Ad Auronzo di Cadore la targa “Comune delle Dolomiti UNESCO”

Ad Auronzo di Cadore la targa “Comune delle Dolomiti UNESCO”

Il Comune di Auronzo di Cadore è il primo in Veneto a dotarsi del cartello che rende esplicita la presenza, all’interno del territorio amministrato, di una parte del Bene UNESCO. La targa ora accoglie i numerosi turisti che frequentano le sponde del lago di Santa Caterina e le montagne circostanti. La stessa proposta ha raggiunto tutti i Comuni il cui territorio rientra nell’area del Sito UNESCO: la Fondazione ha infatti richiesto alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO l’autorizzazione per l’utilizzo dei loghi da parte delle singole amministrazioni, che ora possono cogliere questa importante opportunità.

AI PIEDI DELLE TRE CIME, TRA STORIA, MEMORIA E NATURA

Auronzo, Misurina, le Tre Cime, il Monte Piana… La targa, consegnata al sindaco di Auronzo Tatiana Pais Becher, suggella qualcosa di più di una semplice indicazione geomorfologica. Nel centenario del primo conflitto mondiale, e proprio nell’anno in cui si ricorda l’abbandono da parte delle truppe italiane del fronte dolomitico, lungo il quale giovani italiani ed austriaci furono costretti a combattersi e morire al cospetto di quelle splendide vette, assume un alto significato storico e morale ricordare a tutti che oggi quelle stesse crode sono diventate Patrimonio condiviso di tutta l’umanità. Non a caso nel 2015, quando il LabFest, il festival itinerante organizzato dalla Fondazione Dolomiti UNESCO, aveva fatto tappa ad Auronzo, il tema scelto era stato proprio #Sconfini”: dove prima c’erano le trincee, oggi i popoli delle Dolomiti s’incontrano per condividere il futuro. Impossibile scordare poi quel 25 agosto del 2009 quando l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano intervenne proprio ad Auronzo per celebrare il riconoscimento da parte dell’UNESCO delle Dolomiti come Patrimonio dell’umanità.

UNA TARGA DAI MOLTI SIGNIFICATI

Ecco dunque che quella che appare come una semplice targa prende vita e si carica di molteplici significati, a seconda dei territori in cui viene collocata. E’ anche per questo che la proposta è stata lanciata da parte della Fondazione Dolomiti UNESCO a tutti i Comuni il cui territorio è compreso, anche parzialmente all’interno dell’area core del Sito. Molteplici significati, ma uno scopo unitario: l’obiettivo è infatti anche e soprattutto quello di uniformare il più possibile gli strumenti di comunicazione per diffondere la conoscenza della aree coinvolte nel riconoscimento UNESCO in modo sempre più omogeneo.

Related posts

Recupero impegnativo del Soccorso Alpino a Forcella Staunies a Cortina

Recupero impegnativo del Soccorso Alpino a Forcella Staunies a Cortina

Cortina d'Ampezzo (BL), 25 - 02 - 20 Si è da poco concluso un recupero impegnativo in aiuto di due scialpinisti bloccati a Forcella Staunies. Verso le 17 la Centrale del 118 è stata allertata da due sciatori tedeschi di 38 e 33 anni. Partiti da Passo Cimabanche, i due erano passati per Pra del...

CORONAVIRUS: PRESIDENTE REGIONE VENETO, “CI SARANNO FORSE ALTRE ORDINANZE, MA NIENTE PANICO”.

CORONAVIRUS: PRESIDENTE REGIONE VENETO, “CI SARANNO FORSE ALTRE ORDINANZE, MA NIENTE PANICO".

“Al governo abbiamo chiesto provvedimenti diretti, che non possono limitarsi agli aspetti fiscali o solo alle ‘zone rosse’. Siamo una Regione che produce oltre 165 mld del Pil italiano e rischiamo di essere una delle aree più colpite dall’emergenza coronavirus In particolare il sistema turistico...

Recuperato scialpinista sul Cristallo

Recuperato scialpinista sul Cristallo

Auronzo di Cadore (BL), 23 - 02 - 20 Attorno alle 15 la Centrale del 118 è stata allertata per una scialpinista infortunatosi sul versante nord di Forcella Cristallo. La sciatorice S.K.K., 50 anni, della Corea del Sud, ma residente in Germania, che aveva riportato un probabile trauma al...

Intervista a Luca Zaia rigurado ai casi di CoronaVirus in Veneto

Intervista a Luca Zaia rigurado ai casi di CoronaVirus in Veneto

Parliamo con Luca Zaia dei casi di CoronaVirus in Veneto, aperta l'unità di crisi, ascolta l'intervista dal lettore sottostante: --    

GRANDE ATTESA PER LA ‘PRIMA’ DELL’ARENA POLO IN NOTTURNA

GRANDE ATTESA PER LA 'PRIMA' DELL'ARENA POLO IN NOTTURNA

Quella di domani, sabato 21 febbraio, sarà una data 'storica' per il polo sulla neve. Il match tra U.S. Polo Assn./I Profumi del Marmo e KEP Italia/Safe Riding sarà infatti il primo che verrà giocato in notturna. Cortina d'Ampezzo, località che per anni ha legato il suo nome a questa disciplina...

Italia Polo Challenge – Cortina 2020: domani sfilata e presentazione delle squadre

Italia Polo Challenge - Cortina 2020: domani sfilata e presentazione delle squadre

Entra nel vivo l’atteso appuntamento di Cortina d’Ampezzo con il polo sulla neve. Ricca anteprima del match - che si disputerà sabato 22 febbraio a Fiames a partire dalle ore 18.30 - sono infatti la presentazione dell’evento e la sfilata a cavallo delle squadre previste domani venerdì 21...

CortinAteatro: DA QUI ALLA LUNA

CortinAteatro: DA QUI ALLA LUNA

CortinAteatro DA QUI ALLA LUNA, A CORTINA D’AMPEZZO ARRIVA LO SPETTACOLO DEDICATO ALLA TEMPESTA VAIA Sabato 22 febbraio alle 20.45 all’Alexandre Girardi Hall il Teatro Stabile del Veneto proporrà un delicatissimo requiem per una montagna violentata e abbandonata. I 16 milioni di alberi...

E’ IN VENDITA CORTY

E' IN VENDITA CORTY

Mancano ormai poche settimane alle Finali di Coppa del mondo di sci e un protagonista d’eccezione è già pronto a scendere in pista: è Corty, la mascotte di Cortina 2021. Il peluche raffigurante il simpatico scoiattolo rosso, prodotto da Trudi – brand del gruppo Giochi Preziosi, licenziatario di...

Carnevale a Cortina: il programma

Carnevale a Cortina: il programma

Tutto pronto per i festeggiamenti di Carnevale, tra musica, sport, cabaret, maschere, costumi e tanto divertimento. Da giovedì 20 a martedì 25 febbraio, l’associazione Cortina For Us e il Comune di Cortina d'Ampezzo, hanno pensato di travestire tutta la città, valorizzandone gli aspetti più...