A Cortina le atlete della Coppa del Mondo unite contro la violenza sulle donne

A Cortina le atlete della Coppa del Mondo unite contro la violenza sulle donne

A Cortina le atlete della Coppa del Mondo di Sci
unite contro la violenza sulle donne

Per la prima volta nella storia della competizione,
sui pettorali di gara sarà presente il simbolo della campagna

Cortina d’Ampezzo, 18 gennaio 2018 – “Stop violence against women and girls”: un messaggio forte che giungerà da Cortina e dalle atlete in gara nella tappa di Coppa del Mondo di sci. Per la prima volta nella storia della Circo Rosa infatti, sui pettorali troverà posto un messaggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne a supporto dell’Associazione D.i.Re, Donne in rete contro la violenza.

Lo sport e i campioni sono un veicolo importante per questi messaggi grazie al loro essere dei simboli positivi e specialmente seguiti dagli appassionati. Spesso, grandi atleti sono anche grandi comunicatori di valori che uniscono.

“Il sostegno delle atlete dello sci è per noi tutte di D.i.Re, Donne in rete contro la violenza, un dono molto significativo di cui siamo davvero grate”, afferma Lella Palladino, sociologa e attuale presidente dell’Associazione Nazionale D.i.Re.
 
“Il supporto e la visibilità che offrono le campionesse di sci a D.i.Re è tanto più prezioso, perché purtroppo la vita dei centri antiviolenza fa i conti continuamente con la carenza di risorse, al punto che molti centri – soprattutto nei territori più difficili – vivono soprattutto grazie all’impegno volontario delle donne che li hanno fondati e li gestiscono”, conclude Lella Palladino.

D.i.Re riunisce attualmente 80 associazioni di donne in 18 regioni italiane, che gestiscono un centinaio di centri di accoglienza, case rifugio, servizi di assistenza, counselling e sostegno psicologico e legale. Tutti i centri lavorano per mettere le donne che hanno subito violenza in condizione di ricostruire la propria vita e non incappare più in relazioni violente in futuro.
 
Accanto a questo lavoro, essenziale per affrontare l’emergenza, c’è poi tutto il lavoro intenso e capillare nella società: campagne di sensibilizzazione, corsi di formazione, ricerche, collaborazione con le istituzioni. Questo lavoro di tipo culturale è fondamentale, perché è nella società che si costruisce quel cambiamento di prospettiva nelle relazioni tra uomini e donne che aiuta davvero a prevenire la violenza.

“Ringrazio la FIS e il mondo dello sci e le atlete per averci dato modo, in occasione delle nostre gare, di rilanciare il messaggio contro la violenza sulle donne” – commenta Alessandro Benetton, presidente di Fondazione Cortina 2021.

FB @cortinaskiworldcup
FB @cortina2021
#RoadtoCortina2021

DiRe – Donne in rete contro la violenza

Costituitasi il 29 settembre 2008, l’Associazione nazionale ” D.i.Re “Donne in Rete contro la violenza” è la prima associazione italiana a carattere nazionale di centri antiviolenza non istituzionali e gestiti da associazioni di donne che affronta il tema della violenza maschile sulle donne secondo l’ottica della differenza di genere, collocando le radici di tale violenza nella storica, ma ancora attuale, disparità di potere tra uomini e donne nei diversi ambiti sociali.
La rete D.i.Re riunisce attualmente 80 associazioni in 18 regioni, che gestiscono centri di accoglienza, case rifugio, servizi di sportello, oltre a realizzare ricerche, corsi di formazione e campagne di sensibilizzazione volte a prevenire la violenza contro le donne. Nel 2016 sono state accolte nei centri della rete D.i.Re oltre 21 mila donne vittime di violenza, di cui oltre 13 mila al loro primo accesso. Si tratta nella stragrande maggioranza di donne che si sottraggono a esperienza di violenza nel contesto familiare o di coppia, di età compresa prevalentemente tra i 30 e 59 anni.

Related posts

Recuperati alpinisti sulla Grande di Lavaredo

Recuperati alpinisti sulla Grande di Lavaredo

Auronzo di Cadore (BL), 13 - 10 - 19 Ieri sera poco prima delle 20 il Soccorso alpino di Auronzo di Cadore è stato allertato dalla Centrale del 118, per una coppia di alpinisti tedeschi che non riusciva a trovare la via di discesa dalla normale alla Grande delle Tre Cime di Lavaredo. Una...

