A CORTINA D’AMPEZZO LA HAUTE ROUTE DOLOMITES 2019

A CORTINA D’AMPEZZO LA HAUTE ROUTE DOLOMITES 2019

Ritorna sulle Dolomiti la Haute Route, manifestazione ciclosportiva organizzata da Oc Sport, realtà internazionale che propone brevi corse a tappe in tutto il mondo (tre o sette giorni), manifestazioni nelle quali il momento agonistico è strettamente legato al piacere di pedalare in posti da una valenza ambientale di eccellenza. Haute Route sarà sulle strade bellunesi, trentine e altoatesine con Haute Route Dolomites, una tre giorni che avrà il suo “cuore” a Cortina, luogo di partenza di tutte e tre le tappe. 402 sono I concorrenti, provenienti da 31 nazioni: I più numerosi sono I ciclisti britannici, seguiti da brasiliani e francesi. L’età media è di 44 anni. Metà dei concorrenti affronterà per la prima volta la Haute Route Dolomites mentre l’altro 50 per cento ha già vissuto in passato la manifestazione.

Due le possibilità di partecipazione all’ evento: a disposizione dei concorrenti ci sono infatti il percorso “original” e quello “compact”, più accessibile ai meno allenati.

La prima frazione, venerdì 7, è la Cortina – Passo Valparola, 97 chilometri di sviluppo e 3320 metri di dislivello con ascese ai passi Fazarego, Pordoi, Sella, Gardena e, appunto, Valparola. Per il “compact” i chilometri saranno 67, con 2270 metri di dislivello e ascese a Falzarego, Campolongo e Valparola.

La seconda tappa, sabato 8, sarà la Cortina – Tre Cime di Lavaredo: 95 chilometri e 3370 metri di dislivello, con ascese a Falzzarego, Giau e Tre Cime. Il “compact” proporrà “solo” 46 chilometri e 2060 metri di dislivello, distribuiti tra e salite al Falzarego e al Giau.
La terza e ultima tappa, domenica 9, sarà uguale per tutti e sarà una sfida contro le lancette del cronometro: Cortina – Passo Giau, 17 chilometri per 1160 metri di dislivello.


L’evento amatoriale permetterà ai concorrenti di vivere un’esperienza agonistica di alto profilo in un sistema organizzativo di eccellenza (“ride like a pro” – “pedala come un professionista” è il motto che accompagna gli eventi Haute Route) e in un contesto paesaggistico unico, come quello delle Dolomiti patrimonio dell’umanità Unesco. Haute Route Dolomites è il primo dei due eventi italiani 2019: il secondo sarà la Haute Route Stelvio, in programma a Bormio dal 20 al 22 settembre.
«I concorrenti potranno coniugare l’agonismo con il piacere di scoprire ambienti di grandissima suggestione» spiega Davide Marchegiano, responsabile del tracciato e direttore di gara. «Grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale e con le diverse realtà economiche ed associative di Cortina, oltre che con il comune di Auronzo per quanto riguarda l’arrivo alle Tre Cime, gli altri comuni bellunesi di Livinallongo, Colle Santa Lucia e Selva di Cadore, le province autonome di Bolzano e di Trento e le forze dell’ordine, potremo offrire il massimo dell’ospitalità e dell’assistenza, nello stile Haute Route. Da sottolineare, come per tutti gli eventi italiani, la sinergia con Acsi (associazione centri sportivi italiani ndr) e il fatto che questa manifestazione è una ciclosportiva che permette di avere una ottimale gestione del percorso sia per quanto riguarda gli atleti sia relativamente al traffico: la classifica di tappa sarà infatti determinata dalla somma dei tempi ottenuta nei tratti cronometrati e i diversi valichi sui quali transiteremo non saranno chiusi».

Cortina si svolgerà anche l’annuale summit dei responsabili di tutti gli eventi Haute Route, unendo idealmente le Dolomiti a tutte le altre località e facendo conoscere il territorio a rappresentanti e organizzatori dei diversi paesi. Questo il dettaglio degli eventi Haute Route 2019: Oman, Asheville (Stati Uniti), Dolomites, Alpe d’Huez (Francia), Norway, Pyrenées (Francia), Alps (Francia), Stelvio; San Francisco (Stati Uniti), Ventoux (Francia), Messico e Qingcheng (Cina).

logo

Related posts

COVID 19: SALGONO A 9 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID 19: SALGONO A 9 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo,Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questa settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 3 a 9 casi (+6). Le persone in quarantena...

