IL PARCO NATURALE DELLE DOLOMITI D’AMPEZZO COMPIE 30 ANNI

IL PARCO NATURALE DELLE DOLOMITI D’AMPEZZO COMPIE 30 ANNI

Trent’anni di tutela e valorizzazione

marzo 1990 – marzo 2020

 

Ricorre il 22 marzo del 2020 il trentennale della istituzione del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, sancita con la Legge Regionale n° 21 del 22 marzo del 1990. Nonostante la contingenza negativa che stiamo attraversando, è importante non lasciar passare nell’oblìo la data del trentennale e riflettere sul ruolo che l’area protetta ha acquisito negli anni come “distributore” di svago e di bellezza per milioni di visitatori.

Le Dolomiti d’Ampezzo sono depositarie di una varietà di paesaggi e naturalità altrove non replicabile, fonte di attrazione per moltitudini di turisti da ogni parte del mondo, attratti dalla loro bellezza. Uno degli attuali fondamenti dell’economia del paese è, infatti, l’unicità della valle e delle montagne che la circondano, nonché il loro stato di conservazione. Il ruolo del Parco è stato e sarà quello di rendere consapevole la Comunità Ampezzana del bene che è chiamata a custodire, assumendo la bellezza del suo territorio come valore immateriale da rendere fruibile alla collettività e facendo proprio il ruolo di tutore e divulgatore di questo bene.

Siamo convinti che la cura del territorio e della sua accessibilità, assieme al mantenimento della sua naturalità, siano una delle carte vincenti che il turismo ampezzano avrà sempre dalla sua, anche nei momenti più difficili, se si riuscirà a mantenere nel tempo queste peculiarità, che molti ci invidiano e non sono riproducibili da altre parti.

Tutti gli investimenti fatti dalle Regole nell’ultimo trentennio per rendere le montagne ampezzane godibili e sicure dal punto di vista culturale ed escursionistico, hanno dato un contributo sostanziale, ancorché meno visibile e impattante di altri grossi investimenti infrastrutturali, all’attuale immagine turistica del paese

Il Parco ha contribuito ad alimentare e mantenere, in questo trentennio, la coscienza del bene naturale all’interno della comunità, contribuendo al tempo stesso a dare di Ampezzo, al centro di interessi economici e promozionali di portata ben maggiore, l’immagine di una terra che conserva ancora valori autentici e primigeni, che mai e per nessuna ragione o interesse dovremo lasciarci snaturare.

logo

Related posts

Recuperate due escursioniste di nazionalità Belga verso il Rifugio Vandelli

Recuperate due escursioniste di nazionalità Belga verso il Rifugio Vandelli

Alle 15.30 circa il Soccorso alpino di Cortina è stato allertato per due escursioniste in difficoltà nel Gruppo del Sorapiss. Le due donne di 41 e 42 anni, di nazionalità Belga, stavano scendendo lungo il sentiero numero 216 da Forcella Marcuoira verso il Rifugio Vandelli, quando, anziché...

SETTE NUOVI OPERATORI PER IL SOCCORSO IN FORRA

SETTE NUOVI OPERATORI PER IL SOCCORSO IN FORRA

Sette nuovi operatori per il Gruppo forre del Soccorso alpino e speleologico Veneto. Dopo due intensi giorni di verifiche in Val del Mus a Sedico e in Cajada a Longarone, questo fine settimana sette soccorritori, provenienti dalle Stazioni di tutta la regione, hanno superato l'esame ciascuno...

AFFLUENZA ALLE URNE

AFFLUENZA ALLE URNE

Di seguito l'affluenza alle urne nei Comuni della Provincia di Belluno. Si vota fino alle 15 di oggi, lunedì 21 settembre. In seguito inizieranno le operazioni di spoglio. Dati della prefettura di Belluno.

Soccorso Alpino oggi sull’Antelao, Agner e Rifugio Vandelli

Soccorso Alpino oggi sull'Antelao, Agner e Rifugio Vandelli

Alle 13.50 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è stato inviato a metà della via normale all'Antelao, a San Vito di Cadore, per un escursionista di Mogliano Veneto (TV), F.T., 51 anni, che si era slogato una caviglia scendendo. L'uomo, che si trovava con altre persone, aveva tentato di...

ANZIANO SI INFORTUNA IN ALPAGO

ANZIANO SI INFORTUNA IN ALPAGO

Alpago (BL), 19 - 09 - 20 Alle 7.30 il Soccorso alpino dell'Alpago è stato allertato per un cacciatore di 92 anni, infortunatosi un chilometro circa sopra la casa cantoniera di Santa Croce a Puos d'Alpago, a dare l'allarme il compagno di caccia ottantaseienne che era con lui. L'anziano di Ponte...

ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ,  A BORCA, LUNGO L’ALTA VIA NUMERO 1

ESCURSIONISTA IN DIFFICOLTÀ, A BORCA, LUNGO L'ALTA VIA NUMERO 1

Borca di Cadore (BL), 18 - 09 - 20 Alle 10.40 circa la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino della Val Fiorentina per un escursionista che aveva avuto dei problemi nel tratto dell'alta Via numero 1 tra il Rifugio Città di Fiume e il Venezia. Al momento di scendere da Forcella...

CORTINA DOLOMITI: ONLINE IL SECONDO NUMERO DELLA RIVISTA DIGITALE

CORTINA DOLOMITI: ONLINE IL SECONDO NUMERO DELLA RIVISTA DIGITALE

Benvenuto Autunno. Cortina Marketing saluta la nuova stagione con il secondo numero della rivista Cortina Dolomiti, online da oggi al seguente link: https://indd.adobe.com/view/c4cd2733-2c34-40c2-a795-226c4fb9ae38 Il numero racconta la stagione dei colori attraverso le iniziative del...

SCOOP! LE COOPERATIVE BELLUNESI E TREVIGIANE IN FESTA A CORTINA D’AMPEZZO SABATO 19 SETTEMBRE

SCOOP! LE COOPERATIVE BELLUNESI E TREVIGIANE IN FESTA A CORTINA D’AMPEZZO SABATO 19 SETTEMBRE

La manifestazione, ideata e realizzata da Confcooperative Belluno e Treviso per promuovere la ricchezza del mondo cooperativo bellunese e trevigiano in modo esperienziale, torna per il secondo anno consecutivo nella Regina delle Dolomiti con un ricco programma di eventi nati dalla collaborazione...

A CORTINA ESCURSIONISTA SCIVOLA E SBATTE LA TESTA

A CORTINA ESCURSIONISTA SCIVOLA E SBATTE LA TESTA

Cortina d'Ampezzo (BL), 14 - 09 - 20 Attorno alle 13.20 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto lungo il sentiero che sale al Rifugio Nuvolau, per un'escursionista che era scivolata e aveva sbattuto la testa. Raggiunta dal tecnico di elisoccorso e dal medico sbarcati in hovering...