I Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards premiano l’anima high tech della montagna.

I Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards premiano l’anima high tech della montagna.

Dalla Silicon Valley alla Silicon Mountain. Nel nostro immaginario la tecnologia nasce in ambito urbano, tra palazzi di vetro e periferie industriali riconvertite in fucine di start up. Ma il Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards ribalta questo cliché e ci spinge a guardare in alto, verso le vette.

La prima edizione di questo concorso – un progetto firmato da Lagazuoi EXPO Dolomiti, galleria, polo culturale e creatore di contenuti – apre al design e alla tecnologia avanzata. E lo fa tra Cortina e l’Alta Badia, in vetta al Lagazuoi, tra rocce e nevi eterne, per evidenziare i talenti e le buone idee che si sviluppano proprio in questi contesti.

Le idee selezionate saranno in mostra dal 21 febbraio al 7 aprile in un luogo unico come il Lagazuoi Expo Dolomiti, a 2.778 metri di altitudine, con vista su un orizzonte di vette.

Le quattro categorie in concorso sono state affidate a dei team di alto profilo, che nei mesi scorsi hanno setacciato il mondo delle startup e delle imprese alla ricerca di talenti e idee da sottoporre a delle giurie specializzate.

In particolare, sono le categorie Innovazione digitale & App e Abbigliamento e attrezzature da montagna a riservare delle vere sorprese nell’ambito della tecnologia e della ricerca.

I candidati della categoria Innovazione digitale & app

  1. L’artigiano Maurizio Bresesti, insieme al designer Marcello Pirovano, ha ideato Alperubra, una linea di prodotti in rovere e castagno di antiche botti. Gli oggetti, creati con tecniche di slicing e modellazione 3d, riproducono la morfologia, mappata al computer, delle cime della Valtellina.
  2. Sintesi di Akuis, startup del Carnia Industrial Park, in provincia di Udine, è un intero fitness lab in un solo device concentrato in soli 2 mq, che sfrutta la tecnologia del dynamic vectoring riproducendo qualunque condizione di allenamento senza il bisogno di altre attrezzature.
  3. Blawalk un’App – e la community – che permette di conoscere nuove persone e partire con loro alla scoperta del territorio a piedi, in bici, sugli sci, in kayak, ciaspolando, arrampicandosi e in mille altri modi. Un’idea che si basa sulle relazioni che possono nascere intorno a una passione.

 

  1. GeoResQ, un servizio di geolocalizzazione ed inoltro delle richieste di soccorso utilizzabile dai frequentatori della montagna, utilizzabile comodamente da smartphone. Il servizio è gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e promosso dal Club Alpino Italiano.
  2. Motorialab, esperti trentini di decision making basati sui big data, hanno inventato e testato un’App insieme a Polizia di Stato e impiantisti del territorio. Si tratta di una piattaforma web che registra e archivia dati sugli incidenti in pista, rendendo più efficaci i soccorsi.
  3. La piattaforma online Snowit aggrega l’offerta delle stazioni sciistiche coprendo ogni esigenza, dallo skipass al noleggio dell’attrezzatura, dalle lezioni di sci alle cene in baita, offrendo sconti e proponendo esperienze da vivere durante il soggiorno.
  4. Spyglass, progettato dal developer Pavel Ahafonau, un toolkit GPS essenziale per la navigazione in ambienti all’aperto e fuoristrada completo di moltissime funzionalità, tra le quali quelle di binocolo, bussola hi-tech con mappe, girobussola, ricevitore GPS, tachimetro, altimetro, rilevatore della posizione del sole, della luna e delle stelle, giroscopio, sestante, fotocamera e molto altro.
  5. Uptitude, creata da un giovane trentino, Ermanno Zanella, che restituisce nuova vita a snowboard e sci dismessi trasformandoli in occhiali da sole. La sua ricetta sposa materiali di scarto pronti per il riciclo, design italiano e manifattura 3d.
  6. ViewRanger, guida digitale che grazie alle carte escursionistiche, a migliaia di percorsi da scaricare, alla localizzazione GPS aiuta gli escursionisti a pianificare e condividere le loro avventure in montagna.
  7.     10.UPSKI di Wearit, azienda veneta IoT che crea servizi smart per l’industria dello sport, è uno Smart Skiboot è in grado di analizzare prestazioni e qualità della sciata come un coach digitale, aiutando a migliorare la tecnica.
  8.     11.Weroad, community che propone ai millennial viaggi in gruppo intorno al mondo, avventure da vivere insieme a sconosciuti accomunati da età ed interessi vicini. Un nuovo player sul mercato, con immagine e mood contemporanei.