Gli interventi di oggi domenica 17 ottobre 21 del Soccorso Alpino, ritrovato senza vita Elio Coletti

Gli interventi di oggi domenica 17 ottobre 21 del Soccorso Alpino, ritrovato senza vita Elio Coletti

Attorno alle 14 è scattato l'allarme per un uomo colto da malore, mentre con i familiari si trovava nei pressi del Lago di Fosses, sulle Dolomiti d'Ampezzo. Sul luogo indicato è subito volata l'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, che è atterrata nelle vicinanze. Personale medico e tecnico...

A DOMEGGE CERCATRICE DI FUNGHI SI INFORTUNA A UNA GAMBA

A DOMEGGE CERCATRICE DI FUNGHI SI INFORTUNA A UNA GAMBA

Alle 10.40 circa il Soccorso alpino del Centro Cadore è stato allertato per intervenire in supporto all'ambulanza in aiuto di una cercatrice di funghi scivolata in località Somacros. La donna di Lozzo di Cadore (BL), un'ottantina di anni, aveva infatti riportato una probabile frattura alla...

Aggiornamento Frana Croda dei Ros a San Vito di Cadore

Aggiornamento Frana Croda dei Ros a San Vito di Cadore

Anche nella giornata odierna sono continuati i monitoraggi della parete della Croda dei Ros. Si sono verificati ulteriori crolli, tutti di piccola entità, e in misura minore rispetto a ieri. Dal sorvolo in elicottero di ieri è stato evidenziato che il materiale franato è di circa 50mila metri...

TORNA LA COPPA DEL MONDO DI SCI FEMMINILE A CORTINA D’AMPEZZO, NEL WEEK-END DEL 22 E 23 GENNAIO 2022.

TORNA LA COPPA DEL MONDO DI SCI FEMMINILE A CORTINA D’AMPEZZO, NEL WEEK-END DEL 22 E 23 GENNAIO 2022.

Durante i recenti meeting della FIS, tenutisi on line nell’ultima settimana di settembre, è stato ufficializzato il ritorno della Coppa del Mondo di sci femminile a Cortina d’Ampezzo, dopo il biennio impegnato dalle Finali di Coppa del Mondo 2020 (poi annullate per la pandemia) e il Mondiale di...

SCIVOLA IN UN RUSCELLO

SCIVOLA IN UN RUSCELLO

Sospirolo (BL), 10 - 10 - 21 Attorno alle 18, di ieri, domenica 10 ottobre, il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per un escursionista che, mentre stava camminando con le figlie lungo un sentiero in prossimità della cascata della Soffia, era scivolato e caduto in un ruscello. Subito...

Precipita per 400 metri e perde la vita dal Sasso di Toanella

Precipita per 400 metri e perde la vita dal Sasso di Toanella

Un'escursionista vicentina ha perso oggi la vita precipitando per 400 metri dal Sasso di Toanella, 2.430 metri di quota. La donna stava scendendo lungo la normale con il compagno e un'altra coppia quando, poco sotto la cima ha perso l'equilibrio cadendo nel vuoto. Scattato l'allarme attorno alle...

Valle di Cadore, in fase di conclusione i lavori a Borgata Giau

Valle di Cadore, in fase di conclusione i lavori a Borgata Giau

Sono in fase di conclusione gli ultimi lavori di mitigazione del rischio idrogeologico a Borgata Giau (Valle di Cadore). La Provincia ha messo in campo tre somme urgenze negli ultimi mesi, per un investimento complessivo di quasi 500mila euro, con l’obiettivo di ridurre il più...

AD ALESSANDRO BENETTON, L’EDIZIONE 2021 DEL “PREMIO SPORTUR:I PROTAGONISTI D’IMPRESA”

AD ALESSANDRO BENETTON, L’EDIZIONE 2021 DEL “PREMIO SPORTUR:I PROTAGONISTI D'IMPRESA”

Nell’ambito del progetto “PREMIO SPORTUR”, da undici edizioni Sportur assegna lo speciale riconoscimento “I protagonisti d’impresa nel mondo” ad una personalità di assoluta eccellenza del mondo imprenditoriale italiano, che si sia distinto per il proprio operato, raggiungendo importanti...