GLI INTERVENTI ESTIVI DEL SOCCORSO ALPINO DELLA GUARDIA DI FINANZA.

GLI INTERVENTI ESTIVI DEL SOCCORSO ALPINO DELLA GUARDIA DI FINANZA.

Il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, al pari degli altri comparti del Corpo, è al servizio dei cittadini e testimonia la profonda solidarietà umana dei suoi appartenenti, quotidianamente messa in campo anche a rischio della propria incolumità fisica ed in condizioni ambientali particolarmente avverse.

Durante la stagione estiva appena conclusa, i militari delle due Stazioni di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (S.A.G.F.) dipendenti dal Comando Provinciale Belluno hanno complessivamente effettuato n.54 interventi, a fronte dei quali sono state soccorse n.40 persone di cui n.14 di nazionalità straniera (Germania, Russia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti e Svezia) ed è stato effettuato il recupero di n.7 salme.

Di tali attività, la maggior frequenza è stata registrata nelle zone a più ampio richiamo turistico ed alpestre delle Dolomiti Bellunesi, consentendo il salvataggio di numerose vite umane: gli interventi si sono spesso svolti in scenari operativi oltremodo ostili, quali pareti rocciose di elevatissimo grado di difficoltà per l’arrampicata, ghiacciai e sentieri d’alta quota, talvolta in condizioni metereologiche particolarmente avverse ed in orari notturni.

Le coraggiose azioni a beneficio degli escursionisti, spesso vittime di gravi infortuni, sono state principalmente portate a termine, rispettivamente, sui versanti del gruppo delle Tofane/Cinque Torri dalla Stazione di Cortina d’Ampezzo e nel comprensorio delle Tre Cime di Lavaredo dalla Stazione di Auronzo di Cadore, talvolta anche travalicando i confini regionali.

Gli uomini del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza sono militari altamente specializzati, che ottengono la qualifica di “Tecnico di Soccorso Alpino” dopo il superamento di rigorose prove selettive ed un impegnativo programma formativo presso la Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo.

Il particolare addestramento effettuato presso il Reparto di formazione consente loro, una volta assegnati alle Stazioni operative, di poter lavorare con professionalità e sicurezza in ogni scenario montano e di cooperare efficacemente con gli altri enti deputati al soccorso.

Numerose sono state, infatti, anche le collaborazioni con i dispositivi provinciali per la ricerca di persone disperse, soprattutto mediante l’impiego delle unità cinofile.

Per assicurare la necessaria prontezza operativa, i Finanzieri del Soccorso Alpino, anche dopo il periodo di formazione, devono mantenere un costante ed elevato livello addestrativo.

In tale scenario operativo, infine, riveste fondamentale importanza il protocollo di intesa siglato tra il Comando Regionale Veneto della Guardia di Finanza ed il Soccorso Alpino e Speleologico Veneto (S.A.S.V.) del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.) per il coordinamento del servizio di soccorso alpino nel territorio della Regione Veneto, con il quale entrambe le parti, nel pieno interesse della collettività, hanno inteso rafforzare la collaborazione nelle attività operative di soccorso ed elisoccorso e nei relativi meccanismi di attivazione, anche attraverso la razionalizzazione dell’impiego delle risorse umane e strumentali a disposizione, perseguendo in unità d’intenti gli obiettivi della massima efficienza, tempestività e sicurezza nelle attività operative poste in essere. Nondimeno, analoga quotidiana collaborazione viene costantemente fornita dagli operatori del Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica 118 (S.U.E.M.) della U.L.L.S.1 Dolomiti, assolvendo quotidianamente agli specifici incarichi di competenza in piena sinergia con tutti gli attori del soccorso alpino.

I Finanzieri del S.A.G.F., peraltro dotati di mezzi ed attrezzature all’avanguardia e appoggiati dalla componente elicotteristica della Sezione Aerea della Guardia di finanza di Bolzano, assicurano anche le necessarie funzioni di Polizia Giudiziaria “di Montagna” nei casi in cui, dalla dinamica degli incidenti, possano essere ravvisati eventuali elementi di interesse penale.

logo

Related posts

BELLUNO E TREVISO: OLTRE 70 CHIAMATE AI VIGILI DEL FUOCO PER DANNI DAL MALTEMPO

BELLUNO E TREVISO: OLTRE 70 CHIAMATE AI VIGILI DEL FUOCO PER DANNI DAL MALTEMPO

Da mezzogiorno, di venerdì 12 luglio, i Vigili del fuoco stanno operando principalmente nelle provincie di Belluno e Treviso per danni causati dal maltempo: non si hanno notizie di persone coinvolte. Belluno: 15 interventi eseguiti e in corso di svolgimento dalle ore 12:00 per caduta di alberi...

