Report della Questura sui controlli del fine settimana.

Report della Questura sui controlli del fine settimana.

Nell’ultimo fine settimana su disposizioni del Questore, gli operatori della Polizia di Stato, hanno svolto attività straordinaria finalizzata al controllo del territorio, al contrasto di fenomeni di degrado urbano nonché alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito di tale impegno le Volanti hanno sanzionato una persona di origini argentine per ingiustificato possesso di 0.5 grammi di “hashish”.

Il soggetto di anni 19 veniva identificato in via Sottocastello dove gli agenti effettuavano un controllo di iniziativa su di un gruppo di giovani lì stazionanti.

Il ragazzo si mostrava subito nervoso e pertanto gli agenti insospettiti continuavano nei controlli rinvenendo sul posto un involucro abbandonato contenente 0.7 grammi di altra sostanza che dai test appositamente svolti dalla scientifica risultava essere marijuana.

Il soggetto riferiva di aver acquistato la sostanza nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Venezia-Mestre ed accompagnato presso gli uffici per ulteriore accertamenti veniva segnalato in Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Nello stesso fine settimana il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, impegnato nel servizio di “Poliziotto di Quartiere”, fermava uno straniero per il reato di accattonaggio.

Originario della Nigeria, con regolare permesso di soggiorno, il soggetto veniva fermato dalla pattuglia appiedata in via Carrera mentre, porgendo un berretto da baseball, chiedeva denaro ai passanti.

Al soggetto identificato veniva elevato un verbale di contravvenzione per la sanzione amministrativa di 100 € e contestualmente veniva allontanato dal luogo.

Infine la stessa Squadra Volante, in Piazza dei Martiri, durante un regolare controllo dei documenti di un’autovettura, svolto anche tramite l’archivio telematico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, riscontrava l’alterazione illecita della carta di circolazione.

Il soggetto responsabile, un giovane feltrino, veniva deferito all’Autorità Giudiziaria, per falso ideologico e la carta di circolazione sequestrata.

Nel corso dei servizi del fine settimana sono state identificate complessivamente 128 persone, controllati 43 veicoli ed elevate 7 contravvenzioni del cds.

logo

Related posts

COVID-19: SALGONO A 37 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 37 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questi due giorni”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 29 a 37 casi (+8). Le persone in quarantena...

5 milioni di euro per il nuovo bando regionale dedicato alla rottamazione delle vecchie auto

5 milioni di euro per il nuovo bando regionale dedicato alla rottamazione delle vecchie auto

Grande opportunità per i cittadini grazie al nuovo bando, approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore all'Ambiente Gianpaolo Bottacin, con cui si promuovono importanti incentivi per chi vorrà rottamare la propria vecchia auto e sostituirla con un veicolo a basso impatto...

COVID-19: SALGONO A 29 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

COVID-19: SALGONO A 29 I POSITIVI A CORTINA D’AMPEZZO

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina, aggiorna la comunità sull’evolversi dell’epidemia da Covid-19. “In questo fine settimana”, scrive Ghedina, “il numero di positivi al Covid-19 nel territorio di Cortina d’Ampezzo è passato da 14 a 29 casi (+15). Le persone in quarantena...

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

Riapertura Motorizzazione Civile di Belluno

CORTINA D’AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

CORTINA D'AMPEZZO: Il Comune assegna 430 mila euro di contributi alle Associazioni sportive e culturali.

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l’auto

Vaccinata a domicilio Nonna Neta: 96 anni, prima cadorina a guidare l'auto

Oggi “Nona Neta”, 96 anni, prima donna cadorina a guidare, è stata vaccinata a domicilio, da un medico del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss Dolomiti. Classe 1924, Antonietta Da Prà, meglio conosciuta come "Nona Neta" è stata la prima donna del Cadore ad avere auto e patente. Questa...

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

Soccorso Alpino e Speleologico Veneto: INFORTUNIO A SAN VITO DI CADORE

San Vito di Cadore (BL), 13 - 04 - 21 Attorno alle 14, il Pelikan di Bressanone è intervenuto su richiesta della Centrale del Suem, per un uomo che si era fatto male alla base della seggiovia che porta alla Cappellina di Tambres, a San Vito di Cadore. Risalito alle coordinate del luogo...

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

LA POLIZIA ARRESTA UNO SPACCIATORE

Nella mattinata di ieri gli uomini della Questura di Belluno hanno eseguito un’ordinanza cautelare di custodia in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Belluno su richiesta della Procura della Repubblica a carico di Roberto Dal Borgo, gestore del “Bar Sport” di Sois. Dal Borgo è...

Don Giuseppe, riposa in pace!

Don Giuseppe, riposa in pace!

Alle ore 8.53 di oggi, venerdì 9 aprile, don Giuseppe Bortolas ci ha lasciati. Era stato trovato incosciente dal Vescovo nella serata di mercoledì scorso; era stato ricoverato a Pieve di Cadore e poi a Belluno. Era nato a Cesiomaggiore il giorno 11 settembre 1953, figlio di Bruno e Susanna...