello Sci) di oggi ha rappresentato uno dei momenti di maggior condivisione dell’intera storia del movimento degli sport invernali italiani. L’Italia dello sci alpino, unita in un unico corpo con tutte le istituzioni che compongono la Fondazione...

MONDIALI DI SCI NEL 2022, PADRIN: «ADESSO ACCELERIAMO SULLE INFRASTRUTTURE»

MONDIALI DI SCI NEL 2022, PADRIN: «ADESSO ACCELERIAMO SULLE INFRASTRUTTURE»

«Dovremo lavorare per spingere al massimo il completamento delle infrastrutture. Il rinvio dei Mondiali non è necessariamente un male». Così, in una nota, il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, che prova ad analizzare i pro e i contro del quasi certo slittamento al 2022...

CORONAVIRUS: SCENDONO A 11  I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

CORONAVIRUS: SCENDONO A 11 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Scende ancora il numero dei positivi da Covid-19 a Cortina d’Ampezzo. Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, con un atteggiamento votato alla trasparenza, continua ad informare la cittadinanza sulla situazione inerente il Covid -19. Venerdì 17 aprile per la prima volta...

CORONAVIRUS. IN VENETO I VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE HANNO DONATO 107.550 GIORNATE/UOMO

CORONAVIRUS. IN VENETO I VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE HANNO DONATO 107.550 GIORNATE/UOMO

107.550 giornate/uomo di lavoro donate alla collettività, pari a un valore economico di 23.661.000 euro. Sono queste le straordinarie macrocifre che sintetizzano l’attività finora svolta dagli uomini e donne della protezione civile del Veneto in supporto all’emergenza covid-19. Il relativo...