I candidati della categoria Attrezzature e abbigliamento montagna

L’abbigliamento e gli accessori offrono la possibilità ad aziende e startup di testare materiali, servizi e tecnologie innovativi.

I candidati:

  1. B-Cure Laser Sport, un pratico strumento per la laser terapia portatile che allevia il dolore e contribuisce al trattamento di problemi ortopedici, infiammazioni e infortuni sportivi acuti e cronici.
  2. D-AIR Ski Evolution Man Dainese, costituito da una struttura ibrida dotata di GPS e giroscopio in grado di percepire la perdita di equilibrio e garantire la protezione degli atleti. Già utilizzato da Linsdey Vonn, Sofia Goggia e Matthias Mayer
  3. ECCO EXOSTRIKE combina la piena funzionalità e le prestazioni high-tech di uno scarpone da trekking con un’estetica ispirata alle strade della città, e si porta benissimo a mezza montagna e in altri terreni misti. Merito anche della resistenza e della stabilità della scuola Michelin, ispirata agli pneumatici della casa.
  4. Lo sci pieghevole IBEX-TACTIX di Elan ha un’anima di legno, con inserti in carbonio e lamine in acciaio, e nasce per essere trasportato con comodità su neve, rocce e terreni misti. Un prodotto che riesce a coniugare l’innegabile maneggevolezza e confort con un alto livello di prestazione al momento della discesa.
  5. La maglia Cut Resistant di Energiapura è appositamente creata per proteggere il corpo da lacerazioni e corpi estranei. Il progetto nasce da una specifica richiesta della FIS, allo scopo di tutelare gli atleti in Coppa del Mondo.
  6. L’asso nella manica di Ferrino è invece il Tent Set, un servizio che permette di configurare la propria tenda ideale in vista dell’acquisto, in pochi passaggi. Anche dopo l’acquisto sarà possibile aggiungere o sostituire componenti per adattare la tenda ad ogni situazione, riducendo sprechi e consumi.
  7. La Collezione Futurelight di The North Face è una tecnologia per l’abbigliamento outdoor impermeabile, che grazie a una nanostruttura garantisce maggiore ventilazione e traspirazione senza rinunciare alla resistenza.
  8. Un accessorio interessante da portarsi dietro in escursione è GPSMAP® 86i di Garmin, con tecnologia inReach, il Gps che invia e riceve messaggi abbinato a un’App per tracciare e visualizzare mappe e inviare SOS.
  9. Karpos, studiata per attività aerobiche in situazioni estreme. Le sue caratteristiche premianti sono la termicità e la comprimibilità, associate a una leggerezza che sfida la gravità.
  10.     10.Polartec Power Air, prima tecnologia progettata per ridurre la dispersione di microfibre, migliorando il rendimento dei tessuti tecnici in termini di versatilità, comfort e impatto ambientale.
  11.     11.Speedmachine Junior 3 Plus, lo scarpone di Nordica che si affida a un sistema infrarossi che permette di adattare lo scarpone in base alle caratteristiche fisiche e tecniche del giovane sciatore nell’età della crescita, valutando peso, struttura fisica, capacità ed età.
logo

Related posts

Superato l’80% dei Bellunesi vaccinati con almeno una dose

Superato l’80% dei Bellunesi vaccinati con almeno una dose

A questa mattina, oltre l’80,2% dei residenti in provincia di Belluno con più di 12 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid. Ad oggi, le dosi somministrate in Ulss Dolomiti sono oltre 275.300 mila. L’80,2% ( pari a 146.322 persone ) della popolazione vaccinabile in Ulss...

