NASCE LA FONDAZIONE CORTINA

NASCE LA FONDAZIONE CORTINA

Firmato oggi a Venezia l’atto ufficiale che sancisce la nascita della Fondazione Cortina. Obiettivo dell’ente, nei prossimi anni, sarà quello di promuovere e organizzare eventi, manifestazioni e iniziative legate allo svolgimento di eventi sportivi o culturali – nazionali e internazionali – all’interno di un quadro complessivo di sviluppo e valorizzazione del territorio, anche in riferimento alle gare di Coppa del Mondo di Sci Alpino e dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali Milano-Cortina 2026.

Consapevole dell’importanza della legacy rimasta sul territorio dopo i Campionati del Mondo di sci alpino 2021, la Fondazione si propone anche come soggetto interlocutore, per le attività legate a Cortina d’Ampezzo, nei rapporti con il Comitato Olimpico Internazionale e la Fondazione Milano-Cortina 2026.

Scopo della Fondazione è anche quello di salvaguardare i valori sportivi e culturali di Cortina d’Ampezzo e di tutto il territorio veneto, nel rispetto della sua storia e del suo consolidato valore ambientale.

Oggi nasce ufficialmente la Fondazione Cortina, braccio operativo territoriale delle Olimpiadi del 2026, risultato della forte coesione tra enti: la Regione del Veneto, il comune di Cortina d’Ampezzo e la Provincia di Belluno. Un vero e proprio comitato organizzatore locale, composto da tutti membri veneti, che dovrà organizzare e promuovere le attività, gli eventi, e ogni altra iniziativa che possa inserirsi in una cornice complessiva di sviluppo e valorizzazione della nostra Regione”.

Lo ha detto il Presidente della Regione del Veneto in occasione della firma dell’atto costitutivo della Fondazione avvenuta questa mattina a Palazzo Balbi.

La neonata Fondazione ha tra i suoi membri, oltre ai soci fondatori, anche dei fondatori onorari rappresentati da Andrea Comacchio, direttore regionale dell’area marketing territoriale, cultura, turismo, agricoltura e sport, Stefano Campoccia, della Provincia di Belluno, il sindaco del Comune di Cortina, Igor Ghedina dello Sci Club Cortina ASD, Elio Zardini dell’Associazione Albergatori Cortina Federalberghi, Marco Zardini del Consorzio Esercenti Impianti a Fune di Cortina, San Vito di Cadore e Auronzo/Misurina. Presidente del consiglio d’indirizzo è Stefano Umberto Longo.

Il consiglio di amministrazione della Fondazione è composto dai seguenti membri: Stefano Umberto Longo, Presidente; Mauro Giovanni Viti, il direttore regionale della Direzione promozione economica e marketing territoriale; Enrico De Bona, della Provincia di Belluno; Americo Angaran, membro indicato dal Comune di Cortina d’Ampezzo e Federico Michielli, dello sci Club Cortina ASD.

Il Veneto è ufficialmente sede olimpica e il nome di Cortina è sulla bocca di tutti – ha sottolineato ancora il Governatore -. L’anticipazione di quello che saranno i giochi di Milano Cortina 2026 l’abbiamo avuta con la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali di Pechino: il Veneto avrà una visibilità internazionale ma anche un’onda Olimpiadi che si tradurrà in investimenti, impianti sportivi, rigenerazione urbana. Una grandissima opportunità per lo sport e per il rinnovamento delle infrastrutture. Parliamo di oltre 1 miliardo di investimenti nell’intera provincia di Belluno per realizzare opere che forse senza le Olimpiadi non avrebbero mai visto la luce”.

Se il Veneto non si fosse candidato ad ospitare le Olimpiadi del 2026, infatti, non saremmo riusciti a portare a casa la bretella aeroportuale di Venezia, hub nel quale transitano ogni anno oltre 18 milioni di passeggeri e non avremmo ricevuto i finanziamenti per la variante di Longarone e Cortina – ha proseguito il Presidente -. Cortina, infine, avrà l’unico impianto al mondo per il bob paralimpico che potrà ospitare una disciplina per la quale ho richiesto il riconoscimento al CIO. Un impianto, completamente finanziato dal Governo, che sarà utilizzato in sinergia con le Province Autonome di Trento e Bolzano, dove far crescere i campioni del domani”.

E’ vero, tempus fugit, ma i conti si fanno alla fine – ha concluso il Governatore del Veneto -. Oggi, però, posso anticipare che queste Olimpiadi rimarranno nella storia come un momento sportivo identitario del Veneto, della montagna bellunese e dell’agordino, di Cortina e di Verona. L’identità sarà il marchio di questi giochi invernali a cinque cerchi in cui Cortina assieme a Milano, oltre ad essere una delle due città assegnatarie, sarà anche protagonista delle Olimpiadi del 2026”

Con questa firma – dichiara Marco Zardini, presidente del Consorzio Esercenti Impianti a Fune di Cortina d’Ampezzo, San Vito, Auronzo e Misurina (Cortina Skiworld) – ci impegniamo a valorizzare Cortina e tutta la montagna bellunese. Per questo motivo, insieme agli altri membri della Fondazione, ci impegneremo a svolgere attività coerenti con tali valori e obiettivi, nella consapevolezza che le componenti turistiche, culturali e di tradizione locale vanno rispettate e valorizzate. Per noi la montagna è vita, e proprio per questo vogliamo agevolare la promozione e lo sviluppo del nostro territorio”.

