IL VILLAGGIO OLIMPICO 2026 A CORTINA POSSA ESSERE UN’EREDITA’ AL SERVZIO DELLO SPORT, DELLA COMUNITA’, DEL LAVORO,  ANCHE DOPO LE OLIMPIADI

IL VILLAGGIO OLIMPICO 2026 A CORTINA POSSA ESSERE UN’EREDITA’ AL SERVZIO DELLO SPORT, DELLA COMUNITA’, DEL LAVORO, ANCHE DOPO LE OLIMPIADI

Il nuovo Comitato composto dalle maggiori associazioni di operatori economici di Cortina d’Ampezzo – Associazione Albergatori di Cortina d’Ampezzo – Consorzio Esercenti Impianti a Fune di Cortina, San Vito, Auronzo e Misurina – Nuovo Ospedale di Cortina d’Ampezzo, Ascom commercianti e sezione rifugi – è promotore della proposta di costruire il prossimo Villaggio Olimpico 2026 con l’obiettivo di durevole servizio a disposizione della comunità e riqualificazione urbana a beneficio della valle.  
La proposta è stata ufficialmente inviata alle più importanti Istituzioni del territorio: al sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina, al Presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin, al Presidente della Regione Luca Zaia, al Presidente della Fondazione Olimpiadi 2026 Giovanni Malagò e all’Amministratore Delegato della società “Infrastrutture Milano-Cortina 2026 SpA” Luigi Valerio Sant’Andrea.

Costruire in modo sostenibile pensando al futuro
Il Villaggio Olimpico potrebbe, dopo le gare, restare a disposizione della Comunità diventando un centro servizi per sportivi e lavoratori. Cortina d’Ampezzo ha una indiscussa vocazione turistica e di eccellenza negli sport invernali, ma mentre vengono ristrutturati antichi alberghi in disuso per ampliare l’accoglienza turistica, mancano almeno 1.000 posti letto per il personale scolastico, sociosanitario, della pubblica sicurezza oltre al personale relativo ad alberghi, ristoranti, negozi, impianti di risalita.

Tale personale per lunghi periodi dell’anno, è obbligato a spostamenti pendolari per andare e tornare dal posto di lavoro, con grandi conseguenze sul traffico e dunque sull’ l’inquinamento della Valle.

Il Comitato pensa ad una struttura che combini le esigenze dei lavoratori e quelle degli sportivi realizzando un Centro di alta di formazione professionale e sportiva. Possibilità di una residenza sia pur temporanea in prossimità del luogo di lavoro e una formazione sportiva di qualità, contribuirebbero ad elevare la professionalità ricettiva e sportiva di Cortina permettendo al contempo una progettualità di destagionalizzazione della località con richiamo nazionale e internazionale.

Il Comitato propone dunque una visione di più lungo termine che lascerebbe in eredità alla comunità locale un Villaggio dello Sport e del Lavoro, invece di smantellare quanto costruito subito dopo le Olimpiadi, con ulteriori costi ambientali e di dismissione.

A supporto della sostenibilità del progetto, il Comitato dà la propria disponibilità a costituire una struttura consortile per la gestione del Villaggio dello Sport e del Lavoro, prevendendo la corresponsione di un canone annuo proporzionato a numero di posti letto e infrastrutture disponibili.

logo

Related posts

Due interventi del Soccorso Alpino oggi a Forcella Giau e Tre Cime di Lavaredo

Due interventi del Soccorso Alpino oggi a Forcella Giau e Tre Cime di Lavaredo

Verso le 14.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in territorio di San Vito di Cadore, tra Forcella Giau e Forcella Col Piombin, dove, percorrendo il sentiero numero 436, un escursionista statunitense di 33 anni lamentava un principio di congelamento. Lungo un tratto innevato...

MALESSERE E PAURA SULLA FERRATA DELLA MEMORIA

MALESSERE E PAURA SULLA FERRATA DELLA MEMORIA

Attorno alle 12.20 il Soccorso alpino di Longarone è stato allertato dalla Centrale del Suem, per un'escursionista che non era più in grado di progredire lungo la Ferrata della memoria, colta da malessere e paura. S.P., 24 anni, di Trieste, che si trovava assieme al compagno poco sopra la...

La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB – A Cortina è sold out.

La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB - A Cortina è sold out.

È sold out per l’edizione 2022 di La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB®, manifestazione di riferimento assoluto nel calendario degli eventi dedicati alla corsa in natura. Dopo lo stop del 2020 e dopo essere ripartito nel 2021 con oltre 4mila iscritti, quest’anno l’evento che si svolge...

In City Golf a Cortina d’Ampezzo

In City Golf a Cortina d'Ampezzo

Cortina d’Ampezzo, dal 29 al 30 luglio 2022, è pronta a trasformarsi in un vero e proprio campo da golf diffuso, a 18 buche. La località diventa tappa di In City Golf, il tour sportivo che porta ogni anno il golf nel cuore delle capitali europee e delle città d’arte e turistiche più...

RICERCA SUL TORRENTE MAÈ, RITROVATO SENZA VITA

RICERCA SUL TORRENTE MAÈ, RITROVATO SENZA VITA

Longarone (BL), 18 - 05 - 22 È stato ritrovato nella gola del Maè, 150 metri circa a valle della passerella di Igne, il corpo senza vita di R.R., 47 anni, di Belluno, le cui ricerche erano partite ieri, a seguito del rinvenimento della sua auto parcheggiata nei pressi del ponticello sospeso. Al...

DA IERI SI CERCA UN UOMO LUNGO IL MAÈ

DA IERI SI CERCA UN UOMO LUNGO IL MAÈ

Longarone (BL), 18 - 05 - 22 Ieri attorno alle 18 è scattato l'allarme per avviare la ricerca di un uomo, R.R., 47 anni, di Belluno, uscito da lavoro attorno alle 13 e non rientrato, la cui auto è stata ritrovata parcheggiata nei della passerella di Igne. Le perlustrazioni da parte del...

MARIA DE FILIPPI AMBASSADOR DI MILANO CORTINA 2026

MARIA DE FILIPPI AMBASSADOR DI MILANO CORTINA 2026

Nel corso della finalissima della 21esima edizione di Amici, Maria De Filippi è stata nominata Ambassador dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026. L’investitura è il naturale riconoscimento per una grande appassionata di sport invernali che ha immediatamente accettato di...

AURONZO: RITROVATO SENZA VITA L’UOMO DISPERSO DA IERI

AURONZO: RITROVATO SENZA VITA L'UOMO DISPERSO DA IERI

È stato purtroppo ritrovato senza vita G.D.S., 78 anni, di Auronzo di Cadore (BL), che ieri mattina era uscito di casa per una consueta camminata senza più fare ritorno. Questa mattina una cinquantina di persone hanno proseguito le ricerche avviate una volta scattato l'allarme è una squadra...

RESTA INCRODATO PER FOTOGRAFARE LE TRE CIME DI LAVAREDO

RESTA INCRODATO PER FOTOGRAFARE LE TRE CIME DI LAVAREDO

Alle 16.15 di ieri, domenica 15 maggio, la Centrale del Suem è stata allertata da un escursionista in difficoltà sul Paterno. Partito dal Rifugio Auronzo con l'intenzione di fotografare le pareti nord delle Tre Cime di Lavaredo attraverso uno dei fori delle gallerie del Paterno, l'uomo diceva...