DANNI DA FAUNA SELVATICA: LA PROVINCIA TUTELA GLI AGRICOLTORI.

DANNI DA FAUNA SELVATICA: LA PROVINCIA TUTELA GLI AGRICOLTORI.

La Provincia di Belluno ha precorso i tempi nell’appoggio alle attività agricole. «Con l’istituzione del “Tavolo verde” abbiamo cominciato un rapporto di collaborazione stretta con gli agricoltori» afferma il consigliere provinciale delegato Franco De Bon. «In altre zone d’Italia, si stanno cercando gli strumenti per contrastare i danni provocati dalla fauna selvatica. A Belluno siamo un passo avanti. E potremmo spendere la nostra realtà come esempio di buone pratiche esportabili anche altrove».
Il riferimento è al “Tavolo verde” istituito dalla Provincia nel mese di maggio. Si tratta di uno strumento che mette in relazione le esigenze delle aziende agricole con le conoscenze e le tecniche del mondo venatorio. L’obiettivo è quello del controllo mirato della fauna selvatica, in particolare degli ungulati.
«Ogni anno si registrano nel Bellunese diversi danni provocati alle colture e ai pascoli di montagna da fauna selvatica, in particolare dai cinghiali – sottolinea Franco De Bon -. Nel 2018, ad esempio, abbiamo avuto oltre 164mila euro di danni stimati e quasi 80mila euro di danni liquidati, per 53 domande di risarcimento. Numeri che testimoniano l’impatto di questo animale sull’agricoltura bellunese. Abbiamo quindi il dovere di tutelare le produzioni locali, in particolare quelle di qualità che danno lustro al nostro territorio. Gli allevatori e gli agricoltori costituiscono un presidio dei territori montani. Le Dolomiti hanno meritato il titolo di patrimonio dell’Umanità grazie al valore paesaggistico, definito anche attraverso il lavoro dell’agricoltura. Senza contare che nell’agenda 2030 dell’Onu sullo sviluppo sostenibile, uno degli obiettivi è proprio la conservazione della biodiversità, resa possibile grazie all’attività delle malghe e dell’alpeggio, in grado di garantire uno sfalcio sistematico dei prati, contro l’avanzata del bosco. È quindi doveroso e necessario che la politica si adoperi per risolvere le criticità della fauna selvatica impattante. E il “Tavolo verde” va proprio in questa direzione».
Quanto al problema specifico dei cinghiali, per i quali è impossibile fare una stima della popolazione presente nel Bellunese, è stato licenziato un numero adeguato di operatori, che sono stati formati dalla Provincia, e che d’intesa con le riserve alpine di caccia, e sotto la regia della Polizia Provinciale, possono operare su tutto il territorio.
«Abbiamo ricevuto il parere positivo da parte dell’Ispra per poter effettuare il controllo 365 giorni l’anno e 24 ore su 24, e abbiamo abilitato 1.405 controllori – prosegue Franco De Bon -. L’eradicazione del cinghiale è una necessità per il nostro territorio; e proprio per questo abbiamo predisposto il piano di controllo».

In foto Roberto Padrin, Presidente della Provincia di Belluno.

logo

Related posts

MALAGO’ RIELETTO PRESIDENTE CONI. I COMPLIMENTI DI ZAIA.

MALAGO' RIELETTO PRESIDENTE CONI. I COMPLIMENTI DI ZAIA.

Giovanni Malagò è stato confermato alla guida del CONI per il prossimo quadriennio. Malagò, in carica dal 19 febbraio 2013, è stato rieletto a larga maggioranza dal Consiglio Nazionale che si è riunito questa mattina a Milano, al Tennis Club Bonacossa, dove – 75 anni fa (precisamente il 27...

COVID-19: SCENDONO A 15 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 15 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 19 a 15 casi (-4). Le persone in quarantena...

Olimpiadi 2026: prosegue il confronto tra territori e Governo

Olimpiadi 2026: prosegue il confronto tra territori e Governo

Territori e governo collaboreranno e si confronteranno costantemente in tema di interventi infrastrutturali in vista delle Olimpiadi invernali 2026: la conferma è arrivata dalla riunione che si è tenuta oggi a Verona, presso gli uffici della Fiera, alla presenza del vice ministro delle...

SAN VITO DI CADORE: PROSEGUONO LE ATTIVITA’ ANAS PER IL COMPLETAMENTO DELL’ITER APPROVATIVO DEL PROGETTO DELLA VARIANTE

SAN VITO DI CADORE: PROSEGUONO LE ATTIVITA’ ANAS PER IL COMPLETAMENTO DELL’ITER APPROVATIVO DEL PROGETTO DELLA VARIANTE

Proseguono le attività di Anas (Gruppo FS Italiane) per il completamento dell'iter approvativo del progetto del miglioramento dell'attraversamento dell'abitato di San Vito di Cadore, dopo che il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ha rigettato la richiesta di sospensiva avanzata in sede...

METEO. PREVISTE PRECIPITAZIONI CONSISTENTI NELLA NOTTE DI DOMANI.

METEO. PREVISTE PRECIPITAZIONI CONSISTENTI NELLA NOTTE DI DOMANI.

Le previsioni meteorologiche del Veneto segnalano tra il pomeriggio di domani (martedì 11 maggio) e il mattino di mercoledì 12 tempo a tratti perturbato con precipitazioni diffuse e quantitativi anche consistenti o localmente abbondanti sulle zone centro-occidentali della regione. In particolare...

COVID-19: SCENDONO A 19 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SCENDONO A 19 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questo fine settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 34 a 19 casi (-15). Le persone in quarantena...

VALANGA PASSO DELLA SENTINELLA, UN COINVOLTO

VALANGA PASSO DELLA SENTINELLA, UN COINVOLTO

Comelico Superiore (BL), 08 - 05 - 21 Alle 10.40 la Centrale del Suem è stata allertata da alcuni testimoni, che avevano visto scendere una valanga sul Passo della Sentinella, con uno scialpinista trascinato a valle. Sul posto il Pelikan, che ha individuato la persona rimasta per fortuna sopra...

VALANGA SULLA TOFANA DI ROZES

VALANGA SULLA TOFANA DI ROZES

Cortina d'Ampezzo (BL), 08 - 05 - 21 Passate le 9 una valanga si è staccata dalla Tofana di Rozes, 200 metri circa sopra il Rifugio Giussani. Al momento erano presenti diversi scialpinisti, tra i quali una donna che è stata travolta. Scattato l'allarme lanciato da testimoni, sul posto sta...

COVID-19: SONO 34 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SONO 34 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 36 a 34 casi (-2). Le persone in quarantena...