SBAGLIA SENTIERO: INTERVENTO DEL SOCCORSO ALPINO DI AGORDO NELLA NOTTE

SBAGLIA SENTIERO: INTERVENTO DEL SOCCORSO ALPINO DI AGORDO NELLA NOTTE

Cencenighe Agordino (BL), 25 - 09 - 21 Ieri sera il Soccorso alpino di Agordo è stato allertato a seguito della chiamata di un ragazzo, che si trovava da due giorni in gruppo al Bivacco Bedin, poiché un'amica che doveva raggiungerli era in difficoltà. Dalle prime informazioni, difficili da...

INTERVENTI A TAIBON E COLLE SANTA LUCIA

INTERVENTI A TAIBON E COLLE SANTA LUCIA

Taibon Agordino (BL), Attorno alle 15, di ieri, venerdì 24 settembre,  il Soccorso alpino di Agordo è stato allertato dalla Centrale del Suem, per un escursionista di lingua tedesca, che si era fatto male a una spalla scivolando lungo il sentiero numero 554, a una ventina di minuti di distanza...

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D’AMPEZZO

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE A CORTINA D'AMPEZZO

Il sindaco Gianpietro Ghedina ha convocato il consiglio comunale per giovedì 30 settembre alle ore 11. La seduta sarà trasmessa in diretta su Radio Cortina. Di seguito l'ordine del giorno.

RECUPERATO NELLA NOTTE ESCURSIONISTA IN CIVETTA

RECUPERATO NELLA NOTTE ESCURSIONISTA IN CIVETTA

Val di Zoldo (BL), 24 - 09 - 21 Ieri sera attorno alle 20.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della Val di Zoldo, a seguito della chiamata di un escursionista straniero bloccato nella zona della Ferrata Alleghesi, sul Civetta, in un punto in cui non si fidava a...

RECUPERATA CORDATA IN DIFFICOLTÀ SULLE TRE CIME DI LAVAREDO

RECUPERATA CORDATA IN DIFFICOLTÀ SULLE TRE CIME DI LAVAREDO

Ieri verso le 20 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino di Auronzo, per una cordata di alpinisti stranieri in difficoltà sulla Cima Grande di Lavaredo. Arrivati all'undicesimo tiro dello Spigolo Dibona, infatti, i due non erano più in grado di proseguire essendo sprovvisti di...

DUE INTERVENTI IN MONTAGNA

DUE INTERVENTI IN MONTAGNA

Attorno alle 16.20, ieri, mercoledì 22 settembre,  la Centrale del Suem è stata allertata per due emergenze consecutive, la prima per una cordata di alpinisti belgi usciti fuori traccia dalla Via Eotvos-Dimai sulla Tofana di Rozes. I due di 22 e 25 anni, che si trovavano all'altezza...

INCIDENTE SULLA FERRATA DEL PATERNO

INCIDENTE SULLA FERRATA DEL PATERNO

Attorno a mezzogiorno la Centrale del 118 è stata allertata per un escursionista caduto per diversi metri mentre percorreva in compagnia la Ferrata del Paterno, ad Auronzo di Cadore. L'uomo, che si trovava in un tratto non attrezzato del percorso e aveva riportato un sospetto politrauma, è...

TROVATO SENZA VITA ESCURSIONISTA DI TOLMEZZO

TROVATO SENZA VITA ESCURSIONISTA DI TOLMEZZO

È stato purtroppo ritrovato senza vita, l'escursionista settantunenne di Tolmezzo (UD), G.A., per il cui mancato rientro ieri nel tardo pomeriggio erano scattate le ricerche nella zona di Forcella Scodavacca, dove era diretto dopo essere partito da Forni di Sopra.  L'allarme era stato  lanciato...