MILANO CORTINA 2026 SVELERÀ  LA TORCIA OLIMPICA E PARALIMPICA AL PADIGLIONE ITALIA  DI EXPO 2025 OSAKA

MILANO CORTINA 2026 SVELERÀ LA TORCIA OLIMPICA E PARALIMPICA AL PADIGLIONE ITALIA DI EXPO 2025 OSAKA

Un palcoscenico mondiale per uno dei simboli più iconici in vista dei Giochi. Nel mese di aprile il Comitato Organizzatore dei prossimi Giochi Invernali svelerà, in contemporanea a Milano e nel Padiglione Italia a Expo 2025 Osaka, la Torcia delle Olimpiadi e Paralimpiadi 2026. Un’occasione unica...

DUE INTERVENTI IN MONTAGNA

DUE INTERVENTI IN MONTAGNA

Verso le 11.15 il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato allertato per una signora di Mira (VE) che, partecipando assieme ai figli a un'uscita micologia, messo male un piede aveva riportato una distorsione. La donna, che si trovava un centinaio di metri all'interno di un bosco nella zona di...

TUTTO PRONTO ALLA SPIAGGIA DI FARRA D’ALPAGO PER IL FESTIVAL DEGLI AQUILONI

TUTTO PRONTO ALLA SPIAGGIA DI FARRA D’ALPAGO PER IL FESTIVAL DEGLI AQUILONI

Tutto pronto sul Lago di Santa Croce (Alpago – Belluno) per la prima edizione del Festival degli Aquiloni, manifestazione organizzata dal Comitato Alpago 2 Ruote & Solidarietà insieme a Comune di Alpago, Eventi Volanti e Aics, con il supporto della Provincia di Belluno e con il sostegno e...

IL VESCOVO MARANGONI BENEDICE IL RIPOSIZIONAMENTO DI UN BASSO RILIEVO DEDICATO A SANTA BARBARA GIA’ PRESENTE NELLA VECCHIA SEDE DEI VIGILI DEL FUOCO

IL VESCOVO MARANGONI BENEDICE IL RIPOSIZIONAMENTO DI UN BASSO RILIEVO DEDICATO A SANTA BARBARA GIA’ PRESENTE NELLA VECCHIA SEDE DEI VIGILI DEL FUOCO

Il Vescovo di Belluno, Monsignor Renato Marangoni, mercoledì mattina si è recato in visita presso la sede provinciale dei Vigili del fuoco per la benedizione del basso rilievo di Santa Barbara. Opera lignea, in basso rilievo, prima presente nella sede storica di Via San Gregorio e ora...

DOLOMITI BUS: AVVISO SULLO SCIOPERO NAZIONALE DI GIOVEDì 18 LUGLIO

DOLOMITI BUS: AVVISO SULLO SCIOPERO NAZIONALE DI GIOVEDì 18 LUGLIO

Lettere dal K2, 70 anni dopo:   Lino Lacedelli “inedito” in mostra a Lagazuoi EXPO Dolomiti

Lettere dal K2, 70 anni dopo: Lino Lacedelli “inedito” in mostra a Lagazuoi EXPO Dolomiti

Dalle Dolomiti al K2, e dal K2 alle Dolomiti. Un filo diretto unisce queste cime dal 1954, quando l’ampezzano – e Scoiattolo di Cortina - Lino Lacedelli e il lombardo Achille Compagnoni, già istruttore presso la Scuola Militare Alpina, conquistarono la seconda vetta più alta della Terra. Per...

A CORTINA D’AMPEZZO, PRECIPITA DALLA FERRATA LIPELLA E PERDE LA VITA

A CORTINA D'AMPEZZO, PRECIPITA DALLA FERRATA LIPELLA E PERDE LA VITA

Passato da poco mezzogiorno la Centrale del 118 è stata attivata da un soccorritore che stava risalendo per caso la Ferrata Lipella e aveva assistito alla caduta di un escursionista, che si trovava più alto rispetto a lui. Fornite le coordinate del punto, è stato inviato l'elicottero del Suem...

CORTINATEATRO PRENDE IL VIA CON L’EVENTO MUSICALE  “ENNIO MORRICONE – MARCO POLO SOUNDTRACK”

CORTINATEATRO PRENDE IL VIA CON L’EVENTO MUSICALE “ENNIO MORRICONE – MARCO POLO SOUNDTRACK”

CortinAteatro, la stagione concertistica e teatrale ampezzana promossa e sostenuta dal Comune di Cortina d’Ampezzo, ideata e coordinata dall’associazione Musincantus, è pronta ad inaugurare il cartellone estivo, che si compone di 16 appuntamenti, dall’11 luglio al 18 ottobre. Si inizia con un...