Il successo dei Mondiali di sci 2021 – prosegue – ci ha ricordato ancora una volta quanto sia importante fare squadra. Oggi è un giorno importante, che segna la nascita non solo di una Fondazione ma di un futuro responsabile e propositivo per il nostro territorio. Sono convinto che anche noi, come impiantisti, possiamo dare il nostro contributo e il nostro supporto. La legacy del Mondiali 2021 ci aiuterà ad affrontare tutte le prossime sfide, dalle Coppe del Mondo alle Olimpiadi Milano-Cortina 2026”.

A proposito di Giochi Olimpici – conclude – l’ottimo raccordo e la collaborazione con Fondazione Milano Cortina 2026, la Regione e la Provincia, e l’amministrazione Comunale che sta già avvenendo, è fondamentale per la riuscita dei grandi eventi ma soprattutto per la valorizzazione della montagna bellunese”.

logo

Related posts

SOCCORSA COPPIA DI ESCURSIONISTI IN DIFFICOLTÀ A CORTINA D’AMPEZZO

SOCCORSA COPPIA DI ESCURSIONISTI IN DIFFICOLTÀ A CORTINA D'AMPEZZO

Attorno alle 12 la Centrale del Suem è stata allertata da due escursionisti in difficoltà sotto Forcella Marcuoira. I due, un ragazzo e una ragazza di 25 e 23 anni di Chioggia (VE), stavano risalendo il sentiero numero 216 in direzione del Rifugio Vandelli, quando si sono trovati in un tratto...

SOCCORSO ESCURSIONISTA AFFATICATO SUL LAGAZUOI

SOCCORSO ESCURSIONISTA AFFATICATO SUL LAGAZUOI

Attorno alle 15.30 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino di Cortina, per un escursionista tedesco affaticato durante la discesa dal Lagazuoi. Il 75enne tedesco, che si trovava con altre due persone 400 metri sopra il passo Falzarego, è stato raggiunto in fuoristrada sulla pista...

Donne, cuore e menopausa: incontro per la giornata mondiale del cuore, iniziativa il 28 settembre alle 18.00

Donne, cuore e menopausa: incontro per la giornata mondiale del cuore, iniziativa il 28 settembre alle 18.00

In occasione della Giornata mondiale del Cuore, l’Ulss Dolomiti ha aderito all’iniziativa della Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, dedicata alle malattie cardiovascolari proponendo un incontro sul tema Donne e menopausa: prevenzione della malattia...

INFORTUNIO AL BIKE PARK DI CORTINA

INFORTUNIO AL BIKE PARK DI CORTINA

Attorno alle 14.40 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino di Cortina per un ragazzo caduto dalla mountain bike, lungo la pista di downhill del Bike Park di Socrepes. Una squadra del Soccorso alpino della Guardia di Finanza ha quindi raggiunto in fuoristrada il 27enne di Sansepolcro...

DOLOMITI RESCUE RACE, AL VIA L’ XI EDIZIONE

DOLOMITI RESCUE RACE, AL VIA L’ XI EDIZIONE

Competizione tecnica e momento di ritrovo internazionale, il primo ottobre torna la Dolomiti Rescue Race. Alla presenza del sindaco Giuseppe Casagrande e del vicecapo del Soccorso alpino di Pieve di Cadore, nonché ideatore dell’evento, Marco Da Col, questa mattina nella sala consiliare del...

Declino cognitivo: agire AttivaMente! Incontro online giovedì 22 settembre alle ore 18.

Declino cognitivo: agire AttivaMente! Incontro online giovedì 22 settembre alle ore 18.

In occasione della 29^ Giornata Mondiale dell’Alzheimer, l’Ulss1 Dolomiti propone un incontro online che si terrà in Google Meet il 22 settembre 2022 alle ore 18.00 con la neurologa Roberta Padoan del Centro Decadimento Cognitivo e Demenze. Il tema dell’incontro sarà: Declino cognitivo: agire...

RECUPERATO ESCURSIONISTA INCRODATO IN UN CANALE

RECUPERATO ESCURSIONISTA INCRODATO IN UN CANALE

Attorno alle 14 il Soccorso alpino di Feltre è stato attivato a seguito della richiesta di un escursionista in difficoltà. Salendo il Viaz del Tavernaz, che dalla Via di Schener sale alla Malga Tavernaz, il 67enne di Senigallia (AN), era uscito fuori dal tracciato, stava bene, ma era scivolato...

BEZSTOCK: UNA GIORNATA MEMORABILE PER QUESTA PRIMA EDIZIONE!

BEZSTOCK: UNA GIORNATA MEMORABILE PER QUESTA PRIMA EDIZIONE!

Una giornata MEMORABILE ❤ Credo che sia questa la definizione più giusta per descrivere la prima edizione del BEZSTOCK 🤟 Vedere dopo tanti anni gruppi storici risalire su un palco e suonare come se non avessero mai smesso , con grinta , passione e voglia di esserci mi ha fatto...

RECUPERATI ESCURSIONISTI BLOCCATI DA NEVE E GHIACCIO SULL’ALLEGHESI

RECUPERATI ESCURSIONISTI BLOCCATI DA NEVE E GHIACCIO SULL'ALLEGHESI

Attorno alle 14 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in Civetta, lungo il tracciato della Ferrata degli Alleghesi, per tre escursionisti bloccati dalla presenza di neve e ghiaccio a circa metà itinerario. I tre ragazzi, dai 19 ai 23 anni, di Santa Maria di Sala (VE), che non erano...