Cacciatore muore colto da malore a Domegge di Cadore

Cacciatore muore colto da malore a Domegge di Cadore

Attorno alle 5 e tre quarti la Centrale del 118 è stata allertata dal figlio di un cacciatore colto da malore in una zona tra il Rifugio Baion e il Ciareido, sulle Marmarole. Ricevute le coordinate una decina di soccorritori ha raggiunto l'uomo esanime, poco sotto il sentiero, ed è subentrata al...

SensorCivico: la tua voce conta

SensorCivico: la tua voce conta

SensorCivico è un nuovo servizio digitale del Comune di Cortina d’Ampezzo per dare voce sia ai propri cittadini che agli ospiti e turisti. Con accesso diretto dalla home del sito del Comune di Cortina d’Ampezzo o attraverso il link www.comunecortinadampezzo.bl.it/sensorcivico/ da oggi è...

Incidente mortale a Calalzo di Cadore.

Incidente mortale a Calalzo di Cadore.

Un incidente mortale nella notte tra lunedì e martedì a Calalzo di Cadore. In via Nazionale, lungo la Statale 51 Bis di Alemagna, proprio davanti al negozio Ottica Demenego, per cause in corso di accertamento una Lexus RX 450 condotta da un uomo del 1955 residente in comune di Comelico Superiore...

GLI INTERVENTI ESTIVI DEL SOCCORSO ALPINO DELLA GUARDIA DI FINANZA.

GLI INTERVENTI ESTIVI DEL SOCCORSO ALPINO DELLA GUARDIA DI FINANZA.

Il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, al pari degli altri comparti del Corpo, è al servizio dei cittadini e testimonia la profonda solidarietà umana dei suoi appartenenti, quotidianamente messa in campo anche a rischio della propria incolumità fisica ed in condizioni ambientali...

CORTINA 2021 CON KRISTIAN GHEDINA SCIA A COPENHILL.

CORTINA 2021 CON KRISTIAN GHEDINA SCIA A COPENHILL.

Il posto più originale dove sciare? Lo sperimenterà Kristian Ghedina, Ambassador di Fondazione Cortina 2021, venerdì 4 ottobre partecipando al Grand Opening di Amager Bakke – Copenhill, la pista da sci costruita sul tetto del più grande termovalorizzatore al mondo, a due passi dal centro di...

INIZIATO IL FUTURO DEL CODIVILLA PUTTI DI CORTINA D’AMPEZZO.

INIZIATO IL FUTURO DEL CODIVILLA PUTTI DI CORTINA D'AMPEZZO.

“Il rilancio non solo a livello locale, ma nazionale, dell’Ospedale Codivilla Putti di Cortina è una realtà che procede a grandi passi. Che diranno ora i gufi che, per anni, hanno raccontato la bugia che la Regione voleva chiuderlo, anche dopo la delibera del marzo 2017 con cui definimmo il...

SCUOLA SANITARIA REGIONALE: DUE GIORNI DI ADDESTRAMENTO SOTTO L’AGNER

SCUOLA SANITARIA REGIONALE: DUE GIORNI DI ADDESTRAMENTO SOTTO L'AGNER

Voltago Agordino (BL), 02 - 10 - 19 È stato un fine settimana intenso per infermieri e medici del Soccorso alpino e speleologico Veneto, impegnati assieme alla componente tecnica in due serratissime giornate di addestrmento nell'area attorno al Rifugio Scarpa, sotto il Monte Agner. La Scuola...

SABATO 5 OTTOBRE LA PREMIAZIONE DELLA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO ZANFRON.

SABATO 5 OTTOBRE LA PREMIAZIONE DELLA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO ZANFRON.

Si svolgerà sabato, 5 ottobre, alle 17.30, alla sala consiliare del Municipio di Longarone, all'interno delle manifestazioni per il 56. anniversario della tragedia del Vajont, la cerimonia di premiazione della seconda edizione del premio giornalistico intitolato alla memoria di Giuseppe “Bepi”...