A Cortina le atlete della Coppa del Mondo unite contro la violenza sulle donne

A Cortina le atlete della Coppa del Mondo unite contro la violenza sulle donne

A Cortina le atlete della Coppa del Mondo di Sci
unite contro la violenza sulle donne

Per la prima volta nella storia della competizione,
sui pettorali di gara sarà presente il simbolo della campagna

Cortina d’Ampezzo, 18 gennaio 2018 – “Stop violence against women and girls”: un messaggio forte che giungerà da Cortina e dalle atlete in gara nella tappa di Coppa del Mondo di sci. Per la prima volta nella storia della Circo Rosa infatti, sui pettorali troverà posto un messaggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne a supporto dell’Associazione D.i.Re, Donne in rete contro la violenza.

Lo sport e i campioni sono un veicolo importante per questi messaggi grazie al loro essere dei simboli positivi e specialmente seguiti dagli appassionati. Spesso, grandi atleti sono anche grandi comunicatori di valori che uniscono.

“Il sostegno delle atlete dello sci è per noi tutte di D.i.Re, Donne in rete contro la violenza, un dono molto significativo di cui siamo davvero grate”, afferma Lella Palladino, sociologa e attuale presidente dell’Associazione Nazionale D.i.Re.
 
“Il supporto e la visibilità che offrono le campionesse di sci a D.i.Re è tanto più prezioso, perché purtroppo la vita dei centri antiviolenza fa i conti continuamente con la carenza di risorse, al punto che molti centri – soprattutto nei territori più difficili – vivono soprattutto grazie all’impegno volontario delle donne che li hanno fondati e li gestiscono”, conclude Lella Palladino.

D.i.Re riunisce attualmente 80 associazioni di donne in 18 regioni italiane, che gestiscono un centinaio di centri di accoglienza, case rifugio, servizi di assistenza, counselling e sostegno psicologico e legale. Tutti i centri lavorano per mettere le donne che hanno subito violenza in condizione di ricostruire la propria vita e non incappare più in relazioni violente in futuro.
 
Accanto a questo lavoro, essenziale per affrontare l’emergenza, c’è poi tutto il lavoro intenso e capillare nella società: campagne di sensibilizzazione, corsi di formazione, ricerche, collaborazione con le istituzioni. Questo lavoro di tipo culturale è fondamentale, perché è nella società che si costruisce quel cambiamento di prospettiva nelle relazioni tra uomini e donne che aiuta davvero a prevenire la violenza.

“Ringrazio la FIS e il mondo dello sci e le atlete per averci dato modo, in occasione delle nostre gare, di rilanciare il messaggio contro la violenza sulle donne” – commenta Alessandro Benetton, presidente di Fondazione Cortina 2021.

FB @cortinaskiworldcup
FB @cortina2021
#RoadtoCortina2021

DiRe – Donne in rete contro la violenza

Costituitasi il 29 settembre 2008, l’Associazione nazionale ” D.i.Re “Donne in Rete contro la violenza” è la prima associazione italiana a carattere nazionale di centri antiviolenza non istituzionali e gestiti da associazioni di donne che affronta il tema della violenza maschile sulle donne secondo l’ottica della differenza di genere, collocando le radici di tale violenza nella storica, ma ancora attuale, disparità di potere tra uomini e donne nei diversi ambiti sociali.
La rete D.i.Re riunisce attualmente 80 associazioni in 18 regioni, che gestiscono centri di accoglienza, case rifugio, servizi di sportello, oltre a realizzare ricerche, corsi di formazione e campagne di sensibilizzazione volte a prevenire la violenza contro le donne. Nel 2016 sono state accolte nei centri della rete D.i.Re oltre 21 mila donne vittime di violenza, di cui oltre 13 mila al loro primo accesso. Si tratta nella stragrande maggioranza di donne che si sottraggono a esperienza di violenza nel contesto familiare o di coppia, di età compresa prevalentemente tra i 30 e 59 anni.

logo

Related posts

COVID-19: LA MAPPA DEI CONTAGI

COVID-19: LA MAPPA DEI CONTAGI

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, Adriana Cogode, alla quale hanno preso parte i vertici delle Forze di Polizia, il Presidente della Provincia, i Sindaci dei Comuni di...

ARREDAMONT SPOSTATA A NATALE

ARREDAMONT SPOSTATA A NATALE

Il rammarico è evidente, ma un riposizionamento può essere l’occasione per nuove iniziative legate alle festività di fine anno. Il Presidente di Longarone Fiere Dolomiti, Gian Angelo Bellati sottolinea come “con estremo rammarico dobbiamo posticipare la fiera di Arredamont. Abbiamo investito...

CORONAVIRUS: NUOVA ORDINANZA DEL PRESIDENTE ZAIA

CORONAVIRUS: NUOVA ORDINANZA DEL PRESIDENTE ZAIA

Di seguito l’Ordinanza n.145, del 26 ottobre 2020, “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Ulteriori disposizioni”, firmata dal Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, e in fase di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della...

COVID-19: SALGONO A 159 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 159 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, continua ad aggiornare la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid -19. “In questo fine settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 140 a 159 casi (+19). Le persone...

Soccorso alpino oggi a Igne, Monte Coldai e alla grotta azzurra di Mel

Soccorso alpino oggi a Igne, Monte Coldai e alla grotta azzurra di Mel

Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da malore all'esterno di una casera a Igne, Longarone. J.S., 31 anni, di Ponte nelle Alpi (BL), aveva infatti perso i sensi all'improvviso e i compagni lo avevano trovato così. Ricevute le coordinate...

COVID-19: SALGONO A 140 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 140 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, continua ad aggiornare la comunità sull’evolversi dell'epidemia da Covid -19. ”In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 132 a 140 casi (+8). Il numero è in...

CORONAVIRUS: SCENDONO A 132 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO.

CORONAVIRUS: SCENDONO A 132 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO.

Il sindaco Gianpietro Ghedina, continua ad informare la cittadinanza sull'andamento dell’epidemia da Coronavirus a Cortina d’Ampezzo. “In questi due giorni”, scrive il sindaco Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 135 a 132 casi (-3). Le...

COVID-19. NUOVO PIANO DI SANITA’ PUBBLICA IN VENETO.

COVID-19. NUOVO PIANO DI SANITA’ PUBBLICA IN VENETO.

Cinque fasi in crescendo di gravità, ad ognuna delle quali corrisponde una diversa organizzazione ospedaliera; aumento a circa mille dei posti letto nelle terapie intensive; possibile riattivazione dei Covid-Hospital e degli ospedali a suo tempo dismessi e riattivati nella fase più “calda” del...

OLIMPIADI INVERNALI 2026: FONDAZIONE MILANO CORTINA, CONFINDUSTRIA LOMBARDIA E CONFINDUSTRIA VENETO SIGLANO DUE PROTOCOLLI D’INTESA

OLIMPIADI INVERNALI 2026: FONDAZIONE MILANO CORTINA, CONFINDUSTRIA LOMBARDIA E CONFINDUSTRIA VENETO SIGLANO DUE PROTOCOLLI D’INTESA

Fare sinergia e attivare il meglio delle eccellenze industriali, creative e sportive delle due regioni che da sole producono oltre il 30% del Pil nazionale in vista delle Olimpiadi invernali del 2026: è questo l’obiettivo dei due protocolli d’intesa siglati da Fondazione Milano Cortina 2026...