MALTEMPO. COLPITE LE AREE DEI PASSI PORDOI, VALPAROLA E FEDAIA.

MALTEMPO. COLPITE LE AREE DEI PASSI PORDOI, VALPAROLA E FEDAIA.

Con riferimento alle precipitazioni che ieri pomeriggio, venerdì 26 luglio, hanno colpito le aree del passo Pordoi, attualmente chiuso e che Veneto Strade spera di poter riaprire in giornata, del passo Valparola e passo Fedaia (già riaperti), il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, attraverso l’assessore Gianpaolo Bottacin, ha allertato il Sistema Regionale di Protezione Civile per fare fronte alle situazioni di rischio che si sono determinate e che si potrebbero determinare nelle prossime ore sul territorio regionale.
 
Si segnala, inoltre, che venerdì 26 è stata riaperta la strada Cortina d’Ampezzo – Misurina, interrotta a causa di una frana.
 
Il presidente Zaia ha inoltre già predisposto il decreto sullo Stato di Crisi che verrà tenuto “aperto” per contemperare eventuali nuove situazioni che si dovessero ulteriormente verificare.

Il centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso un avviso di criticità idrogeologica valido fino alle 8.00 di lunedì 29 luglio.

Nelle giornate di sabato 27 e di domenica 28 luglio è prevista una crescente instabilità con aumento delle probabilità di rovesci e temporali su gran parte del territorio del Veneto. I fenomeni temporaleschi, soprattutto dalla sera di sabato, potranno essere anche intensi e con quantitativi di precipitazione anche abbondanti, in particolare tra le Prealpi, la zona pedemontana e la pianura centrosettentrionale. Nel corso del pomeriggio e soprattutto alla sera di domenica, i fenomeni saranno in graduale attenuazione e diradamento.

Considerato che in alcune aree della regione le precipitazioni potranno essere abbondanti e, occasionalmente, anche molto abbondanti, per alcune zone è stato elevato il livello di “attenzione”. L’allerta per la criticità idrogeologica, infatti, è stata portata a livello di “preallarme” per i seguenti bacini:
Alto Piave (Provincia di Belluno)
Piave Pedemontano (Provincie di Belluno e Treviso)
Adige Brenta – Bacchiglione – Alpone (Provincie di Vicenza, Belluno, Treviso e Verona)
Adige – Garda e Monti Lessini (Provincia di Verona))

logo

Related posts

COVID-19: SALGONO A 37 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 37 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 29 a 37 casi (+8). Le persone in quarantena...

5 milioni di euro per il nuovo bando regionale dedicato alla rottamazione delle vecchie auto

5 milioni di euro per il nuovo bando regionale dedicato alla rottamazione delle vecchie auto

Grande opportunità per i cittadini grazie al nuovo bando, approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore all'Ambiente Gianpaolo Bottacin, con cui si promuovono importanti incentivi per chi vorrà rottamare la propria vecchia auto e sostituirla con un veicolo a basso impatto...

COVID-19: SALGONO A 29 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 29 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questo fine settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 14 a 29 casi (+15). Le persone in quarantena...

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

CORTINA D’AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

CORTINA D'AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l’auto

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l'auto

Oggi “Nona Neta”, 96 anni, prima donna cadorina a guidare, è stata vaccinata a domicilio, da un medico del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss Dolomiti. Classe 1924, Antonietta Da Prà, meglio conosciuta come "Nona Neta" è stata la prima donna del Cadore ad avere auto e patente. Questa...

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

San Vito di Cadore (BL), 13 - 04 - 21 Attorno alle 14, il Pelikan di Bressanone è intervenuto su richiesta della Centrale del Suem, per un uomo che si era fatto male alla base della seggiovia che porta alla Cappellina di Tambres, a San Vito di Cadore. Risalito alle coordinate del luogo...

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

Nella mattinata di ieri gli uomini della Questura di Belluno hanno eseguito un’ordinanza cautelare di custodia in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Belluno su richiesta della Procura della Repubblica a carico di Roberto Dal Borgo, gestore del “Bar Sport” di Sois. Dal Borgo è...

Don Giuseppe, riposa in pace!

Don Giuseppe, riposa in pace!

Alle ore 8.53 di oggi, venerdì 9 aprile, don Giuseppe Bortolas ci ha lasciati. Era stato trovato incosciente dal Vescovo nella serata di mercoledì scorso; era stato ricoverato a Pieve di Cadore e poi a Belluno. Era nato a Cesiomaggiore il giorno 11 settembre 1953, figlio di Bruno e Susanna...